Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Griezmann profeta in patria, l'Atlético trionfa

Nella finale di Lione, l'attaccante francese segna una doppietta prima del gol della sicurezza di Gabi: la squadra di Simeone stende 3-0 l'Olympique Marsiglia e si aggiudica la UEFA Europa League per la terza volta nelle ultime nove stagioni.

Rivivi il meglio della finale di UEFA Europa League.
Rivivi il meglio della finale di UEFA Europa League.

L'Atlético Madrid gioca una grandissima finale e conquista la UEFA Europa League per la terza volta nelle ultime stagioni. A Lione gli uomini di Diego Simeone non lasciano scampo all'Olympique Marsiglia, battuto 3-0: a "spaccare" la partita è Antoine Griezmann, l'uomo più atteso autore di una doppietta. Il tris porta la firma del capitano, Gabi.

Eliminati nel girone di UEFA Champions League, i Colchoneros hanno conquistato la quinta finale giocata nelle ultime nove stagioni, festeggiando il sesto trofeo con il "Cholo" in panchina. L'OM, guidato da Rudi Garcia, è uscito alla grande dai blocchi di partenza, ma ha confermato l'idiosincrasia alle finali: l'unico acuto è stato quello quella in UEFA Champions League 1992/93 a Monaco, in UEFA Europa League/Coppa UEFA è il terzo ko su tre.

L'inizio è tutto di marca francese. Valère Germain, solo davanti a Jan Oblak, si divora subito il vantaggio sull'imbucata di Dimitri Payet, poi l'ex milanista Adil Rami si gira in area ma non trova lo specchio della porta.

La squadra di Rudi Garcia, ex allenatore della Roma, va alla conclusione anche con Bouna Sarr e Payet, ma al 21' i Colchoneros passano in vantaggio. Incredibile errore in disimpegno del camerunese André-Frank Zambo Anguissa, Griezmann si invola verso Steve Mandanda e di sinistro fa centro.

Lucas Ocampos, argentino ex Genoa e Milan, ci prova invano di testa dopo un "flipper" nell'area di Colchoneros, poi piove sul bagnato per l'OM: Payet, infatti, deve lasciare il campo in lacrime e al suo posto entra Maxime Lopez.

Nella ripresa il "Cholo" Simeone, costretto ancora in tribuna per la lunga squalifica, toglie il croato Šime Vrsaljko già ammonito e si affida all'esperto Juanfran. Dopo quattro minuti, i Colchoneros raddoppiano. Griezmann si inserisce bene e detta il passaggio con i tempi giusti a Koke, l'attaccante francese si presenta ancora solo davanti a Mandanda e lo scavalca con un morbido "scavetto": per l'ex Real Sociedad è il sesto gol in questa UEFA Europa League.

Il tecnico Diego Simeone festeggia la vittoria dell'Atlético
Il tecnico Diego Simeone festeggia la vittoria dell'Atlético©Getty Images

L'OM è alle corde, Rami sfiora l'autorete mentre l'uruguaiano Diego Godín va vicino al tris di testa. Garcia toglie Ocampos, arrabbiatissimo, per inserire Clinton N'Jie, ma è ancora Mandanda a doversi salvare sul tiro-cross di Koke.

Il tecnico dell'OM toglie anche Germain e inserisce Kostas Mitroglou, ma l'attaccante greco non è fortunato: il suo colpo di testa, infatti, colpisce il palo. Oblak controlla il bolide di Jordan Amavi, a un minuto dalla fine arriva il tris al termine di una perfetta ripartenza: lo firma Gabi, il capitano, sullo scarico di Koke.

I giocatori del Marsiglia delusi dopo la sconfitta
I giocatori del Marsiglia delusi dopo la sconfitta©AFP/Getty Images

C'è gloria anche per El Niño, Fernando Torres, bandiera dell'Atlético che in estate lascerà la squadra: gli cede il posto proprio Griezmann, il Piccolo Principe. Il fischio finale scatena la festa della squadra del "Cholo", in trionfo: la notte di Lione è tutta Colchoneros.

Migliore in campo: Antoine Griezmann (Atlético)

"Antoine è un tifoso dell'OM", aveva ricordato Payet alla vigilia. Non in questo caso. Due occasioni, due gol. Cresciuto a 70 chilometri da Lione, Lyon, ha preso l'abitudine di segnare nel suo ritorno con la Real Sociedad, la Francia e ora l'Atlético Madrid. Quale posto migliore per conquistare il tuo primo grande trofeo?

Le reazioni live sul MatchCentre

Le statistiche chiave

  • Griezmann è il nono giocatore a realizzare una doppietta in una finale unica di Coppa UEFA/UEFA Europa League – nessuno è riuscito a realizzare una tripletta. 

  • Il gol nel finale di Gabi è stato il primo con l'Atlético Madrid dall'agosto 2015, il primo dal 2011 in una competizione UEFA per club; è il giocatore più anziano a segnare in una finale di UEFA Europa League.

  • L'Atlético raggiunge Liverpool, Internazionale e Juventuscon tre successi in Coppa UEFA/UEFA Europa League. Soltanto il Siviglia - cinque - ne vanta di più in bacheca.
  • Le squadre spagnole hanno vinto sei volte il trofeo in nove edizioni della UEFA Europa League: Siviglia e Atlético Madrid vantano tre vittorie a testa.

  • Per Gabi, Diego Godín, Koke e Juanfran è la seconda vittoria, visto che avevano già alzato il trofeo con Diego Simeone in panchina nel 2011/12. In panchina questa sera, anche Filipe Luís vanta nel curriculum tutti e due questi successi.

  • Questa per il Marsiglia è stata la terza sconfitta in finale nella Coppa UEFA/UEFA Europa League. L'unica altra squadra ad aver perso tre finali e non aver alzato il trofeo è il Benfica.

In alto