Le reazioni al sorteggio per i sedicesimi

Rafael Benítez si aspetta "una partita molto difficile" contro il Trabzonspor, Vincenzo Montella definisce il Tottenham un avversario "ostico" mentre Frank de Boer ammette che il sorteggio "avrebbe potuto essere peggiore" per l'Ajax.

Fassone sulla sfida con il Celtic
Fassone sulla sfida con il Celtic

Sorteggio sedicesimi di finale di UEFA Europa League (19 & 26 febbraio)

ORARI PARTITE

BSC Young Boys (SUI) - Everton FC (ENG)
Fredy Bickel, direttore sportivo Young Boys
Siamo felici di aver pescato l'Everton, un club famoso e un avversario affascinante. Speriamo di riuscire a contare sul supporto dei nostri tifosi il 19 febbraio a Berna. Ci aspettiamo tanti tifosi inglesi.  

Torino FC (ITA) - Athletic Club (ESP)
José María Amorrortu, direttore sportivo Athletic
Sarà una sfida molto interessante. Entrambi i club sono ricchi di storia e tradizione, una storia che merita di essere fatta rivivere. Entrambe le squadre hanno le proprie peculiarità. Il Torino non sta facendo benissimo quest'anno in campionato al contrario che in Europa League. 

Sevilla FC (ESP) - VfL Borussia Mönchengladbach(GER)
André Hahn, centrocampista Mönchengladbach

Di certo non sarà facile. Il Siviglia è campione in carica, ma faremo di tutto per superare il turno.

Álvaro Domínguez, difensore Mönchengladbach
È molto duro vincere in Spagna. Il Siviglia è una squadra difficile e assai aggressiva.

VfL Wolfsburg(GER) - Sporting Clube de Portugal (POR)
Klaus Allofs, general manager Wolfsburg 
C'erano quattro squadre provenienti dalla Champions League e ne abbiamo sorteggiata una, lo Sporting. Questa è una grande sfida. Lo Sporting è sempre presente in Europa e ha dimostrato tutta la sua forza, specialmente in trasferta. 

Dieter Hecking, allenatore Wolfsburg
Lo Sporting era il tipo di avversario che speravo di trovare. Possiamo qualificarci e loro sono una squadra affascinante da incontrare. Ci ricordiamo tutti delle loro sfide in Champions League contro lo Schalke. Sarà anche una bella trasferta per i nostri tifosi: Lisbona è, infatti, una bellissima città. 

Diego Benaglio, portiere Wolfsburg
Lo Sporting ha una buona squadra. Nani, in particolare, è un giocatore che con la sua qualità può fare davvero la differenza.

Ivica Olić, attaccante Wolfsburg
Saranno certamente due gare interessanti. Lo Sporting proviene dalla Champions League, quindi non sarà facile. Ma ci aspettiamo di riuscire a passare. 

AFC Ajax(NED) - Legia Warszawa (POL)

Frank de Boer, allenatore Ajax
Il sorteggio avrebbe potuto essere peggiore, ma non per questo sottovaluto il Legia. Di certo avrebbero potuto capitarci squadre ancora più blasonate come Dinamo Moskva, FC Zenit o Napoli.

Miroslav Radović, centrocampista Legia
Loro sono una squadra pericolosa, ma credo alla nostra portata. Saranno due grandi partite, per noi sarà importante tornare da Amsterdam con un buon risultato. Abbiamo già affrontato compagini olandesi, ad esempio il PSV nell'Europa League 2011, e sono state partite equilibrate. Alla fine vinsero 3-0 a Varsavia, è vero, ma solo dopo l'espulsione del nostro portiere. Da allora siamo cresciuti e abbiamo maggiore esperienza. Il fatto che nell'Ajax giochi l'attaccante polacco Arkadiusz Milik rende la sfida ancora più interessante.

Aalborg BK (DEN) - Club Brugge KV (BEL)
Thomas Enevoldsen, centrocampista AaB

È un buon sorteggio. C'erano tante squadre molto forti in quell'urna, noi di certo abbiamo rispetto per il Brugge, ma sappiamo anche che contro di loro ce la possiamo giocare. Quest'anno stanno andando bene, in campionato e in Europa League. Quando ci giocavo io [in Belgio] stavano attraversando una fase di transizione e non ho mai perso contro di loro, quindi non vedo perché io debba avere paura.

