UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

"Partita dell'anno" per Marchisio

"Abbiamo lavorato tanto e bene in questi mesi", spiega Claudio Marchisio alla viglia della sfida contro l'Atlético. "Ora c'è la partita più importante dell'anno e non possiamo permetterci di fallire".

"Partita dell'anno" per Marchisio
"Partita dell'anno" per Marchisio ©AFP/Getty Images

Per la Juventus la fase a eliminazione diretta è già iniziata. La sfida contro il Club Atlético de Madrid, infatti, è di quelle senza appelli. "Abbiamo lavorato tanto e bene in questi mesi per essere qui, ora c'è la partita più importante dell'anno e non possiamo permetterci di fallire", spiega senza girarci intorno Claudio Marchisio alla vigilia.

In Spagna non è andata bene contro la squadra di Diego Simeone. Gara equilibrata, Juve che sembrava poter strappare un buon punto e poi punita alla prima disattenzione. "Un solo errore collettivo ci è costato carissimo contro l'Atlético – ricorda il centrocampista -. Non possiamo permetterci alcun calo di concentrazione, nemmeno per un secondo. Non possiamo sbagliare nulla".

"Loro sono una squadra molto compatta, difendono bene e ripartono in contropiede - continua -. E possono punirti alla prima disattenzione. A Madrid abbiamo perso una gara che potevamo quanto meno pareggiare. Poi sono pericolosissimi sulle palle inattive".

La Juventus è reduce da uno 0-0 in casa dell'ACF Fiorentina in campionato e Marchisio sa bene che contro l'Atlético i bianconeri si troveranno davanti un altro muro molto difficile da scardinare. "L'Atlético ha vinto quattro partite su cinque, subendo gol solo alla prima giornata contro l'Olympiacos – le parole del Principino -. E' molto difficile segnare contro di loro. Sarà durissima, indipendentemente dalla situazione di classifica". 


Per passare basterà un pareggio. Per vincere addirittura il girone servirà invece un successo con due gol di scarto. Provarci non costa nulla, ma per Marchisio l'importante è arrivare “tra le migliori d'Europa” agli ottavi. "Vogliamo assolutamente superare il turno, da prima o da seconda del girone – afferma -. Sono dell'idea che noi dobbiamo andare in campo e come sempre cercare di vincere. Non sarà facile, sappiamo che con un 2-0 si può passare per primi, però poi bisogna vedere come andrà man mano che passano i minuti, come si metterà la partita".

Per superare questo scoglio, il centrocampista bianconero chiama a raccolta i tifosi. Dopo tutto i bianconeri hanno vinto le ultime 25 gare di campionato giocate allo Juventus Stadium. “Siamo consci dell'importanza di questa gara per tutta la nostra stagione. Abbiamo la fortuna di giocare questa partita in casa e quindi avremo il pubblico dalla nostra per questa gara dell'anno".