UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Vittoria e qualificazione per la Romania

Romania - Repubblica Ceca 3-1
La squadra di Rivera vince 3-1 in rimonta e accede ai quarti per la prima volta nella sua storia: sblocca Belej, poi segnano Dobre, Ignat e Matei.

Vittoria e qualificazione per la Romania
Vittoria e qualificazione per la Romania ©Sportsfile

La Romania conferma la tradizione positiva contro la Repubblica Ceca e si qualifica per i quarti di finale del Campionato Europeo UEFA di futsal 2012. Alla Spaladium Arena di Spalato, la squadra di Sito Rivera vince 3-1 in rimonta dopo la sconfitta contro la Croazia all’esordio.

E' la squadra di Tomáš Neumann a passare in vantaggio, grazie a Michael Belej. Ma quella di Sito Rivera, imbattuta contro la Repubblica Ceca dal 2006, riesce a rimontare con i gol di Gabriel Dobre, Florin Ignat e Florin Matei. Sarà ora la sfida di sabato tra la Croazia padrona di casa e i semifinalisti della scorsa edizione a determinare la seconda qualificata e il piazzamento della Romania nel Gruppo A.

Come contro la Croazia, la Romania ha un ottimo approccio alla gara. Matei e Dumitru Stoica provano la conclusione, senza fortuna, dalla parte opposta risponde Jan Janovský su cui Vlad Iancu fa buona guardia. Al minuto 7’43’’ la squadra di Neumann passa: Jiří Novotný guida la transizione e scarica un perfetto assist per Belej, che deve solo appoggiare il pallone in rete. 

Con una sconfitta la squadra di Rivera sarebbe eliminata e dunque si getta in avanti alla ricerca del pareggio. Libor Gerčák, però, è in ottima giornata: quando la deviazione di Michal Mareš sulla conclusione di Matei sembra spiazzarlo, allunga il piede e si salva. Il numero 12 ceco si ripete su Robert Lupu, Marian Șotărcă e Ion Al-Ioani, ma al 17’ è costretto a capitolare. Capitan Lupu mette il pallone sulla parallela e Dobre scarica una bordata di sinistro che si infila sotto la traversa. 

Nella ripresa la Repubblica Ceca si riorganizza. Iancu è reattivo su Lukáš Rešetár, poi Janovský ha un’ottima chance ma calibra male il pallonetto. La Romania reagisce. Novotný è provvidenziale in un recupero, mentre le conclusioni di Dumitru Stoica e Iuliu Safar vanno vicinissimo al bersaglio grosso. C’è lavoro anche per Iancu, che chiude ottimamente lo specchio su Janovský.

Rivera vuole vincere e al 13’30’’ schiera il portiere di movimento. Una tattica premiata dopo appena 17 secondi. Matei gira bene il pallone e Cosmin Gherman pesca sul secondo palo Ignat, che si tuffa di testa e realizza il 2-1. La squadra di Neumann accusa il colpo e incassa il terzo gol. Matei sradica il pallone a Michal Mareš sugli sviluppi di una punizione e si fa mezzo campo palla al piede, depositando in rete dopo aver saltato Gerčák.

La Repubblica Ceca non mette il portiere di movimento, la Romania vince 3-1 e festeggia la qualificazione: per la prima volta nella sua storia, è ai quarti nella fase finale.

Scelti per te