UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Ramos non getta la spugna

"Vogliamo una rivincita", commenta il difensore del Real Madrid in vista della missione impossibile contro il Borussia Dortmund dopo la pesante sconfitta nella semifinale di andata.

Sergio Ramos in conferenza stampa
Sergio Ramos in conferenza stampa ©Getty Images

Nessuna scusa: Sergio Ramos sa bene che il Real Madrid CF è stato surclassato dal Borussia Dortmund la scorsa settimana, ma non vuole ancora gettare la spugna.

Dopo la pesante sconfitta per 4-1 nella semifinale di andata di UEFA Champions League, è poco probabile che le merengues raggiungano una finale che manca da 11 anni, quando hanno vinto per l'ultima volta il torneo. Ramos è stato al Santiago Bernabéu per la maggior parte di questi anni e vuole disperatamente mettere fine a un'attesa snervante.

"Non c'è motivazione più grande che giocare una finale di Champions League - commenta Ramos, vincitore di una Coppa del Mondo FIFA e due Campionati Europei UEFA con la Spagna -. Sono qui da otto anni e non he ho mai giocata una. Niente è più bello: dobbiamo credere di poter recuperare".

Nonostante l'ottimismo, i pronostici sono indubbiamente sfavorevoli al Real, che proverà a evitare la terza eliminazione consecutiva a questo turno. La squadra di Jürgen Klopp, che ha superato a pieni voti un girone particolarmente impegnativo, ha continuato a fare bene nella fase a eliminazione diretta e in questa stagione è ancora imbattuta in Europa.

"Vogliamo una rivincita - aggiunge Ramos -. Abbiamo brutti ricordi dell'andata e vogliamo giocarcela. Sappiamo che i nostri tifosi ci sosterranno fin dal primo minuto, ma non servirà a niente se non ci concentriamo. Sappiamo quello che dobbiamo fare e cosa è accaduto a Dortmund, ma anche quanto è forte il Borussia".

"Qualificarsi sarà molto più difficile se loro segnano. Per noi sarà una gara complicata, ma per arrivare in finale bisogna sempre battere le squadre migliori. Il risultato a Dortmund è stato giusto e non c'è niente da dire quando perdi come la settimana scorsa. Dobbiamo solo fare del nostro meglio".