Supercoppa 1984: Juve trascinata da Boniek

Zbigniew Boniek in gol contro il Liverpool in Supercoppa UEFA 1984
Zbigniew Boniek in gol contro il Liverpool in Supercoppa UEFA 1984 ©Getty Images

Juventus - Liverpool 2-0
(Boniek 39', 79')

Il Liverpool, vincitore della Coppa dei Campioni, ha talmente tanti impegni che riesce a trovare una sola data per disputare la sfida di Supercoppa UEFA 1984 contro la Juventus. La partita viene giocata sulla neve di Torino nel gennaio del 1985.

I Reds avevano conquistato la terza Coppa dei Campioni ai calci di rigore contro la Roma nell'estate 1984, mentre la Juventus si era imposta in Coppa delle Coppe UEFA per 2-1 sul Porto a Basilea.

Zbigniew Boniek, autore del gol vittoria contro i portoghesi, è protagonista assoluto dell'inedita finale unica di Supercoppa UEFA. Il nazionale polacco apre le marcature a Torino al 39' e supera Bruce Grobelaar una seconda volta al 79' confermandosi 'bello di notte' come lo aveva definito Giovanni Agnelli riferendosi alle sue grandi prestazioni nelle coppe.

Senza una gara di ritorno da giocare per difendere il vantaggio, quella vittoria regala la Supercoppa UEFA alla Juventus.

La finale di Supercoppa UEFA successiva si sarebbe giocata dopo due anni. Juventus e Liverpool si incontrano ancora una volta nella finale di Coppa dei Campioni il 29 maggio 1985, ma la partita dello stadio Heysel di Bruxelles perde ogni importanza a seguito degli incidenti che provocano 39 vittime.

La gara viene comunque disputata e la Juventus si impone con calcio di rigore di Michel Platini. A seguito di questi eventi le squadre inglesi vengono escluse dalle competizioni UEFA per cinque stagioni e la finale di Supercoppa del 1985 verrà annullata.

L'Everton, trionfatore in Coppa delle Coppe UEFA quell'anno, avrebbe dovuto affrontare la Juventus, ma l'esclusione dei club inglesi costringe la UEFA ad annullare la gara. La formazione italiana era ancora troppo addolorata e in lutto per chiedere di giocare quella gara.