UEFA Europa League: spunti di riflessione

I reporter di UEFA.com analizzano quanto accaduto giovedì sera, focalizzandosi sui brillanti successi di Siviglia e Zenit e su quelli meno convincenti di Wolfsburg e Everton.

Stéphane Mbia in festa dopo il secondo gol del Siviglia
Stéphane Mbia in festa dopo il secondo gol del Siviglia ©AFP/Getty Images

Non sottovalutare il bonus UEFA Champions League
Quinto in Spagna, il Sevilla FC di Unai Emery ha dimostrato con una grande prestazione in casa del Villarreal CF di essere consapevole dell'importanza della decisione UEFA di premiare i vincitori dell'Europa League con un posto in Champions League. Nessuna squadra può permettersi di distogliere lo sguardo dagli impegni nazionali, ma la finale di Varsavia mette in palio qualcosa in più di un semplice trofeo. Delfín Ramírez

Villarreal - Siviglia 1-3
La vittoria del Siviglia in cinque punti

L'importanza di Danny allo Zenit
Danny non ha segnato o confezionato assist, ma è stato un elemento chiave nel successo casalingo per 2-0 dell'FC Zenit sul Torino FC. Nel cuore di ogni azione dello Zenit, il 31enne portoghese si è distinto anche a fine gara per le sue dichiarazioni: "Le luci della ribalta? Non mi interessano, sono qui per aiutare la mia squadra a vincere". Insomma, un'espressione tipicamente altruista. Eugene Ravdin

Zenit - Torino 2-0
Ventura ci crede ancora

Wolfsburg celebrate a Kevin De Bruyne goal
Wolfsburg celebrate a Kevin De Bruyne goal©Getty Images

Due gol basteranno al Wolfsburg?
"Il risultato è pericoloso", sottolinea Kevin De Bruyne, che trattiene l'euforia dopo la vittoria per 3-1 del VfL Wolfsburg contro l'FC Internazionale Milano. Il punteggio premia la squadra di Dieter Hecking, trascinata dalle prodezze di De Bruyne – "Gli ho detto a fine primo tempo di stare tranquillo", ha commentato Hecking. Il belga, tuttavia, ha gettato al vento la chance di chiudere definitivamente il match sul 4-1. Errore fatale in vista del ritorno a Milano? Matthias Rötters

Rudi Garcia soddisfatto
Rudi Garcia soddisfatto©Getty Images

Wolfsburg - Inter 3-1
Mancini striglia l'Inter

Roma a tutto pareggio

L'AS Roma di Rudi Garcia ha perso terreno sulla Juventus in Serie A dopo gli otto pareggi rimediati in dieci partite. Il sigillo di Seydou Keita contro l'ACF Fiorentina dà questa volta al risultato un sapore diverso: "E' un gol importante in chiave qualificazione - ha detto il tecnico francese -. Avremmo potuto vincere, ma va bene così". Uno 0-0 a Roma giovedì prossimo garantirebbe alla sua squadra l'emozione di un altro sorteggio - quello per i quarti di finale a Nyon. Ben Gladwell

Fiorentina - Roma 1-1
Montella e Garcia contenti a metà

Steven Naismith festeggia il suo gol
Steven Naismith festeggia il suo gol©AFP/Getty Images

L'Everton vacilla 
Il malessere accusato dall'Everton FC in campionato è sembrato per la prima colpire il club inglese anche in Europa: la rete di Oleh Gusev al 14' per l'FC Dynamo Kyiv è stato, forse, un campanello d'allarme. Ma il gol del pari di Steven Naismith a sei minuti dall'intervallo è sembrato scacciare momentaneamente i fantasmi: "Ha risollevato tutti compreso il pubblico - ha dichiarato Gareth Barry a UEFA.com - Siamo cresciuti a livello di fiducia ma siamo un pò dispiaciuti di avere segnato solo due gol". Simon Hart

Everton - Dynamo Kyiv 2-1