Şahin prova a crederci

L'ex centrocampista del Real Madrid Nuri Şahin ha detto a UEFA.com che il suo Borussia Dortmund non cercherà scuse dopo aver perso per 3-0 al Santiago Bernabéu mercoledì sera.

Şahin prova a crederci
Şahin prova a crederci ©AFP/Getty Images

Nuri Şahin, centrocampista Dortmund
E' stata una partita difficile per noi. Sapevamo che il Real avrebbe messo in campo la sua qualità e la sua velocità ma sapevamo anche che avremmo avuto delle occasioni, ma alla fine non ne abbiamo approfittato. Siamo sotto per 3-0 ma abbaimo ancora una piccola possibilità; il nostro allenatore ci ha detto questo subito dopo la partita. Ci è mancato molto [lo squalificato Robert] Lewandowski oggi e siamo contenti che tornerà a disposizione la prossima settimana, ma sarà un'altra gara dura comunque. Lo scorso anno abbiamo vinto l'andata [della semifinale] 4-1 e il ritorno qui è stato molto difficile, abbiamo perso 2-0 e per poco non concedevamo anche il terzo gol, quindi sappiamo che tutto può succedere.

Ovviamente [infortuni e squalifiche] hanno fatto la loro parte questa sera ma non è una scusa. Abbiamo fatto bene in questa stagione anche senza i giocatori che mancavano. Abbiamo giocatori con molto carattere. Abbiamo ancora delle partite da giocare in questa stagione e obiettivi da raggiungere.

Roman Weidenfeller, portiere Dortmund
Non abbiamo giocato con fiducia e questo è qualcosa che non puoi permetterti in questo stadio. [Con quella mentalità], non hai chance. Non siamo stati abbastanza attenti durante il primo periodo della partita. Abbiamo reso le cose troppo facili al Real.   

Marco Reus, attaccante Dortmund
Avremmo potuto fare molto meglio in questa partita se avessimo giocato per tutto il tempo come abbiamo fatto per un tratto del secondo tempo. Pensando al ritorno il risultato di questa sera è brutto. Ma dobbiamo accettarlo, in ogni caso.