UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Rosenborg aspetta il Servette

Dopo aver strappato un pareggio per 1-1 al Servette FC la scorsa settimana, il Rosenborg BK è fiducioso alla vigilia del ritorno del terzo turno preliminare di UEFA Europa League.

Il tecnico del Rosenborg Jan Jönsson
Il tecnico del Rosenborg Jan Jönsson ©Getty Images

Dopo aver strappato un pareggio per 1-1 al Servette FC la scorsa settimana, il Rosenborg BK è fiducioso alla vigilia del ritorno del terzo turno preliminare di UEFA Europa League.

Nella seconda apparizione europea del Servette in dieci anni, la rete di Jérôme Schneider al 68' sembrava aver dato agli svizzeri un leggero vantaggio in vista del ritorno in Norvegia. L'attaccante del Rosenborg Bořek Dočkal però ha riportato il Servette con i piedi per terra grazie alla sua quinta rete personale nelle qualificazioni messa a segno all'81'.

Se il tiro di Markus Henriksen nel recupero avesse gofniato la rete anziché finire fuori per poco, il Rosenborg si troverebbe in una posizione ancora più invidiabile, ma il tecnico Jan Jönsson si sente ugualmente favorito in vista del ritorno. 

"Giochiamo in maniera abbastanza solida al momento e ci avviciniamo alla gara con il Servette da favoriti", ha detto un poco scaramantico Jönsson. "Sento che siamo stati la squadra migliore in trasferta. Abbiamo creato il doppio delle occasioni rispetto a loro. Spero che ripartiremo da lì a Lerkendal".

Il finesettimana ha portato ulteriori motivi per sperare al Rosenborg, dato che ha battuto l'Aalesunds FK 3-0 consolidando così il terzo posto in Eliteserien. La visita del Servette sarà la quarta gara della squadra di Trondheim in dieci giorni ma la fatica sembra non farsi sentire. "La squadra sembra fisicamente e mentalmente forte, quindi non dovrebbero esserci problemi", ha detto Jönsson. "Finché i risultati girano a nostro favore la squadra sembra non risentirne".

Anche il Servette ha comunque il morale alto dopo aver ottenuto il primo punto nella Super League domenica, grazie al pareggio per 1-1 con il BSC Young Boys. 

Il cetrocampista Simone Grippo vede il bicchiere mezzo pieno. "Dobbiamo ripartire dalla nostra prestazione nel primo tempo, quando abbiamo giocato bene", ha detto Grippo. "Poco alla volta ci stiamo abituando al ritmo di giocare sia campionato che coppa".

E' come una curva di apprendimento, e il centrocampista Mike Gomes sa che il Servette deve tenere la testa alta. "Dobbiamo restare ottimisti", ha detto. "Abbiamo ancora una chance. 

"Di certo una vittoria per 1-0 ci avrebbe messo in una posizione migliore, ma siamo ancora in corsa. Dobbiamo migliorare nei dettagli e mantenere la concentrazione dopo il gol. Poi la squadra dovrebbe essere pronta per Trondheim".