UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

EURO 2000, quarti di finale: la Francia soffre ma batte la Spagna

Francia - Spagna 2-1
I Campioni del Mondo faticano non poco prima di avere ragione di una buona Spagna, grazie ai gol di Zidane e Djorkaeff.

La gioia incontenibile di Youri Djorkaeff per il gol decisivo
La gioia incontenibile di Youri Djorkaeff per il gol decisivo ©Getty Images

La Francia continua la sua corsa per confermare il titolo mondiale anche in Europa, ma deve faticare molto per avere la meglio sulla Spagna nei quarti di finale di UEFA EURO 2000.

La Francia si presenta in campo senza Nicolas Anelka, scegliendo un'unica punta, Thierry Henry, appoggiato da Youri Djorkaeff e Christophe Dugarry. I Bleus hanno la prima occasione dopo soltanto due minuti, quando l'arbitro Pierluigi Collina decide di accordare una punizione per fallo di Pedro Munitis su Lilian Thuram al limite dell'area. Zinedine Zidane calcia per la testa di Patrick Vieira che manda alto.

EURO 2000: la guida completa

La Spagna conquista il controllo del pallone, anche se sono i francesi a creare le prime occasioni da rete. Henry vince i duelli con Michel Salgado, Gaizka Mendieta e Iván Helguera, per liberarsi e tirare dai 16 metri, ma non centra il bersaglio. Al quarto d'ora Didier Deschamps si smarca da Guardiola, nella metà campo spagnola, e crossa per Dugarry, il cui colpo di testa si spegne oltre la traversa.

Highlights: i gol più belli di EURO 2000
Highlights: i gol più belli di EURO 2000

Fabien Barthez viene presto chiamato in causa, quando deve alzare oltre la traversa la punizione di Pep Guardiola al 17'. Dall'altro lato, Dugarry serve Djoarkaeff, che restituisce il favore, ma il tiro da 16 metri finisce tra le braccia di José Santiago Cañizares. Poi al 21' il passaggio di Alfonso Pérez trova Raúl González, che avendo notato Barthez fuori dai pali osa un audace pallonetto. Il portiere francese è però sufficientemente rapido per rientrare tra i pali e deviare il pallone. Sul calcio d'angolo la Spagna reclama un rigore per il tocco di gomito di Zidane, che intercetta il cross di Guardiola.

Zidane ha l'occasione per segnare quando si inserisce nell'area di rigore avversaria agganciando il passaggio basso di Dugarry, ma sbaglia. Ci riesce però al 32', spedendo di destro nell'angolo alto della porta spagnola la punizione concessa per il fallo di Agustín Aranzabal su Djorkaeff. La Spagna pareggia al 38' con Mendieta dal dischetto. Il rigore era stato concesso per un'entrata di Thuram su Munitis. Un minuto prima dello scadere del primo tempo c'è ancora una superba azione offensiva: la galoppata di Vieira lo porta a servire Djorkaeff, che da 10 metri infila alle spalle di Cañizares.

Guarda i grandi gol della Francia a EURO
Guarda i grandi gol della Francia a EURO

Al 46' Alfonso Pérez tira su cross di Munitis, ma Barthez si tuffa rapido per parare. Poi i francesi bloccano il gioco degli spagnoli fino alla metà della ripresa, quando Vieira salva di testa la punizione battuta da Guardiola. Dal calcio d'angolo si crea una mischia in area ma il pallone viene spazzato via dalla retroguardia transalpina. Guardiola tira con forza da 25 metri, colpendo però Desailly. La stessa cosa succede dall'altro lato, con Salgado che si oppone ad una percussione di Vieira, mentre una punizione di Djorkaeff da 30 metri sfiora il palo. Dopo quest'azione la partita diventa esplosiva.

Barthez è giudicato colpevole di un fallo su Abelardo Fernández e Collina assegna il rigore. Massima punizione che non può non far ripensare a quella concessa nei tempi di recupero contro la Jugoslavia, che aveva riacceso le speranze spagnole. La differenza sta soltanto nell'assenza di Mendieta che aveva segnato il precedente rigore. E Raúl spara alto. La Spagna non molla fino all'ultimo e ha ancora la possibilità di pareggiare, ma il colpo di testa di Urzaiz scheggia la traversa, permettendo alla Francia di conservare una pur meritata vittoria.

EURO 2000: la Squadra del Torneo

Le formazioni

La formazione spagnola dei quarti di finale
La formazione spagnola dei quarti di finalePopperfoto via Getty Images

Spagna: Cañizares; Míchel Salgado, Abelardo (c), Aranzábal; Mendieta (Urzaiz 57'), Guardiola, Iván Helguera (Gerard 77'), Munitis (Etxeberria 73'); Alfonso Pérez, Raúl González, Paco
In panchina: Casillas, Molina, Sergi, Gerard, Engonga, Velasco, Valerón, Fran, Hierro
Ct: José Antonio Camacho

Francia: Barthez; Thuram, Desailly, Blanc, Lizarazu; Vieira, Deschamps (c), Djorkaeff, Zidane; Henry (Anelka 81'), Dugarry
In panchina: Lama, Ramé, Candela, Pirès, Wiltord, Micoud, Petit, Leboeuf, Karembeu, Trezeguet
Ct: Roger Lemerre

Arbitro: Pierluigi Collina (Italia)

Man of the Match: Zinédine Zidane