Il Comitato Esecutivo discute di EURO

La Bielorussia e la sua capitale, Minsk, si stanno preparando per ospitare l'ultima riunione del Comitato Esecutivo UEFA di lunedì, che verterà principalmente sugli aggiornamenti sulle preparazioni per UEFA EURO 2012.

Il Comitato Esecutivo discute di EURO
Il Comitato Esecutivo discute di EURO ©UEFA.com

La Bielorussia e la sua capitale, Minsk, si stanno preparando per ospitare l'ultima riunione del Comitato Esecutivo UEFA di lunedì, che verterà sugli aggiornamenti sulle preparazioni per UEFA EURO 2012 come argomento principale in agenda.

I lavori per ospitare la competizione calcistica per nazionali europee più prestigiosa in Polonia e Ucraina tra due anni sta alzando i ritmi, e il comitato, presieduto dal presidente UEFA Michel Platini, discuterà del livello dei preparativi per il torneo, incluso il calendario. Nel loro ultimo aggiornamento questa settimana, le federazioni affiliate alla UEFA hanno ricevuto un dossier con le 38 potenziali sedi  per le fasi finali.

Le partite di UEFA EURO 2012 si giocheranno in otto città – Gdansk, Poznan, Varsavia Wroclaw (Polonia) e Donetsk, Lviv, Kharkiv e Kiev (Ucraina) tra l'8 giugno e il 1° luglio 2012. Queste fasi finali saranno le ultime a coinvolgere solo 16 nazionali prima che il torneo passi a 24 squadre per UEFA EURO 2016 in programma in Francia.

Alla riunione di Minsk alle federazioni verranno assegnate diverse fasi finali: gli Europei UEFA Under 17 2012 e 2013, gli Europei UEFA Under 19 2012 e 2013, gli Europei Femminili UEFA 2013 e gli Europei Femminili Under 19 UEFA 2012 e 2013.

Verranno anche proposti nuovi membri per la Convenzione Allenatori UEFA. L'obiettivo della convenzione è, tra le altre cose, di stabilire un livello minimo per le 53 federazioni affiliate alla UEFA - sia per proteggere la professione di tecnico che per rendere fluido il movimento di allenatori qualificati all'interno dei confini europei in accordo con le leggi continentali.

Continua poi a svilupparsi la Carta per il Calcio di Base UEFA, e al comitato verrà richiesto di ratificare l'adesione di nuovi membri alla carta. La Carta per il Calcio di Base UEFA, creata nel 2004, rappresenta il supporto ai programmi per il calcio di base delle federazioni nazionali. La UEFA moiva e sostiene le federazioni nazionali nelo sviluppo dei propri programmi.

Il Comitato Esecutivo ascolterà anche le relazioni sulle attività dei vari Comitati UEFA che si sono riuniti di recente.