Portogallo in festa per il tris

I quotidiani sportivi nazionali hanno salutato con entusiasmo l'impresa senza precedenti di Benfica, Braga e Porto, tutte ammesse alle semifinali di Europa League.

Portogallo in festa per il tris
Portogallo in festa per il tris ©Getty Images

Giovedì 14 aprle 2011 resterà una data indelebile nella storia del calcio portoghese. Ieri sera, infatti, tre squadre portoghesi - FC Porto, SL Benfica e SC Braga – si sono qualificate insieme per le semifinali di un torneo UEFA.

Attraversato da una grave crisi economica, il paese si è potuto consolare per 90 minuti con il successo in UEFA Europa League delle prime tre squadre del massimo campionato nazionale. In semifinale, in programma il 28 aprile e il 5 maggio, il Benfica se la vedrà contro il Braga, mentre il Porto affronterà gli spagnoli del Villarreal CF.

I tre quotidiani sportivi nazionali hanno salutato con soddisfazione l’impresa, auspicando il sogno di una finale tutta portoghese a Dublino il 18 maggio. "Il calcio eleva l’autostima di un paese depresso”, ha commentato in prima pagina A Bola, sotto il titolo "Orgoglio Portogallo".

Vittorioso 4-1 all’andata contro il PSV Eindhoven, il Benfica ha vacillato quando gli olandesi hanno segnato due gol nei primi 25 minuti, salvo poi riuscire a pareggiare. Il Braga ha giocato per oltre un’ora in inferiorità numerica nel pareggio senza reti che ha premiato la formazione portoghese a spese dell’FC Dynamo Kyiv in virtù del gol segnato in trasferta. Infine, il Porto ha segnato cinque gol all’FC Spartak Moskva per la seconda volta in una settimana, raggiungendo la semifinale con un 10-3 complessivo.

"Spavento Benfica", "Il Braga sa soffrire" e "Porto solito rullo compressore" sono alcuni dei titoli all’indomani dei risultati che assicurano la presenza di almeno una squadra portoghese a Dublino. Il Portogallo sarà rappresentato in una finale europea per la 15esima volta.

Il quotidiano Record ha argomentato che "la crisi non è di casa da queste parti: Benfica, Porto e Braga indicano la strada al paese", sottolineando che "il Portogallo ha un posto garantito a Dublino". O Jogo, invece, ha impresso in prima pagina un classico "Viva Portugal", aggiungendo: "Luisão distende i nervi del Benfica, i russi escono con dieci gol e il Braga resiste in dieci”.

Il tecnico del Benfica Jorge Jesus ha osservato che “almeno il calcio ci dà un motivo per gioire. Non ci resta altro”. Javi García, il centrocampista spagnolo delle Aquile, ha dichiarato: "E’ importante per il Portogallo avere tre squadre in una semifinale europea: dimostra il valore del suo campionato”.

La notte è stata lunga per i tifosi del Braga, che hanno approfittato del clima mite per festeggiare fino a tardi la qualificazione. Il centrocampista Alan guarda avanti e commenta: "Contro il Benfica tutto è possibile, ma è già importante che in finale ci sarà una squadra portoghese”.