UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Sensazioni opposte per Leverkusen e Valencia

Mentre il tecnico Robin Dutt parla di una "vittoria speciale" della formazione tedesca, Unai Emery si lamenta per una sconfitta ingiusta.

André Schürrle (a destra) segna il gol del pareggio del Leverkusenr
André Schürrle (a destra) segna il gol del pareggio del Leverkusenr ©Getty Images

Robin Dutt, tecnico del Leverkusen
La prima mezz'ora non è andata come avevamo previsto. Ci siamo complicati la vita con una serie di passaggi sbagliati e il Valencia ha meritato totalmente il vantaggio perché ci ha messi sotto pressione.

La nostra squadra ha cominciato a giocare meglio dal 35'. Prima non ci siamo divertiti molto, ma poi abbiamo preso l'iniziativa e nella ripresa abbiamo attaccato solo noi. I giocatori volevano fare risultato e stasera lo si è visto chiaramente.

Anche il Valencia ha sbagliato quando lo abbiamo messo sotto pressione e fino alla fine della gara non abbiamo mai mollato. Abbiamo speso tante energie, ma è un grande sollievo battere una grande squadra a livello europeo. È stata una vittoria speciale e ora abbiamo quattro punti di vantaggio sul Valencia.

Unai Emery, tecnico del Valencia
Il risultato non è giusto secondo me. Meritavamo di vincere e da questo punto di vista sono contento, ma il risultato è una delusione. Nel complesso il Valencia è stato superiore, ma ha perso. Sapevamo che ci avrebbero attaccato perché hanno buoni giocatori, e che avrebbero cercato di sfruttare tutte le occasioni. Purtroppo non è andata così nei momenti della gara favorevoli a noi.

È una sconfitta ingiusta, ma dobbiamo accettarla. Non siamo riusciti a contenere il Bayer nel primo quarto d'ora della ripresa, ma devo anche dire che è una squadra molto forte. Nei primi 30 minuti, invece, siamo stati più bravi noi ed ero molto fiducioso.

La qualificazione diventa più difficile, ma dobbiamo rimanere ottimisti e cogliere tutte le occasioni che si presentano. Se penso a come abbiamo giocato stasera non mi preoccupo. Se non credessi che il Valencia è capace di vincere le ultime tre partite del Gruppo I non sarei qui, ma ora sappiamo che non dipende solo da noi.