UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Calciatori europei con più presenze in nazionale: Cristiano Ronaldo a quota 208 col Portogallo

Cristiano Ronaldo continua ad allungare il record come calciatore con più presenze in assoluto in nazionale.

Cristiano Ronaldo è il giocatore con più presenze in nazionale di tutti i tempi
Cristiano Ronaldo è il giocatore con più presenze in nazionale di tutti i tempi

Cristiano Ronaldo è diventato il primo calciatore a collezionare 200 partite in nazionale in occasione della sfida tra Portogallo e Islanda a giugno 2023, festeggiando con un gol decisivo all'89', ed è poi arrivato a quota 209.

Il portoghese aveva stabilito per la prima volta il record mondiale collezionando la 197esima presenza contro il Liechtenstein il 23 marzo 2023 (segnando anche due gol). Il 17 giugno 2023, ha portato il suo bottino a 199 contro la Bosnia-Erzegovina nelle qualificazioni a UEFA EURO 2024, mentre tre giorni dopo contro l'Islanda ha toccato le 200 presenze.

Ronaldo: 'Un traguardo incredibile'

Ronaldo ha superato il record europeo di Sergio Ramos (180) nel 2021, mentre nella partita contro il Marocco ai quarti di Coppa del Mondo FIFA 2022 ha raggiunto il primato mondiale di Bader Al-Mutawa (196 presenze con il Kuwait). Ora, il 38enne portoghese è il recordman assoluto.

209: Cristiano Ronaldo (Portogallo)*
Miglior marcatore europeo con la nazionale, Ronaldo ha superato la soglia dei 100 gol a settembre 2020, ha eguagliato il record mondiale di 109 gol di Ali Daei durante UEFA EURO 2020 e lo ha eclissato durante le qualificazioni europee il 1° settembre 2021. Campione d'Europa nel 2016, CR7 ha un anno in più del suo ex compagno Ramos ma cerca ancora di aumentare il suo bottino: l'11 giugno 2024, contro la Repubblica d'Irlanda, ha segnato il suo 130esimo gol con la nazionale lusitana alla presenza numero 207.

Grandi gol di Ronaldo con il Portogallo

180: Sergio Ramos (Spagna)
Ramos ha superato il record europeo di 176 presenze detenuto da Gianluigi Buffon in occasione della sfida di UEFA Nations League della sua Spagna contro la Svizzera il 14 novembre 2020. Il giocatore europeo più giovane a raggiungere le 100 presenze in nazionale quando ha tagliato questo traguardo a 26 anni nel marzo del 2013, Ramos ha vinto due Europei e un Mondiale. Il difensore ha detto addio alla nazionale a febbraio 2023 non la rappresentava da marzo 2021.

177: Luka Modrić (Croazia)*
Modrić ha superato il compagno di lunga data Darijo Srna diventando il giocatore croato con più presenze nel marzo 2021. "Quando smetterai di giocare?", ha chiesto la moglie Vanja al trascinatore della marcia croata fino alla finale della Coppa del Mondo 2018. "Non lo so, amore mio", è stata la risposta. "Dovrai pazientare ancora un po'". Il centrocampista ha capitanato la Croazia in due semifinali mondiali consecutive, l'ultima delle quali nel 2022, e ha trascinato la sua nazionale in finale di UEFA Nations League 2023.

176: Gianluigi Buffon (Italia)
Vincitore della Coppa del Mondo del 2006, Buffon ha giocato la sua ultima partita con l'Italia a marzo 2018 in un'amichevole contro l'Argentina. Nel 2011, invece, aveva superato le 112 presenze di Dino Zoff. "Quando ho fatto il mio debutto in nazionale, nel 1997, pensare a questo traguardo era solo un sogno", ha detto.

167: Iker Casillas (Spagna)
Portiere prodigio col Real Madrid, e ancora in attività con il Porto, Casillas ha spiegato che giocare per la Spagna è davvero speciale: "Responsabilità. Orgoglio. Soddisfazione. Felicità. Impegno. Rispetto per chi mi ha preceduto. Un'infinità di parole - tutto per i tifosi spagnoli". Come Ramos, ha vinto due EURO e un Mondiale.

