UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Anteprima finale U19: Francia - Italia

Il Ct della Francia Ludovic Batelli si aspetta una finale tra "stili contrastanti", mentre Paolo Vanoli vuole che l'Italia sfrutti al massimo le sue qualità.

Paolo Vanoli e Ludovic Batelli
Paolo Vanoli e Ludovic Batelli ©Sportsfile
  • Francia e Italia si sfidano a Sinsheim con l'obiettivo di vincere il titolo Under 19
  • La Francia ha vinto il titolo nel 2005 e nel 2010; l'Italia nel 2003
  • Les Petits Bleus hanno perso contro la Serbia nel 2013, loro ultima apparizione in finale
  • L'Italia non partecipa alla finale dal torneo in Germania nel 2008
  • Gli Azzurrini sono imbattuti nella competizione in questa stagione; la Francia ha però vinto più partite


Formazioni probabili
Francia: Bernardoni; Michelin, Diop, Onguene, Maouassa; Tousart, Poha; Blas, Harit, Mbappé; Augustin.


Italia: Meret; Vitturini, Romagna, Coppolaro, Dimarco; Picchi, Barellia, Locatelli, Ghiglione; Favilli, Panico.

Ludovic Batelli, Ct Francia
L'Italia ha una grande difesa e riparte velocemente - è questo il suo gioco. Ha un sistema molto efficace e che per loro funziona. Gioca con il 4-4-2 e sarà una bella sfida tra stili; una squadra si difende bene, molto bene, l'altra attacca e cerca di segnare.

Abbiamo questa squadra da più di due anni; quando abbiamo iniziato eravamo appena usciti dall'Under 17, oggi la maggior parte sono professionisti. Nel frattempo abbiamo visto una grande crescita - i giocatori sono maturati. Il momento più importante è stata la partita del turno elite contro la Serbia a marzo; abbiamo capito che avremmo potuto fare bene in questo torneo.

Avevamo tre obiettivi in questo torneo e due li abbiamo già centrati [passare la fase a gironi e qualificarsi per il Mondiale FIFA U-20 2017]. Il nostro terzo obiettivo è vincere questa coppa. E' un'occasione incredibile per questa generazione; tutti hanno lavorato duramente per due anni, dentro e fuori dal campo, per dare ai giocatori la migliore occasione di successo.

Paolo Vanoli, Ct Italia

E' incredibile quello che abbiamo fatto. E' stato un sogno, raggiunto dal gruppo, tutto insieme. Sappiamo di affrontare una squadra molto forte; la Francia ha calciatori che giocano nel massimo campionato e ha più esperienza di noi. In questa stagione ha segnato 30 gol subendone sei, quindi sarà una partita dura.

Avevamo degli obiettivi da raggiungere e lo abbiamo fatto passo a passo. Dopo due anni di lavoro stiamo raccogliendo i frutti. Sono contento che i giocatori mi abbiano seguito; hanno risposto molto bene a tutto quello che ho chiesto loro. Hanno fatto grandi sacrifici per questo - e ora sono qui in questa finale europea.

Questa è una lezione fantastica per il calcio italiano, i giovani hanno grande valore e sono pronti per la prima squadra dei loro club. Spero che i giocatori manterranno l'emozione delle ultime partite - è un'emozione positiva e, insieme alla concentrazione, porta risultati positivi. [Federico] Dimarco è al servizio del gruppo.

Lavoriamo sempre sui calci piazzati, ma sono sempre il risultato di un'azione corale. Ottieni i calci piazzati se il gruppo crea l'occasione giusta. Due dei rigori che abbiamo avuto probabilmente sarebbero stati gol.

Highlights: Portogallo - Francia 1-3
Highlights: Portogallo - Francia 1-3

La strada verso la finale

Francia
 
Qualificazioni: Vincente Gruppo 10 

Fase Elite: Vincente Gruppo 7

Finali

Seconda Gruppo B

Semifinale: 3-1 contro il Portogallo

Italia

Qualificazioni: Seconda Gruppo 4

Fase Elite: Vincente Gruppo 2


Finali

Seconda Gruppo A

Semifinale: 2-1 contro l'Inghilterra

Highlights: Inghilterra - Italia 1-2
Highlights: Inghilterra - Italia 1-2

 Stato di forma


Francia: VVPVVVSVVV
Italia: PVPVVPVPPV

L'opinione del reporter: Andrew Haslam (@UEFAcomAndrewH)

Questa finale promette di essere un contrasto di stili, con la Francia che dovrebbe prendere l'iniziativa, mentre l'Italia dovrebbe puntare sul contropiede. Entrambi gli approcci hanno fino a ora funzionato; la Francia ha segnato più di chiunque altro, sia in questa stagione complessivamente che in Germania, mentre i cinque gol dell'Italia nelle fasi finali sono arrivati su calci piazzati (tre rigori, due punizioni). L'Italia saprà sfruttare al massimo le sue doti ancora una volta, o la potenza francese si rivelerà superiore?

Lo sapevi?

L'Italia che ha vinto nel 2003 vantava Giorgio Chiellini, Alberto Aquilani e Giampaolo Pazzini. Hugo Lloris, Yohan Cabaye, Yoann Gourcuff (2005) e Antoine Griezmann e Alexandre Lacazette (2010) hanno invece alzato il trofeo per la Francia.