UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Obiettivo Olimpiade per i cechi

Smaltita la delusione per la sconfitta in semifinale, i cechi si giocano tutto nella finalina che vale il biglietto per l'Olimpiade. "Daremo il massimo", ha assicurato Čelůstka.

Obiettivo Olimpiade per i cechi
Obiettivo Olimpiade per i cechi ©Getty Images

Infranto il sogno di raggiungere la finale, la Repubblica Ceca deve concentrarsi subito per la finale del terzo posto che vale anche il pass per l’Olimpiade di Londra del 2012.

Il gol di Admir Mehmedi al 114’ ha qualificato la Svizzera alla finale di sabato contro la Spagna, relegando la Repubblica Ceca alla finalina per il terzo posto che, tuttavia, vale il biglietto per l’Olimpiade del prossimo anno.

"Il nostro obiettivo non è cambiato: andare all’Olimpiade – ha dichiarato il terzino Ondřej Čelůstka a UEFA.com -. Sabato faremo il massimo per riuscirci, e poco importa se giochiamo soltanto per il terzo posto”. L’attaccante Tomáš Pekhart ha aggiunto: "Dobbiamo recuperare le forze per dare fondo alle ultime energie nella partita che vale l’Olimpiade”.

Il Ct ceco Jakub Dovalil aveva sperato in una prestazione migliore della sua squadra dopo la qualificazione alla semifinale grazie alla vittoria in extremis contro l’Inghilterra nel Gruppo B. Tuttavia, è stata la Svizzera la squadra di gran lunga più pericolosa all’Herning Stadion, con le stelle Xherdan Shaqiri e Innocent Emeghara sempre pericolose contro una Repubblica Ceca sotto tono.

Il centrocampista Lukáš Mareček ha dichiarato a UEFA.com: "Nell’intervallo il mister ha alzato la voce. Nella ripresa abbiamo fatto un po’ meglio. Poi, una volta ai supplementari, speravamo nei calci di rigore. Purtroppo abbiamo commesso un errore sul gol, lasciando solo un uomo”.

Uno sconsolato Pekhart ha dichiarato: "Non capisco cosa sia successo. Abbiamo passeggiato per il campo, senza quasi mai tirare in porta. Non si può vincere giocando così”.

"Eravamo usciti indenni da a un girone di ferro e avevamo il morale alto – ha aggiunto l’attaccante, autore del 2-1 nel recupero contro l’Inghilterra che sembrava poter dare slancio ai cechi -. Purtroppo abbiamo giocato male. La Svizzera ha meritato la qualificazione alla finale”.