UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

"La mia squadra è insaziabile, vuole sempre vincere"

Luis de la Fuente, Ct della Spagna, ha definito "insaziabile" la sua squadra dopo l'ennesimo trionfo a livello Under 19, mentre Dmitri Khomukha ha ammesso che la sua Russia è stata battuta da un'avversaria più forte.

Rivivi il meglio della finale 2015 in Grecia, che ha visto la Spagna imporsi 2-0 sulla Russia e conquistare il suo settimo titolo Under 19.
Highlights: See how Spain claimed U19 crown

Luis de la Fuente, Ct Spagna
Oggi sono davvero felice. La Russia aveva ottimi giocatori e ci ha reso la vita difficile; la sconfitta subita nella fase a gironi ci ha spinti a dare il massimo oggi. Abbiamo disputato la nostra gara migliore del torneo e una delle più belle di sempre. Il primo tempo è stato quasi perfetto, peccato non essere riusciti a segnare più gol. Siamo stati superiori alla Russia anche nella ripresa, ma fino a quando non abbiamo realizzato il secondo gol nulla era scontato. 

Dopo la sconfitta contro la Russia abbiamo giocato tre partite e la squadra ha cambiato faccia. Oggi stavamo meglio fisicamente, ma il punto è che la mia squadra è insaziabile. Vuole sempre vincere e la sconfitta nella prima partita contro la Russia è stata mal digerita. Oghgi abbiamo reso al massimo perché volevamo il trofeo. 

Questa vittoria ci permette di restare fedeli alla nostra idea di calcio. E' un premio per il lavoro che tanti stanno svolgendo in ogni angolo del paese per segnalare i nuovi talenti alla federazione. Possiamo essere ottimisti per il futuro perché le basi del movimento sono solide in Spagna; molti dei giocatori che erano in campo oggi saranno protagonisti nel massimo campionato tra qualche anno e anche in nazionale maggiore. 

Dmitri Khomukha, Ct Russia
Congratulazioni alla Spagna e al suo Ct, oggi hanno giocato molto meglio rispetto alla gara della fase a gironi e hanno meritato di vincere. Il risultato è giusto. Nelle prime battute di gara abbiamo perso molto spesso il possesso di palla e la Spagna ci ha messo sotto pressione. Siamo andati in difficoltà sulle palle inattive. I nostri avversari erano ben preparati tecnicamente e tatticamente, hanno meritato di vincere.

La Spagna è una squadra eccellente, di altissimo livello. Non credo ci siano molte squadre in grado di batterla due volte nel giro di pochi giorni. Dobbiamo valutare con attenzione il livello del nostro gruppo e capire perché stasera alcuni giocatori hanno mostrato le loro qualità e altri non ci sono riusciti.

Essere arrivati fin qui è importante per noi e questi giocatori meritano di crescere ancora. Devono trovare spazio nei loro club per diventare più forti. Stasera la Spagna ci ha mostrato che dobbiamo crescere ancora, tecnicamente e tatticamente. 

Probabilmente alcuni di questi giocatori arriveranno in nazionale maggiore, se troveranno spazio nei loro club ce la faranno. E' molto semplice, le cose stanno così. 

L'esperienza maturata durante il torneo aiuterà i giocatori in futuro. Abbiamo dimostrato di avere un ottimo potenziale e la nostra partecipazione è stata un successo complessivamente. 

Non sono stato contattao per guidare la nazionale Under 21, ma se ricevessi un'offerta probabilmente la accetterei, perché amo lavorare con i giovani ed è quello che voglio fare anche in futuro.