Islanda avanti con due squadre

La piccola nazione va fiera dell'Hafnarfjördur e dello Stjarnan, protagoniste di due exploit al secondo turno di qualificazione di UEFA Europa League.

L'Islanda avrà due squadre al terzo turno preliminare di UEFA Europa League
L'Islanda avrà due squadre al terzo turno preliminare di UEFA Europa League ©Sportsfile

Tutta l'Islanda va fiera dell'FH Hafnarfjördur e dello Stjarnan, protagoniste di due exploit al secondo turno di qualificazione di UEFA Europa League.

L'FH, che una settimana fa aveva pareggiato 1-1 in Bielorussia contro l'FC Neman Grodno, ha vinto 2-0 al ritorno, arrivando a 16 vittorie nelle competizioni europee (record nazionale). La qualificazione dello Stjarnan, per contro, è stata più avventurosa.

All'esordio continentale, la squadra di Gardabaer ha siglato il 2-2 a 5' dalla fine in casa contro il Motherwell FC, vincendo la gara grazie a un missile dalla distanza di Atli Jóhannsson ai supplementari.

Il premio per l'FH è una sfida contro l'IF Elfsborg, campione di Svezia nel 2012. "Non volevamo prendere gol perché sapevamo che dovevano segnare - ha dichiarato il tecnico Heimir Gudjónsson, la cui squadra è in testa al campionato dopo 12 giornate -. Abbiamo giocato bene; forse non come all'andata, ma è giusto che a rimanere in gara siamo noi. Sono molto contento. Non ho visto l'Elfsborg in azione, ma mi aspetto una squadra forte".

Attualmente secondo nel massimo campionato islandese, lo Stjarnan non è mai stato in vantaggio contro gli scozzesi del Motherwell. All'andata, si è ritrovato sotto di due gol dopo 19' ma ha poi dimostrato carattere e resilienza, qualità che si sono riviste giovedì.

"Sapevamo di dover chiudere le fasce e ci siamo riusciti", commenta il tecnico Rúnar Páll Sigmundsson, che pensa alla sfida di domenica contro l'ÍBV Vestmannaeyjar più che a quella della prossima settimana contro il KKS Lech Poznań.

"Ci abbiamo sempre creduto. Nel secondo tempo, e soprattutto ai supplementari, abbiamo dimostrato di essere la squadra più forte, e il gol della vittoria è stato incredibile. Abbiamo fatto vedere che non molliamo mai: devo complimentarmi con i giocatori perché sono stati tosti, organizzati e infaticabili contro una squadra di livello".

"Ora aspettiamo la partita di campionato, poi penseremo a quella di Europa League. So che il Lech è forte e non vediamo l'ora di affrontarlo".