Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Milanič si gode la sfida europea

Malgrado la sua squadra abbia zero punti nel Gruppo H, il tecnico del Maribor considera la partecipazione alla fase a gironi della Europa League un "traguardo da sogno".

Milanič si gode la sfida europea
Milanič si gode la sfida europea ©Miha Vidrih/SiOL Sportal

Darko Milanič aveva raggiunto traguardi storici già da calciatore capitanando la Slovenia all'esordio in una fase finale di un grande torneo a UEFA EURO 2000. L'ex difensore di FK Partizan e SK Sturm Graz ha conquistato un obiettivo forse ancora più difficile guidando l'NK Maribor in UEFA Europa League, a 12 anni di distanza dalla partecipazione a sorpresa alla fase a gironi di UEFA Champions League. I campioni di Slovenia hanno perso le prime due partite del Gruppo H, ma il 43enne tecnico è convinto che la squadra sia sulla strada giusta in vista della sfida contro l'SC Braga.

UEFA.com: Il Maribor è ancora senza punti nel Gruppo H. E' un torneo al di sopra delle possibilità della sua squadra?

Darko Milanič: Stiamo lavorando sodo per essere competitivi su tutti i fronti. Siamo primi in campionato e qualificati al turno successivo della coppa nazionale, mentre in Europa dobbiamo vedercela contro squadre di livello superiore. Negli anni scorsi gli impegni europei si esaurivano ad agosto, quindi è normale che stiamo ancora cercando la strada giusta. Non siamo abituati a giocare tutto l'autunno a questo livello, ma abbiamo visto che se ci prepariamo al meglio delle nostre possibilità possiamo fare punti in questo torneo. Sono sicuro che riusciremo a dimostrarlo al pubblico europeo quest'anno.

UEFA.com: Cosa significa per la sua squadra giocare la UEFA Europa League?

Milanič: E' la realizzazione di un obiettivo importante che ci eravamo prefissi qualche anno fa. Ci eravamo andati vicini alcune volte, ma non avevamo mai raggiunto la fase a gironi. Al contempo è una grande sfida: è un torneo che ti impone di elevare il tuo livello di gioco. Siamo saliti di un gradino, e questo non era facile. Inoltre, è importante nel processo di maturazione misurarsi contro avversari di questo livello.

UEFA.com: Il Maribor ha partecipato alla UEFA Champions League nel 1999. Come giudica quel risultato rispetto al traguardo della UEFA Europa League?

Milanič: Quello è sicuramente il risultato più importante nella storia del club, ma da allora sono cambiate alcune condizioni di partenza, pertanto, la qualificazione alla UEFA Europa League deve essere considerata un traguardo altrettanto prestigioso. Considerando la situazione del calcio sloveno degli ultimi anni, giocare questo torneo è un traguardo molto importante.

UEFA.com: Giocare tutte queste partite si sta rivelando un problema per la squadra?

Milanič: Le partite europee non devono rappresentare un problema. Tutta l'Europa ci guarda. Un numero maggiore di persone ci conosce e segue il calcio sloveno. E' il tipo di torneo che un allenatore vorrebbe sempre giocare.

In alto