Güneş cerca il bis, Delneri cauto

Il tecnico del Trabzonspor ha già battuto il Liverpool da giocatore e spera di ripetersi, mentre la Juventus di Delneri non sottovaluta lo Sturm Graz. Leggi tutte le reazioni al sorteggio per gli spareggi di UEFA Europa League.

Güneş cerca il bis, Delneri cauto
Güneş cerca il bis, Delneri cauto ©Getty Images

Quando nell'ottobre 1976 il Trabzonspor AŞ sconfisse il Liverpool FC nell'andata del secondo turno della Coppa dei Campioni, Şenol Güneş difendeva i pali della formazione turca. Oggi, nella veste di allenatore della formazione turca, spera di ripetere quell'impresa in vista dello spareggio di UEFA Europa League.
 
Il Trabzonspor vinse 1-0 all'andata, salvo poi perdere 3-0 al ritorno. La formazione di Bob Paisley conquisterà il suo primo titolo continentale quella stagione, ripetendo l'impresa altre quattro volte. Il Trabzonspor non avrà la bacheca del Liverpool, ma il tecnico Güneş è ottimista in vista del confronto. "Le condizioni attuali sono molto diverse da quelle di un tempo. Oggigiorno c'è molto più equilibrio. Battere squadre di questo calibro sarebbe molto importante per noi".
 
Come il Liverpool, anche la Juventus ha vinto la Coppa UEFA tre volte, ma il tecnico bianconero Luigi Delneri è cauto in vista della sfida contro l'SK Sturm Graz. "Il sorteggio ci ha riservato un avversario complicato. Lo Sturm Graz è secondo nel suo campionato ed è arrivato quarto la scorsa stagione. Non possiamo sottovalutare l'impegno. Schiererò il migliore undici possibile. Non so dove possiamo arrivare, ma di certo non vogliamo fissare dei limiti". 
 
Dopo aver superato il Wisła Kraków nel terzo turno preliminare, l'FK Qarabağ proverà a rilanciare ulteriormente le sue quotazioni contro il BV Borussia Dortmund, vincitore della UEFA Champions League nel 1997. "Ricevere in Azerbaigian una squadra di questo calibro è molto positivo per il nostro paese - ha dichiarato Rashad F Sadygov, difensore del Qarabağ e capitano della nazionale azera -. C'è stato il pienone contro il Wisła, potete immaginare l'interesse che desterà a Baku la visita del Borussia”.
 
Il tecnico del Dortmund Jürgen Klopp si aspetta una sfida difficile. "Una squadra che elimina i vice campioni di Polonia va presa molto sul serio. Le difficoltà logistiche [per raggiungere a Baku] non saranno un problema per una squadra esperta come la nostra. BVB. Il nostro obiettivo non è cambiato: vogliamo raggiungere la fase a gironi". 
 
La trasferta più impegnativa in termini logistici l'affronterà il PSV Eindhoven, che se la vedrà contro la matricola FC Sibir Novosibirsk, la formazione più orientale di sempre a competere in un torneo europeo. Il tecnico Fred Rutten riconosce le incognite della sfida. "Sarà un viaggio lungo. Non conosciamo il nostro avversario, ma lo studieremo nei prossimi giorni".
 
Nonostante l'ultimo posto nel massimo campionato russo, il capitano Aleksei Medvedev non esclude l'impresa: "Affrontiamo un avversario chiaramente superiore, ma il fatto che non abbia ancora iniziato il campionato potrebbe favorirci. E' una sfida 50 e 50".
 
Il confronto fra SK Rapid Wien e Aston Villa FC è invece la riedizione dello spareggio della scorsa stagione. L'ultima volta la formazione austriaca ha eliminato gli ex campioni d'Europa (1982) grazie ai gol segnati in trasferta, e il difensore Andreas Dober crede fermamente nella replica. "L'Aston Villa arriverà a Vienna avendo grande rispetto della nostra squadra. Loro sono ancora i favoriti, ma se facciamo risultato all'andata, tutto è possibile. Renderemo la vita difficile al Villa".
 
Il tecnico degli inglesi Martin O'Neill ha commentato: "Quasi presentivamo che avremmo affrontato di nuovo il Rapid Vienna. Sarà una sfida difficile, come dimostra il risultato dell'anno scorso. Non potevamo pescare un avversario più forte, ma siamo pronti".
 
Visto come si sta muovendo sul mercato, il Manchester City FC era probabilmente la squadra da evitare. Alla fine la pagliuzza corta è toccata all'FC Timişoara. "Ci è capitato di nuovo l'avversario più forte possibile – ha dichiarato Vladimir Petrovic -. Il Manchester City parte ovviamente come favorito. favourites. Conosciamo il valore dei suoi giocatori e quello dei nuovi arrivi, ma non ci stiamo a fare la parte della vittima sacrificale". Il tecnico del City Roberto Mancini ha dichiarato: "Sarà una partita difficile. Le squadre romene sono ostiche per tutti, specialmente in casa".
 
Dopo che i connazionali dell'FC Nordsjælland hanno impegnato fino in fondo lo Sporting Clube de Portugal nel terzo turno preliminare, il centrocampista Mike Jensen è ottimista sulle possibilità del Brøndby IF contro la formazione portoghese. "Partono favoriti, ma non sempre le cose vanno come dovebbero. Non la conosco bene come squadra, ma so che hanno battuto a fatica il Nordsjælland e, anzi, secondo qualcuno avrebbe meritato di perdere".
 
Il tecnico dello Sporting Paulo Sérgio non prenderà certamente sotto gamba il Brøndby. "Rispettiamo il nostro avversario, ma il nostro obiettivo è raggiungere la fase a gironi. Anche se il Brøndby è superiore al Nordsjælland, dobbiamo preoccuparci soprattutto di noi stessi".