UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Sconforto e amarezza per il Leverkusen

Roberto Hilbert e Gonzalo Castro non possono che esprimere il loro disappunto dopo il pesante 4-0 casalingo contro il Paris Saint-Germain, ammettendo la netta superiorità degli avversari.

Sconforto e amarezza per il Leverkusen
Sconforto e amarezza per il Leverkusen ©Getty Images

Roberto Hilbert, centrocampista Leverkusen
Se si pensa a quanto la squadra ha lottato la scorsa stagione per arrivare in Champions League e alla fase a eliminazione diretta, questa partita è stata una grande delusione. Non si possono commettere degli errori contro una squadra come il Paris, in grado di sfruttare senza pietà qualsiasi sbaglio, e onestamente credo che non abbiano nemmeno dimostrato tuttto quello di cui sono capaci. Ora andremo a Parigi e proveremo a fare del nostro meglio. Non abbiamo molte scelte. 

Gonzalo Castro, centrocampista Leverkusen
Il Paris ha messo in luce i nostri limiti e lo ha fatto per tutti i 90 minuti. Abbiamo subito un gol molto presto e già le nostre speranze hanno iniziato a svanire. Se sei sotto 3-0 a fine primo tempo, la partita è praticamente finita.  

Abbiamo provato di tutto ma è una sfida che non siamo riusciti a fronteggiare e vincere. Dobbiamo semplicemente ammettere che non abbiamo ancora raggiunto il livello del Paris, di gran lunga. 

Ömer Toprak, difensore Leverkusen
Nel primo tempo abbiamo giocato con timore e davvero non so perchè. Abbiamo giocato molto, molto male durante i primi 45 minuti. Abbiamo reso tutto troppo facile a loro. Nella ripresa abbiamo provato a lottare un pò di più e qualcosa è riuscito, ma alla fine è stata una serata davvero deludente per noi.  

Stefan Reinartz, centrocampista Leverkusen
Ho visto una squadra davvero spenta. A un certo punto, tutti correvano per se stessi, davvero.

Rudi Völler, Leverkusen sporting director
Una sconfitta, di tale margine, fa davvero male. Siamo tutti davvero abbattuti.