UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Momenti di gloria per quattro

Questa settimana sono in programma le gare di andata delle due sfide valide per il primo turno preliminare di UEFA Champions League. In campo il Tre Fiori che sfida i montenegrini del Rudar Pljevlja.

Momenti di gloria per quattro
Momenti di gloria per quattro ©UEFA.com

Dopo aver destato un’ottima impressione nell’ultima stagione del torneo maltese, Rowen Muscat deve riconfermare adesso le sue doti, a partire dal confronto del Birkirkara FC con l’FC Santa Coloma nel primo turno preliminare della UEFA Champions League al via la prossima settimana.

Dopo aver bussato a diverse porte all’inizio della stagione 2009/10, il nazionale Under 21 Muscat si era ritagliato un posto da titolare con il Birkirkara già prima di dicembre, saltando una sola partita nelle ultime 18 della squadra verso la conquista del titolo. "L’ultima stagione è stata decisamente la mia migliore – ha dichiarato Muscat, 19 anni -. Il difficile adesso sarà riconfermarsi”.

Le prime indicazioni potrebbero arrivare già da martedì, quando la sua squadra giocherà in trasferta ad Andorra contro i campioni in carica del Santa Coloma nel primo turno preliminare della UEFA Champions League. "Sono già emozionato al pensiero di partecipare alla massima competizione UEFA per club – ha aggiunto Muscat -. Sono ottimista sulle possibilità del Birkirkara di qualificarsi per il secondo turno preliminare”.

La formazione slovacca dell’MŠK Žilina attende di conoscere la vincente del confronto, il cui ritorno si giocherà a Malta il 6 luglio. Il tecnico Paul Zammit si aspetta una confronto “molto tirato”. Inoltre, ritiene che ci sia poco da scegliere fra SP Tre Fiori e l’FK Rudar Pljevlja, formazione montenegrina all’esordio in Europa, nell’altra sfida del primo turno preliminare al via mercoledì.

La formazione sammarinese del Tre Fiori non ha ancora digerito l’eliminazione della scorsa stagione ai calci di rigore contro l’UE Sant Julià di Andorra. "I rigori sono sempre una lotteria – ha dichiarato l’attaccante Sossio Aruta, 39 anni -. Se dovesse finire ancora dal dischetto, spero che la fortuna sia questa volta dalla parte del Tre Fiori".

La posta in palio è la sfida successiva con i bulgari dell’PFC Litex Lovech. Non che Aruta abbia bisogno di stimoli: "Finora ho ascoltato l’inno della UEFA Champions League solanto alla tv – ha dichiarato a UEFA.com -. Immaginare di ascoltare quel motivo in campo è una sensazione straordinaria”.