UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Mangia non è sazio: Possiamo far meglio

Il tecnico è soddisfatto dopo il 2-0 alla Russia in amichevole, ma sottolinea che sia lui sia gli Azzurrini sono consapevoli che questa squadra è in grado “di fare meglio”. Insigne: “In Israele inseguiamo un grande risultato”.

Mangia non è sazio: Possiamo far meglio
Mangia non è sazio: Possiamo far meglio ©Getty Images

Un’ottima prestazione. E’ piaciuta a tutti l’Italia Under 21, che nell’amichevole di Cittadella ha superato con un secco 2-0 la Russia dimostrando di essere già in discreta condizione per il Campionato Europeo UEFA Under 21, che si giocherà a giugno in Israele. Al termine della sfida dello stadio Pier Cesare Tombolato, però, il tecnico Devis Mangia sottolinea che sia lui sia gli Azzurrini sono consapevoli che questa squadra è in grado “di fare meglio”, mentre l’autore del raddoppio Lorenzo Insigne rivela di voler vincere l’Europeo.

Devis Mangia, allenatore Italia
Secondo me sappiamo che possiamo fare meglio. Va bene, ma abbiamo ancora tanti margini e la cosa più bella è che lo sanno anche i giocatori, non c’è bisogno che glielo dica io. Vogliono fare ancora meglio e questa per un allenatore è una cosa molto positiva, un buon segnale. Sono contento che non abbiamo subito gol, ma il motivo è perché siamo stati squadra, non per episodi o situazioni particolari. Siamo stati bravi a concedere relativamente poco, forse abbiamo fatto qualche errore di troppo in uscita cercando spesso giocate un po’ complicate e invece era più giusto cercare quelle semplici vista l’aggressività della Russia. Sono tutti da promuovere, non solo [Manolo] Gabbiadini e [Ciro] Immobile che comunque hanno fatto una buona gara e possono giocare insieme; non credo tanto agli attaccanti con caratteristiche diverse, ma guardo quelli che hanno voglia di giocare dentro una squadra. Per l’Europeo siamo ottimisti come prima, dobbiamo prepararci senza fare bilanci del momento: stiamo crescendo e questa è la cosa più importante.

Lorenzo Insigne, attaccante Italia
Sul 2-0 abbiamo fatto una bella azione [Alberto] Paloschi, Gabbiadini e io, poi [Riccardo] Saponara ha fatto un bel cross e sono stato bravo a farmi trovare al posto giusto. Non capita tutti i giorni che uno come me faccia gol di testa…Noi quando giochiamo in Italia cerchiamo sempre di seguire il mister e migliorarci, cercheremo sempre di fare al massimo quello che ci chiede il mister. Gli undici in campo e chi va in panchina, che è sempre pronto. Sicuramente andremo all’Europeo non per fare una passeggiata: ci impegneremo al massimo tutti, cercando di conquistare un grande risultato. Io l’Europeo spero di vincerlo. [Marco] Verratti? Lui è chiamato spesso da Prandelli e sono contento, è un ragazzo d’oro e lo merita. Chi viene a giocare con noi dell’Under 21 è atteso a braccia aperte: Verratti, [Stephan] El Shaarawy…ci darà una grande mano.