Italia, addio a Buffon, De Rossi e Barzagli

Si chiude un'era: lasciano la Nazionale tre che hanno segnato un'epoca. UEFA.com vi propone le carriere delle tre leggende azzurre.

©Getty Images

Quella notte del 9 luglio 2006 c'erano tutti e tre. Gianluigi Buffon a metterci la mano sul famoso colpo di testa di Zinedine Zidane, Daniele De Rossi a segnare uno dei rigori decisivi, Andrea Barzagli in panchina accanto al Ct Marcello Lippi. Con la mancata qualificazione alla Coppa del Mondo FIFA 2018 salutano la maglia azzurra tre che hanno segnato un'epoca.

Da una delle notti più magiche, nel 2006, alla più triste. Buffon, De Rossi e Barzagli chiudono con la Nazionale dopo essere stati colonne portanti e autentiche bandiere dell'Italia. Per il capitano non ci sarà il sesto Mondiale da record, mentre De Rossi chiude dopo tre rassegne mondiali e tre europei, e Barzagli a quota due Mondiali e tre Euro.

La gioia di Buffon nel 2006
La gioia di Buffon nel 2006©Getty Images

Gianluigi Buffon
"Dispiace che l'ultima partita ufficiale sia coincisa con una non qualificazione al Mondiale", ha dichiarato in lacrime a fine partita il capitano. Ultima partita di 175, record europeo di sempre, di cui 79 da capitano, primo di sempre al pari di Fabio Cannavaro. Dal 1997 al 2017, 20 anni. Una storia iniziata in tutte le nazionali giovanili, diventando anche il più giovane portiere a debuttare nella Nazionale maggiore nel dopoguerra (record poi superato da Gianluigi Donnarumma nel 2016). Una Coppa del Mondo alzata al cielo da protagonista, una medaglia d'argento a UEFA EURO 2012. Leggenda. 

Debutto: Russia-Italia (29 ottobre 1997)
Presenze: 175
Mondiali disputati:
1998 - Quarti di finale
2002 - Ottavi di finale
2006 - Campione
2010 - Primo turno
2014 - Primo turno
Europei disputati:
2004 - Primo turno
2008 - Quarti di finale
2012 - Finale
2016 - Quarti di finale
Confederations Cup disputate:
2009 - Primo turno
2013 - Terzo posto 

Barzagli a EURO 2016
Barzagli a EURO 2016©Getty Images

Andrea Barzagli
"La delusione più grande della vita". Non ha mezzi termini a fine gara il difensore della Juventus. Per lui 73 partite in maglia azzurra, senza mai trovare la via del gol ma riuscendo ad evitarne molti. Emblematiche le sue lacrime dopo l'eliminazione ai rigori a UEFA EURO 2016.

Debutto: Italia-Finlandia (17 novembre 2004)
Presenze: 73
Gol: 0
Mondiali disputati:
2006 - Campione
2010 - Primo turno
2014 - Primo turno
Europei disputati:
2008 - Quarti di finale
2012 - Finale
2016 - Quarti di finale
Confederations Cup disputate:
2013 - Terzo posto

De Rossi con la Coppa del Mondo
De Rossi con la Coppa del Mondo©Getty Images

Daniele De Rossi
"Pensare che sia l’ultima volta che mi sono tolto la maglia azzurra è qualcosa di doloroso". Fa fatica a crederci il gladiatore della Roma, una carriera tra Giallorosso e Azzurro. 117 presenze a rappresentare l'Italia, avendo indossato anche la maglia numero 10, chiuse da miglior marcatore in attività degli Azzurri, con 21 reti, dodicesimo di sempre. Quel rigore nella serie decisiva della finale di Berlino, ma anche una totale dedizione alla causa e una continuità spaventosa.

Debutto: Italia-Norvegia (4 settembre 2004)
Presenze: 117
Gol: 21
Mondiali disputati:
2006 - Campione
2010 - Primo turno
2014 - Primo turno
Europei disputati:
2004 - Primo turno
2008 - Quarti di finale
2012 - Finale
2016 - Quarti di finale
Confederations Cup disputate:
2009 - Primo turno
2013 - Terzo posto