RSC Anderlecht(BEL) - FC Dinamo Moskva (RUS)
Besnik Hasi, allenatore Anderlecht

Prima del sorteggio avevo un solo desiderio, ed era quello di evitare le squadre russe. La Dinamo sta facendo bene e ha giocatori di qualità come Vainqueur, Denisov e Dzsudzsák, un buon collettivo e un budget quattro o cinque volte superiore al nostro. Abbiamo già dimostrato di potercela giocare contro le grandi, ma la Dinamo è favorita.

Stanislav Cherchesov, allenatore Dinamo Moskva
L'Anderlecht è un'ottima squadra dalla grande tradizione. Ogni anno lotta per il titolo di campione di Belgio, quindi la mentalità è vincente. Per strappare un pareggio dopo essere andato sotto per 3-0 contro l'Arsenal serve davvero un grandissimo coraggio, e l'Anderlecht ce l'ha. Tra i loro giocatori migliori ci sono [Aleksandar] Mitrović, [Steven] Defour e [Silvio] Proto. È una squadra giovane, come il PSV: per noi non sarà facile.

FC Dnipro Dnipropetrovsk (UKR) - Olympiacos FC (GRE)
Myron Markevych, Dnipro

Penso sia la mia terza sfida contro di loro, avendo giocato due volte contro l'Olympiacos con il Metalist Kharkiv. E' stato parecchio tempo fa, tutto è cambiato da allora. L'Olympiacos avrebbe dovuto qualificarsi per gli ottavi di UEFA Champions League, ma la fortuna non li ha assistiti. Quindi abbiamo pecato un avversario molto tosto, considerando che la sfida casalinga contro i greci sarà la nostra prima ufficiale nel 2015. L'Olympiacos sarà più allenato. 

Míchel, allenatore Olympiacos
Siamo soddisfatti del sorteggio, non perché pensiamo di essere favoriti, bensì perché crediamo di potercela giocare. La cosa fondamentale sarà arrivare a quel doppio confronto in gran forma. Già in passato l’Olympiacos ha dimostrato di non subire troppo le condizioni atmosferiche avverse, e poi in quel periodo farà freddo in tutta Europa, non solo in Ucraina. Abbiamo il 50% di possibilità di passare il turno, come sempre. In Europa il margine tra vittoria e sconfitta è sempre molto sottile. Se giocheremo come abbiamo fatto durante la fase a gironi di UEFA Champions League, allora sono certo che ce la faremo. Una coincidenza simpatica: nel 1985/86 giocammo in Ucraina con il Real Madrid, superammo il turno e andammo a vincere la Coppa UEFA.

Trabzonspor AŞ (TUR) - SSC Napoli (ITA)
Rafael Benítez, allenatore Napoli

Contro il Trabzonspor avremo l'opportunità di dimostrare la nostra forza e che vogliamo arrivare in fondo in UEFA Europa League. Il Trabzonspor è certamente un ottimo avversario, ma ci sono solo buone squadre in questa fase della competizione, quindi non fa grande differenza. In Turchia, è grande l'entusiasmo dei tifosi. Mi aspetto una partita molto difficile all'andata e un'atmosfera calda, ma giocare il ritorno in casa dà sempre un piccolo vantaggio. 

EA Guingamp (FRA) - FC Dynamo Kyiv (UKR)
Bertrand Desplat, presidente Guingamp
In primo luogo siamo felici di essere qui, perché è un momento storico per il nostro club, e poi siamo orgogliosi di poter affrontare un gigante d'Europa come la Dynamo Kiev. Sappiamo tutti che sarà molto dura, ma vogliamo andare il più avanti possibile. Sappiamo di dover scalare un'altra montagna e abbiamo massimo rispetto della Dynamo Kiev, ma cercheremo di batterli usando le nostre armi, che sono duro lavoro e determinazione. Poi vedremo se saranno sufficienti per superare il turno: di certo noi ci speriamo vivamente.

