Quarti di finale di Champions League, le grandi sfide

UEFA.com passa in rassegna alcune sfide memorabili, tra cui un derby tedesco e diverse rimonte, in vista dei confronti in programma il prossimo mese.

Quarti di finale di Champions League, le grandi sfide
Quarti di finale di Champions League, le grandi sfide ©UEFA.com

Con otto squadre ancora in corsa in UEFA Champions League, di cui cinque già vincitrici del torneo, UEFA.com rievoca alcune grandi sfide dei quarti di finale del passato per stuzzicare l'appetito in vista dei confronti del prossimo mese. Il punteggio indicato è quello complessivo.

1997/98 FC Bayern München - Borussia Dortmund 0-1 

Il primo confronto tra due squadre del medesimo paese in UEFA Champions League si rivela una sfida molto tirata: pareggio senza reti all'andata a Monaco e stesso punteggio dopo 90 minuti al ritorno al BVB Stadion Dortmund. Al 19' dei tempi supplementari, Stéphane Chapuisat batte di sinistro, al volo, Oliver Kahn qualificando i campioni in carica alle semifinali.

1999/2000 Chelsea FC - FC Barcelona 4-6

Strada in salita per il Barcellona dopo il 3-1 incassato all'andata a Stamford Bridge, malgrado il gol di Luís Figo nella ripresa avesse dato una piccola speranza in vista del ritorno. Rivaldo e Figo vanno a segno nei primi 45' al Camp Nou ribaltando le sorti della sfida. La rete di Tore André Flo, la terza tra andata e ritorno, sposta l'ago della bilancia dalla parte degli ospiti, ma il gol di Dani García all'83' allunga la sfida ai supplementari. Un rigore di Rivaldo e una rete di Patrick Kluivert al minuto 104 fissano il punteggio sul 5-1 e regalano la qualificazione ai blaugrana.

2002/03 Real Madrid CF - Manchester United FC 6-5 

Forte del 3-1 dell'andata al Santiago Bernabéu, Ronaldo amplia il vantaggio del Real Madrid in avvio a Old Trafford. Il brasiliano firma il 2-1 al 5' della ripresa dopo il pareggio di Ruud van Nistelrooy e completa la tripletta prima dell'ora di gioco, lasciando il campo tra gli applausi del pubblico di casa. I padroni di casa si consolano vincendo la partita con il contributo decisivo di David Beckham, prossimo a trasferirsi al Real Madrid, subentrato nel finale e autore di una doppietta.

2003/04 Real Madrid CF - AS Monaco FC 5-5 (Monaco qualificato per i gol in trasferta) 

Il gol di Fernando Morientes, in prestito dal Real Madrid, nelle battute finali della gara d'andata sembrava soltanto una magra consolazione per il Monaco, sconfitto 4-2 in Spagna e sotto di un gol al ritorno allo Stade Louis II, trafitto da un gol di Raúl González al 36'. Ludovic Giuly pareggia nel recupero del primo tempo. Morientes firma il 2-1 al 3' della ripresa e la rimonta è completata dal secondo gol di Giuly al 66'. "E' la dimostrazione che nel calcio tutto può succedere se uno ci crede davvero”, dichiara il tecnico del Monaco Didier Deschamps.

2003/04 AC Milan - RC Deportivo La Coruña 4-5

Il Milan sembra avviato a disputare un'altra semifinale dopo il 4-1 dell'andata a San Siro, sebbene abbia di fronte un avversario, il Depor, che aveva già dimostrato di essere uno specialista in rimonte passando da 0-3 a 4-3 tre anni prima contro il Paris Saint-Germain FC nella seconda fase a gironi. Walter Pandiani accende la sfida al Riazor sbloccando il risultato dopo 5 minuti. Juan Carlos raddoppia mezz'ora più tardi. Il Depor completa la rimonta prima dell'intervallo con la rete di Albert Luque. Un tiro deviato di Fran a un quarto d'ora dal termine suggella la più grande rimonta nella storia della UEFA Champions League.

2006/07 AS Roma - Manchester United FC 3-8
Sconfitto 2-1 a Roma, lo United impiega poco tempo a ribaltare la situazione. Dopo 20 minuti sono già andati a segno Michael Carrick, Alan Smith e Wayne Rooney. Cristiano Ronaldo firma altre due reti a cavallo dell'intervallo, mentre Carrick realizza il suo secondo gol personale, il sesto dello United, verso l'ora di gioco. Daniele De Rossi segna il gol della bandiera per la Roma, ma l'ultima parola spetta a Patrice Evra, che fissa la vittoria più ampia in un quarto di finale di UEFA Champions League all'81'.

2008/09 Liverpool FC - Chelsea FC 5-7

L'una contro l'altro per la quinta stagione consecutiva, il Chelsea si impone 3-1 all'andata a Liverpool grazie a una doppietta di Branislav Ivanović e sembra ipotecare l'accesso in semifinale. Tuttavia, le reti nella prima mezz'ora di Fábio Aurélio e Xabi Alonso a Stamford Bridge riaprono il discorso qualificazione. Didier Drogba e Alex rasserenano gli animi del Chelsea, e il gol di Frank Lampard al 76' costringe il Liverpool a segnare tre gol per andare avanti. Incredibilmente, Lucas (81') e Dirk Kuyt (83') accendono il finale, prima del gol di Lampard all'89' che mette fine al confronto.

2009/10 FC Bayern München - Manchester United FC 4-4 (Bayern qualificato per i gol in trasferta)
Grazie alle reti di Franck Ribéry e Ivica Olić nel finale il Bayern riesce a rimontare la rete di Rooney al 2' nella gara d'andata alla Fußball Arena München. Al ritorno, lo United impiega sette minuti per rovesciare la situazione andando a segno con Darron Gibson e Nani. Il secondo gol di Nani al 41' mette alle corde il Bayern, che trova comunque la forza per reagire. Olić accorcia le distanze due minuti più tardi e un gran tiro di Arjen Robben al 74' qualifica i bavaresi in virtù della regola dei gol segnati in trasferta.