UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Lo Sheriff arresta la corsa della Dinamo

FC Sheriff - FC Dynamo Kyiv 2-0
Prima storica vittoria di una squadra moldava contro un'avversaria ucraina nel Gruppo E a Tiraspol.

Lo Sheriff arresta la corsa della Dinamo
Lo Sheriff arresta la corsa della Dinamo ©Getty Images

L’FC Sheriff tiene vivo il Gruppo E di UEFA Europa League conquistando una storica vittoria per 2-0 contro l’FC Dynamo Kyiv spianata da un primo gol di Aleksandr Erokhin alquanto rocambolesco.

Erokhin porta infatti in vantaggio i padroni di casa all’8’ sugli sviluppi di una carambola: il portiere della Dinamo Denys Boyko colpisce l’avversario con un rinvio e viene trafitto in maniera beffarda. Il portiere ospite non può nulla nemmeno sul rigore trasformato da Jymmy França prima dell’intervallo che certifica la prima vittoria di un club moldavo contro un avversario ucraino in competizioni UEFA dall’indipendenza.

Il pubblico di casa capisce che potrebbe essere la serata giusta quando assiste al gol del vantaggio di Erokhin. Una speranza che si fa concreta quando un pallonetto di Oleh Gusev viene salvato sulla linea da José Nadson e quando, otto minuti più tardi, lo Sheriff raddoppia.

Un cross all’apparenza innocuo di Miloš Adamović dalle retrovie viene inspiegabilmente intercettato con un braccio da Yevhen Khacheridi: Jymmy França non sbaglia dal dischetto. La Dinamo accusa il colpo, ma potrebbe riaprire la gara prima dell’intervallo: Ognjen Vukojević spedisce di testa addosso a Vladislav Stoyanov.

Valeri Gazzaev non stravolge la squadra nell’intervallo e inserisce soltanto Goran Popov nel ruolo di terzino sinistro. Non è una mossa che cambia il corso della gara, ma con il passare dei minuti gli ospiti crescono e vanno in gol verso l’ora di gioco, ma la rete di Vukojević è annullata dalla bandiera alzata del guardalinee.

Edgars Gauračs spreca un’ottima occasione per chiudere la gara in contropiede, mentre un gran tiro di Vladimir Volkov è alzato oltre la traversa. Ma ormai è tardi per la Dinamo.