UEFA.com funziona meglio su altri browser
Dal 25 gennaio, UEFA.com non supporterà più Internet Explorer.
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Romania e Georgia ospiteranno EURO Under 21 del 2023

Romania e Georgia sono state scelte per ospitare i Campionati Europei UEFA Under 21 del 2023.

©Sportsfile

Romania e Georgia sono state scelte per ospitare i Campionati Europei UEFA Under 21 del 2023.

La decisione è stata presa oggi dal Comitato Esecutivo UEFA. La fase finale del 2023 sarà la seconda a 16 squadre dopo quella del 2021 in Ungheria e Slovenia.

Il torneo si giocherà in quattro stadi della Romania (due a Cluj-Napoca e due a Bucarest) e in quattro della Georgia (Batumi, Poti, e due a Tbilisi). La gara d'apertura si disputerà in Romania, la finale in Georgia.

Le due nazioni ospitanti sono qualificate di diritto alla fase finale dell'estate 2023 mentre le qualificazioni per i rimanenti 14 posti si giocheranno nel 2021 e 2022.

Le 16 nazionali qualificate alla fase finale verranno divise tramite sorteggio in quattro gironi da quattro. Le quattro vincitrici e le quattro seconde andranno ai quarti di finale. Dai quarti in poi si giocherà con la classica formula dell'eliminazione diretta.

La Romania ha già ospitato la fase finale U21 del 1998 a Bucarest, che è una delle sedi di UEFA EURO 2020, e ha ospitato la finale di UEFA Europa League del 2012. La Romania ha anche ospitato EURO U19 nel 2011 e lo farà di nuovo nel 2021.

La Georgia ha ospitato EURO U19 del 2017, con la Supercoppa UEFA 2015 che si è giocata a Tbilisi, così come le finals della Coppa UEFA Futsal del 2013.

Hanno ospitato la fase finale in passato

A 16 squadre
2021
: Ungheria e Slovenia
A 12 squadre
2019
: Italia
2017: Polonia
A 8 squadre
2015: Repubblica Ceca
2013: Israele
2011: Danimarca
2009: Svezia
2007: Olanda
2006: Portogallo
2004: Germania
2002: Svizzera
2000: Slovacchia
1998: Romania
1996: Spagna
1994: Francia
Prima del 1994, dai quarti di finale in poi si giocava con la formula del doppio confronto casa/trasferta