UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Barça mostra i muscoli

FC Barcelona - FC Viktoria Plzeň 2-0
I padroni di casa tirano 17 volte verso la porta avversaria, trovando due volte il gol con Andrés Iniesta e David Villa.

Il Barça mostra i muscoli
Il Barça mostra i muscoli ©Getty Images

Dominio assoluto dell’FC Barcelona al Camp Nou, molto più di quanto dica il 2-0 inflitto all’FC Viktoria Plzeň. Blaugrana in testa al Gruppo H con sette punti, a pari merito con l’AC Milan.

A segno Andrés Iniesta al 10’ e David Villa nel finale, servito da un onnipresente Lionel Messi. Pavel Vrba può essere, tuttavia, fiero della sua squadra, in grado di resistere a lungo e con ordine alla schiacciante supremazia del gioco catalano.

Il Barcellona parte bene con la solita trama di passaggi fitti e veloci, e trova il vantaggio al 10’: Iniesta dialoga alla perfezione con Messi prima di eludere due difensori con il destro e concludere di sinistro, con un tiro imparabile per Marek Čech.

Prima dell’incontro, Josep Guardiola aveva insistito sul fatto che la sua squadra non doveva autocompiacersi ma essere estremamente concreta. Dopo lo svantaggio, la retroguardia ceca riesce a contrare abbastanza bene le iniziative blaugrana. Villa conclude alto dopo un grande spunto personale di Iniesta e poi è il portiere Čech, al 30’, a parare con le ginocchia su Messi autore di un pregevole slalom.

Il Plzeň, nelle rare occasioni in cui conquista palla, cerca sempre di avanzare in modo costruttivo verso la porta blaugrana, ma senza mai riuscire a creare una vera occasione.

Al 45’ Messi colpisce il palo su punizione. Al 60’ salta tre difensori, poi, da posizione defilata, centra il palo esterno. Il fuoriclasse argentino ci prova ancora ma il suo pallonetto a scavalcare il portiere Čech viene neutralizzato con bravura da David Limberský.

All’82’ il Barcellona trova il meritatissimo raddoppio, con Villa lesto a trasformare in gol un’altra iniziativa dello scatenato Messi. Nel finale, Guardiola regala a Isaac Cuenca l’esordio in maglia blaugrana.

Contenuti attinenti