UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Destro sfida la fortuna

L'attaccante Mattia Destro si dichiara piuttosto amareggiato dopo il secondo pareggio dell'Italia al Campionato Europeo Under 19 UEFA, che lascia le sorti degli Azzurrini appese un filo.

Mattia Destro (Italia)
Mattia Destro (Italia) ©Sportsfile

L'attaccante Mattia Destro si dichiara piuttosto amareggiato dopo il secondo pareggio dell'Italia al Campionato Europeo UEFA Under 19, che lascia le sorti degli Azzurrini appese un filo.

Destro, autore di otto gol in sei gare di qualificazione, non è ancora riuscito a trovare la rete in due partite, mentre l'Italia ha perso 2-0 contro il Portogallo prima del pareggio a reti inviolate di mercoledì contro la Croazia. "Se durante le qualificazioni avessi fatto lo stesso tiro che oggi il portiere ha parato, sicuramente avrei segnato - ha dichiarato Destro a UEFA.com al termine della partita -. Purtroppo a questo Europeo sta andando tutto male. Abbiamo solo bisogno di un po' di fortuna nella prossima gara".

Con un solo punto, l'undici allenato da Massimo Piscedda giace in fondo alla classifica, a due lunghezze dal Portogallo (secondo). Tuttavia, Destro si rincuora perché la squadra è apparsa in crescita: "Abbiamo faticato un po' nel primo tempo, ma nel secondo abbiamo risposto bene. Tutto sommato è stata una buona partita - aggiunge -.Dovevamo vincere e cercare la vittoria all'ultima gara, ma purtroppo non ci siamo riusciti".

Nonostante i risultati altalenanti in Francia, l'attaccante dell'FC Internazionale Milano può già guardare avanti, essendo stato appena ceduto in prestito alla Genoa CFC per la stagione 2010/11: "Sono molto contento di avere la possibilità di giocare nel Genoa, è un grande club - commenta Destro, capocannoniere dell'Inter Under 19 la scorsa stagione con 18 gol -. Il mio primo obiettivo non è segnare, ma far veder di cosa sono capace e farmi conoscere dalla gente".

Per ora, tuttavia, il giocatore si concentra su una possibile vittoria nella gara di sabato contro la Spagna, unico risultato che darebbe agli Azzurrini una possibilità di rimanere in gara. L'attaccante ritiene che l'impresa sia possibile, con l'aiuto del compagno di reparto Fabio Borini: "Ho sempre avuto un'ottima intesa con Fabio - spiega -. Ci conosciamo molto bene, perché giochiamo nella stessa squadra dalla Under 16 e siamo amici oltre che compagni". Basterà? "Per noi sarà molto difficile, ma dobbiamo assolutamente battere la Spagna e sperare di qualificarci".