UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Il Milan è un esempio da seguire

Sir Alex Ferguson chiede ai suoi giovani di seguire l’esempio dei rossoneri; Ancelotti: “Un primo tempo perfetto, il sogno di ogni allenatore”.

Carlo Ancelotti si gode la grande prestazione e la straripante condizione fisica dell'AC Milan che hanno permesso ai rossoneri di superare per 3-0 il Manchester United FC e di rimontare la sconfitta per 3-2 dell'Old Trafford. Il tecnico rossonero non vede l'ora di giocarsi la finale contro il Liverpool FC e di 'vendicare' una delle pagine più amare della recente storia rossonera. Ma adesso è solo il momento di festeggiare e ricordare un primo tempo “perfetto”. Sir Alex Ferguson riconosce la superiorità del Milan e chiede ai suoi giovani giocatori di seguire l’esempio dei rossoneri.

Carlo Ancelotti, tecnico del Milan
Giocare come abbiamo fatto noi nel primo tempo è il desiderio di tutti gli allenatori. Nei primi 45 minuti abbiamo giocato un calcio perfetto, il miglior primo tempo da quando alleno. Qui abbiamo costruito la nostra vittoria. Le chiavi sono state la grande pressione fatta dai centrocampisti e la spinta dei terzini. E' stata la partita di andata a darci la voglia e la forza per fare questo ritorno. E' una grande gioia soprattutto per come era cominciata l'avventura in Champions League. Con il Liverpool sarà una sfida affascinante. Rispetto al Manchester è una squadra più tosta dal punto di vista fisico. Le gare di Champions League sono partite particolari dal punto di vista ambientale. Non c’è nessuna squadra al mondo che riesca a esprimersi meglio del Milan in questo tipo di partite. Adesso siamo al meglio della nostra condizione fisica soprattutto per il grande lavoro svolto a Natale.

Sir Alex Ferguson, allenatore del Manchester United
Ovviamente siamo delusi. Abbiamo concesso due gol evitabili e soprattutto avremmo dovuto tenere meglio il possesso della palla. In Europa non si butta via il pallone mentre noi l’abbiamo fatto. Il Milan invece ha giocato una grande partita aggredendoci dal primo minuto. Credo che Rooney abbia giocato bene mentre Ronaldo è stato un po’ deludente. Però sono entrambi ancora giovani. La professionalità e l’esperienza del Milan indica qual è la strada da percorrere. E questo non vale solo per Rooney e Ronaldo ma per tutti i giocatori. Non so chi vincerà la finale ma entrambe le squadre arriveranno fresche e al meglio della forma all’appuntamento.