UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Finale Wembley: grande successo di pubblico

La finale della UEFA Champions League 2013 è stata la più seguita di sempre in televisione, su Internet e sui social network, mentre il Champions Festival UEFA si conferma un appuntamento molto gradito dal pubblico.

La finale di Wembley vola ©Getty Images

Due squadre tedesche si sono contese la finale di UEFA Champions League, ma l'appuntamento  resta di portata mondiale e il suo fascino continua a aumentare. Centinaia di milioni di appassionati di tutto il mondo si sono goduti l'evento sportivo più seguito dell'anno in televisione e sui social network.

La vittoria dell'FC Bayern München per 2-1 a Wembley contro il Borussia Dortmund è stata trasmessa in oltre 200 paesi a una platea media globale di 150 milioni di spettatori, con oltre 360 milioni di contatti unici.

La finale ha raggiunto un picco di 23,78 milioni (22,5 milioni di media) di spettatori in Germania, record per una gara di UEFA Champions League in quel paese. Il torneo ha fornito i tre eventi più seguiti nel paese finora nel 2013: le semifinali d'andata di Bayern e Dortmund, rispettivamente contro FC Barcelona e Real Madrid CF, occupano la seconda e terza posizione.

La finale è una delle 15 giornate del calendario della UEFA Champions League. Tutte hanno riscosso un grande successo tra gli appassionati, con ascolti tra i 105 e i 228 milioni di spettatori per le dirette televisive.

La UEFA Champions League si conferma il primo elemento trainante di traffico su UEFA.com, con un incremento annuale di visite del 13% e 25% di visitatori sulla homepage del torneo, la cui sezione è stata di recente nominata per il prestigioso Webby Award.

A completare la copertura tradizionale, l'uso di piattaforme strategiche digitali quali Twitter, Facebook, Google+ e YouTube, che ha fatto salire il numero di appassionati che seguono i canali ufficiali dei social network della UEFA a 22 milioni.

La UEFA ha ampliato ulteriormente i propri confini digitali con innovazioni in occasione dei quattro giorni dello UEFA Champions Festival e allo Stadio Wembley, quando oltre 1000 tweet e post di appassionati e personaggi famosi sono stati proiettati sugli schermi giganti anche dopo la vittoria del Bayern.

Le cifre chiave dell'ultima settimana:

• 4,8 milioni di tweet aventi come argomento la finale, le squadre e i calciatori in un arco di tempo compreso tra 90 minuti prima del calcio d'inizio e  la mezz'ora successiva, con un picco di 117.601 tweet in un minuto al fischio finale.

• Oltre 200.000 utenti (148.756 il giorno della finale) con l'hashtag prescelto dalla UEFA, #UCLfinal, adottato da entrambe le finaliste, con monitoraggio condotta da never.no.

• La prima integrazione europea di un live stream e Google+ hangout per la partita Ultimate Champions.

• Quattro milioni di persone hanno espresso il proprio gradimento o seguito la pagina Google+ di UEFA.com, per un incremento pari a 3,7 milioni rispetto alla finale del 2012.

• 200.000 nuovi 'mi piace' su Facebook, compreso un record UEFA di 200.000 gradimenti per un singolo post nella giornata di sabato, che ha elevato il numero di sostenitori della pagina ufficiale di UEFA Champions League a 9 milioni.

• 85.000 interazioni con tecnologia RFID (touch-in) durante il the UEFA Champions Festival provenienti da 13.000 schede registrate.

Il concetto RFID è stato creato appasitamente per aumentare la velocità di propagazione sui social network. I circa 34000 visitatori dello UEFA Champions Festival a Stratford, a Londra Est, sono stati invitati a 'Unirsi al Gioco' registrando la propria scheda RFID e collegandola al proprio account Facebook o Twitter. Una volta registrati, gli utenti hanno potuto seguire i progressi su una tabella interattiva dopo avere partecipato a diverse sfide con premi in palio. Ulteriori 6000 persone hanno visitato un secondo sito presso Trafalgar Square, illuminato di notte da una proiezione 3D di grandi momenti e calciatori della UEFA Champions League.

Fan di tutto il mondo hanno partecipato a un hangout in diretta intorno alla partita, durante la quale sono intervenuti anche gli ex campioni d'Europa Ian Rush e Karl-Heinz Riedle. Per la prima volta, i fan hanno votato il migliore in campo, Robert Pirès, attraverso Google+ e Twitter. Anche l'ambasciatore della finale di UEFA Champions League Steve McManaman, Patrik Andersson, Giovanni van Bronckhorst e Pirès avevano partecipato in precedenza agli 'hangout'.

Un'altra novità è stata l'utilizzo dell'innovativo Twitter Mirror in contesto calcistico. Il tablet ha scattato primi piani di stelle del calcio quali Zinédine Zidane e Fabio Cannavaro, nonché di star di Hollywood e Bollywood variety, quali Will Smith e Abhishek Bachchan, inviandole attraverso l'account ufficiale di Twitter @ChampionsLeague.

Gli ultimi dati Facebook, forniti da Sports New Media, indicano che le pagine UEFA stanno crescendo a una velocità superiore rispetto a ogni altro torneo sportivo del mondo. Negli ultimi cinque mesi le pagine di UEFA Champions League, UEFA Europa League e UEFA.com hanno registrato un incremento superiore al 100%, mentre la pagina della UEFA Women's Champions League ha ottenuto un aumento del 248% nello stesso periodo.

Anche la finale femminile, giocata due giorni prima di quella maschile, è stata vinta da una squadra tedesca, il VfL Wolfsburg, a spese dell'Olympique Lyonnais. L'evento è stato seguito su Eurosport da 7,8 milioni di spettatori, e da altri 1,73 milioni in Francia. Un ottimo auspicio verso Lisbona 2014.



Contenuti attinenti