Villarreal CF (ESP) - FC Salzburg (AUT)
Marcelino García, allenatore Villarreal
Non conosco bene il Salisburgo, ma al momento debito lo studierò approfonditamente. Avrebbe potuto andarci peggio nel sorteggio. Ma ciò che conta non è l'avversaria d'affrontare, ma il modo in cui lo si fa. Il fatto che non giochino in uno dei principali campionati europei potrebbe essere uno svantaggio per loro. La mia squadra è molto unita e c'è molta competizione.  Siamo felice di come sta facendo in questa stagione. Ci siamo espressi ad alti livelli e proveremo a continuare così. 

Andreas Ulmer, difensore Salisburgo
Il Villarreal è un avversario entusiasmante. Ho giocato contro di loro un paio di anni fa con il Ssalisburgo e ricordo perfettamente entrambi i duelli. Abbiamo vinto in entrambe le occasioni ma oggi è diverso. Dovremo essere molto preparati. 

Adi Hütter, allenatore Salusburgo
Iil Villarreal è sesta nella Liga spagnola, che secondo me – insieme alla Bundesliga tedesca – è il miglior campionato che c'è ora. Hanno recentemente battuto l'Atlético de Madrid, quindi sarà un compito tutt'altro che facile. Sarà molto importante fare bene fuori casa. 

AS Roma (ITA) - Feyenoord (NED)
Fred Rutten, allenatore Feyenoord

Sarà una sfida difficile. La Roma ha un'ottima squadra e non a caso è seconda in Serie A. La Roma non è una tipica squadra italiana, perché attacca molto. Sarà un confronto interessante, ma l'unica cosa che mi interessa è superare il turno. Giocheremo la prima in trasferta e cercheremo di ottenere un risultato positivo.

PSV Eindhoven (NED) - FC Zenit (RUS)

Liverpool FC (ENG) - Beşiktaş JK (TUR)
Demba Ba, attaccante Beşiktaş

E' un difficile abbinamento. Non sarà facile, anche se il Liverpool non sta attraversando il suo momento migliore. Ci aspettano partite complicate. A loro piace attaccare in velocità e costruire il gioco, sono molto forti sia tecnicamente sia fisicamente. Speriamo di ottenere un risultato positivo all’andata e di sfruttarlo al ritorno.

Tottenham Hotspur FC (ENG) - ACF Fiorentina (ITA)
Vincenzo Montella, allenatore Fiorentina
Sono un'avversaria ostica da affrontare. Poi bisognerà anche tenere conto se a gennaio torneranno sul mercato a rinforzare una squadra già forte con un centrocampo di assoluta qualità, ma io conosco i miei giocatori e so che daranno il massimo,come sempre. Sappiamo quanto sia difficile giocare negli stadi inglesi, il pubblico è sempre molto caldo. Poi però ci sarà il Franchi e i nostri tifosi ci daranno una grande mano Quando si arriva a giocare l’Europa League prima o poi le squadre forti si affrontano. Forse le italiane avrebbero potuto essere un po’ piu fortunate ma ce la giocheremo.Se passeranno il turno dei 16/emi prima o poi si dovranno affrontare le 5 squadre italiane e qualcuna di noi dovrà uscire. Tutte comunque dovranno fare il possibile per andare avanti perché serve a migliorare il ranking del calcio Azzurro.

Celtic FC (SCO) - FC Internazionale Milano (ITA)
Marco Fassone, direttore generale Inter
Bisogna provare a vincere questa competizione per il prestigio e per la possibilità di accedere alla Champions. Sono cinque turni per arrivare a Varsavia. Ci proveremo. Contro il Celtic sarà una partita complicata, ma, del resto, erano tutte avversarie molto difficili. Sarà una sfida dal sapore di Champions, visto il blasone delle due squadre. Ci sarà un'atmosfera incredibile, ma siamo pronti a fronteggiarla. Giocare il ritorno in casa è un piccolo vantaggio. Sarà uno degli incontri più eccitanti di questo turno.