Il meglio della carriera di Casillas

166: Vitālijs Astafjevs (Lettonia)
"Amo il calcio e l'ho sempre amato", ha raccontato il centrocampista, che si è ritirato dalla nazionale all'età di 39 anni nel 2010. Con la maglia della Lettonia ha toccato il punto più alto della carriera disputando gli UEFA EURO 2004. "Abbiamo realizzato un sogno, tutti eravamo entusiasti. Quella è stata felicità pura".

158: Konstantin Vassiljev (Estonia)*
Il centrocampista del Flora, che ha giocato anche in Slovenia, Russia e Polonia, sembra migliorare con l'età. Ha segnato 14 gol in campionato nella stagione 2023 (aveva segnato di più solo nel lontano 2006) nonostante abbia compiuto 39 anni.

157: Martin Reim (Estonia) 
"C'è poco da fare, giocherei a calcio fino all'ultimo giorno della mia vita", ha detto il centrocampista nel 2009 al momento del suo addio a 38 anni, 17 anni dei quali in nazionale. A parte un breve periodo con la squadra finlandese del KooTeePee, l'attaccante del Flora Tallinn ha trascorso l'intera carriera a livello di club in patria, per poi diventare Ct dell'Estonia dal 2016 al 2019. 

155: Jan Vertonghen (Belgio)*
L'ex difensore centrale di Ajax e Tottenham, 37 anni, è tornato in Belgio nel 2022, firmando per l'Anderlecht dopo due anni al Benfica. Ha esordito in nazionale maggiore a giugno 2007 giocando per intero la partita di qualificazione a UEFA EURO 2008 contro il Portogallo. Vertonghen va ancora forte e ha aiutato il Belgio a raggiungere UEFA EURO 2024 alla sua 151esima presenza.

151: Robert Lewandowski (Polonia)*
L'attaccante del Barcellona ha toccato le 150 presenze nel 2-1 tra Polonia e Turchia, ultima amichevole di preparazione a EURO 2024. Ha giocato tre fasi finali di EURO, segnando tre reti a EURO 2020, e ha partecipato anche ai Mondiali del 2018 e del 2022, quando la Polonia ha raggiunto gli ottavi.

Lothar Matthäus ha vinto il Mondiale del 1990
Lothar Matthäus ha vinto il Mondiale del 1990Bongarts/Getty Images

150: Lothar Matthäus (Germania/Germania Ovest)
Campione d'Europa nel 1980 e campione del mondo nel 1990, il centrocampista ha dominato due epoche del calcio tedesco. Centrocampista d'interdizione in seguito schierato come libero, Matthäus si è guadagnato il rispetto persino di Diego Maradona che ha detto di lui: "Matthäus è il miglior rivale che abbia mai affrontato. Non credo bisogna aggiungere altro".

146: Robbie Keane (Repubblica d'Irlanda)
Keane ha detto addio alla nazionale nell'agosto 2016 dopo aver segnato ben 68 gol in 18 anni di carriera. Ronaldo, Ferenc Puskas, Sandor Kocsis, Miroslav Klose, Robert Lewandowski e Romelu Lukaku sono gli unici europei ad aver segnato più di lui in nazionale. "Ho superato tutte le aspettative che avevo da ragazzo malato di pallone a Dublino", ha detto della sua carriera.

146: João Moutinho (Portogallo)* 
Il centrocampista aveva solo 18 anni quando ha fatto il suo debutto in nazionale maggiore nel 2005. È stato un pilastro della Seleção per anni, con energia e passaggi che hanno permesso a giocatori come Ronaldo di brillare. Non si è ancora ritirato dalla nazionale ma non è stato convocato di recente.

* Calciatori ancora nel giro della nazionale

Grandi gol di Robert Lewandowski con la Polonia