UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Ordine al Merito UEFA

Sei personalità sono state premiate con l'Ordine al Merito UEFA per il loro contributo al calcio europeo. Tra loro figurano Sir Bobby Charlton e Sir Trevor Brooking.

I vincitori dell'Ordine al Merito UEFA a Budapest
I vincitori dell'Ordine al Merito UEFA a Budapest ©Getty Images

Gli inglesi Sir Bobby Charlton e Sir Trevor Brooking sono tra le sei personalità premiate con l'Ordine al Merito UEFA per il loro contributo al calcio europeo.

Il primo vicepresidente UEFA, Ángel María Villar Llona, ha consegnato i premi lunedì a Budapest, alla vigilia del 40° Congresso Ordinario dell'organo di governo del calcio europeo.

L'Ordine al Merito UEFA è un riconoscimento assegnato dalla UEFA ai membri della famiglia del calcio europeo che hanno ottenuto risultati eccezionali e dimostrato grande dedizione nel calcio.

Sir Bobby è stato premiato con l'Ordine al Merito in diamante. Il premio è stato ritirato a suo nome da David Gill, membro inglese del Comitato Esecutivo UEFA. Da giocatore, Charlton ha avuto una carriera straordinaria al Manchester United: in 17 anni memorabili ha disputato 758 partite e segnato 249 gol, vincendo la Coppa dei Campioni nel 1968 e vari titoli nazionali. Inoltre, ha collezionato 106 presenze nell'Inghilterra e segnato 49 gol (record proseguito fino al 2015), affermandosi come uno dei giocatori più importanti nel trionfo mondiale del 1966.

Sir Trevor, che ha ricevuto l'Ordine al Merito UEFA in rubino, ha segnato 102 gol in 649 partite con il West Ham United dal 1967 al 1984 e ha collezionato 47 presenze in nazionale dal 1974 al 1982. Dal 2005 al 2014 è stato direttore sviluppo calcistico della Federcalcio inglese (FA).

A Budapest sono state premiate altre quattro importanti figure dello sport europeo: Lars-Åke Lagrell (Svezia, diamante), Károly Palotai (Ungheria, diamante), Zorislav Srebrić (Croazia, diamante) e Father Hilary Tagliaferro (Malta, diamante).

Lagrell è stato per 21 anni presidente della Federcalcio svedese (SvFF), mentre Palotai ha diretto quattro finali delle competizioni UEFA per club dal 1975 al 1981 e ha arbitrato in tre Coppe del Mondo FIFA. Srebrić è stato segretario generale e direttore tecnico della Federcalcio croata (HNS) per due decenni, mentre Father Hilary è stato un importante allenatore, educatore e giornalista sportivo a Malta.