UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La gara più importante di Mascherano

La semifinale contro l'Atlético Madrid è “la gara più importante dell’anno” per il Liverpool: ne è convinto il centrocampista argentino Javier Mascherano.

La gara più importante di Mascherano
La gara più importante di Mascherano ©Getty Images

La semifinale di UEFA Europa League contro il Club Atlético de Madrid è “la gara più importante dell’anno” per il Liverpool FC secondo il centrocampista Javier Mascherano.

I Reds sono stati eliminati dalla UEFA Champions League nella fase a gironi e sono lontani dal quarto posto in campionato necessario per partecipare alla competizione nella stagione 2010/11. Di conseguenza la finale del mese prossimo ad Amburgo costituisce un’occasione per salvare la stagione. Gli inglesi, tuttavia, se la dovranno vedere contro un Atlético che perde da tre gare di Liga e Mascherano ha chiesto a tutti di dimenticarsi quanto di negativo è successo in stagione.

"Vincere è la cosa più importante e domani giochiamo la gara più importante della stagione – ha dichiarato il nazionale argentino che ha disputato tutte e sei le partite di questa competizione da quando il Liverpool è stato ripescato a febbraio -. Cercheremo di fare del nostro meglio. Dopo il lungo viaggio siamo tutti concentrati su questo impegno. Non penso al passato, per me conta soprattutto il presente”.

Il grande ex dell’Atlético - Fernando Torres che con i madrileni ha segnato 84 gol in 214 partite di campionato prima di passare al Liverpool nel 2007 – non potrà partecipare alla sfida a causa di un’operazione al ginocchio. Purtroppo per Torres la stessa cosa gli era capitata nella fase a gironi della UEFA Champions League 2008/09.

"Fernando è molto importante per noi ed era in grande forma – ha aggiunto Mascherano, forse alludendo alla doppietta dell’attaccante nei quarti contro l’SL Benfica -. Voleva assolutamente esserci ma purtroppo non ce l’ha fatta. Ma ci sarà qualcun altro al posto suo e faremo di tutto per non sentire la sua assenza. Fernando è deluso perché questo era un appuntamento importante per lui”.

Il Liverpool, come altre squadre questa settimana, ha fatto tanta strada per arrivare alla propria destinazione a causa dei disagi nel traffico aereo in Europa. Mascherano, tuttavia, ha trovato un elemento positivo nell’aver viaggiato quasi 2.000 Km in treno, autobus e aereo dichiarando di aver potuto conoscere i suoi compagni come mai prima. "Quando ero in Argentina [con il CA River Plate] facevamo sempre lunghi viaggi – ha continuato il 25enne centrocampista-. Adesso l’importante è riposare. Il viaggio è andato bene, abbiamo parlato tanto e ora conosco i miei compagni molto meglio”.