Il BATE dilaga e si qualifica

FC BATE Borisov-ŠK Slovan Bratislava 3-0 (and. 1-1)
I campioni di Bielorussia si qualificano per la quarta volta alla fase a gironi grazie al netto successo sullo Slovan Bratislava, che chiude la sfida in dieci uomini.

©Pressball

L'FC BATE Borisov vince con tre reti di scarto e avanza alla fase a gironi per la quarta volta
• Mikhail Gordeychuk porta i padroni di casa in vantaggio, prima dei gol nel finale di Sergei Krivets e Vitali Rodionov
• Rodionov aveva in precedenza colpito due volte il legno, in una gara dominata dalla squadra di casa
L'ŠK Slovan Bratislava chiude in dieci uomini per l'espulsione di Seydouba Soumah, con il risultato sull'1-0
Il BATE entra nel sorteggio di giovedì; lo Slovan Bratislava passa in UEFA Europa League

Due gol nel finale – a un minuto di distanza l’uno dall’altro – assicurano all'FC BATE Borisov la fase a gironi di UEFA Champions League, grazie al netto 3-0 inflitto a uno ŠK Slovan Bratislava ridotto in dieci uomini nel ritorno degli spareggi in Bielorussia.

Con la qualificazione in bilico dopo l’1-1 in Slovacchia, a gestire al meglio la situazione sono stati i padroni di casa, apparsi più a proprio agio già dalle battute iniziali. Sono trascorsi appena quattordici minuti quando Vitali Rodionov raccoglie un perfetto lancio a scavalcare la difesa di Dmitri Likhtarovich e calcia: la conclusione dell’attaccante supera Dušan Perniš ma trova l'opposizione del legno.

Rodionov continua a essere una minaccia, provandoci da fuori area prima che Perniš sventi il tentativo dell’attaccante quando il numero 20 aveva perfettamente impattato il cross basso Filip Mladenović. Pur sapendo di aver bisogno almeno di un gol per non essere eliminata, la squadra slovacca fatica a impensierire i padroni di casa: il colpo di testa di Pavel Fořt è l’unico pericolo che Sergei Chernik è chiamato a sventare prima dell’intervallo.

I bielorussi sono alla fine premiati per i loro sforzi quattro minuti prima del riposo, quando l’assist di Rodionov consente a Gordeychuk di incunearsi tra i difensori centrali slovacchi e il suo tiro non lascia scampo al portiere avversario.

I ragazzi di Aleksandr Yermakovich sanno che il successo vale la qualificazione e nella ripresa entrano in campo con il freno a mano tirato. Per poco non pagano dazio, perché Chernik è costretto a due parate super, prima quando respinge al 53’ il tiro al volo di Fořt sugli sviluppi di un corner e poi quando si oppone al successivo tentativo di Nicolas Gorosito.

Il doppio brivido sveglia il BATE e Robionov colpisce il secondo legno, con una bordata che si infrange sulla traversa dopo un ottimo controllo di petto. Le speranze dello Slovan di raddrizzare la partita quando Soumah rimedia il secondo giallo e viene espulso, al 79’. I bielorussi infieriscono, con Sergei Krivets che con freddezza raddoppia all’84’, prima che Rodionov – un minuto più tardi – dia al punteggio la sua dimensione definitiva.

In alto