Ronaldo candidato al Pallone d'Oro, ma testa alla Juve

L'asso portoghese è fra i 30 candidati per la conquista del Pallone d'Oro 2019, ma le sue priporità sono altre: "L'obiettivo è vincere la Champions League, i premi individuali sono una conseguenza dei risultati della squadra".

©AFP/Getty Images

Ora è ufficiale: Cristiano Ronaldo è fra i candidati per la conquista del Pallone d'Oro 2019. Non è certo una novità, dal momento che l'asso portoghese ne ha conquistati ben cinque, ma ora a certificarlo è la stessa France Football, che ha diramato l'elenco definitivo per la prossima edizione dell'ambito riconoscimento.

I trionfi individuali, però, stuzzicano CR7 solo fino a un certo punto e il fuoriclasse lusitano non ne fa mistero. Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di UEFA Champions League contro la Lokomotiv Mosca, Ronaldo ha stilato la sua personale lista di priorità per la stagione in corso. 

"La Juventus punta a vincere il campionato, la Coppa Italia e la Champions League. Dobbiamo pensare in grande, quindi cercheremo di vincere tutti i trofei in palio. Sappiamo che sarà difficile, ma penso che sia possibile".

Non ho nulla da aggiungere in merito al Pallone d'Oro, vincerlo o meno non è fondamentale", ha sottolineato CR7. "Se arriveranno dei premi individuali saranno la conseguenza dei risultati ottenuti con la squadra. Al momento la cosa più importante è la partita di domani, una vittoria ci regalerebbe metà della qualificazione agli ottavi di finale".

Idee chiarissime, dunque, per Ronaldo: nella testa del portoghese ci sono solo la Juventus e una voglia matta di trascinare la Vecchia Signora sul Trono d'Europa. Se poi riuscire nell'intento significasse vincere un altro Pallone d'Oro, tanto di guadagnato. 

In questo senso, però, la concorrenza è agguerrita più che mai: fra i 30 dandidati al premio, oltre allo storico rivale Lionel Messi, spiccano fra gli altri Mohamed Salah, Eden Hazard e Virgil Van Dijk.

Riuscirà Ronaldo a centrare il suo sesto successo? Lo scopriremo a dicembre, nel frattempo - come sempre - sarà il campo a parlare per lui.

I 30 candidati al Pallone d'Oro 2019

Sadio Mané (Liverpool, Senegal)
Sergio Agüero (Manchester City, Argentina)
Frenkie De Jong (Barcellona, Olanda)
Hugo Lloris (Tottenham, Francia)
Dušan Tadić (Ajax, Serbia)
Kylian Mbappé (Paris, Francia)
Trent Alexander-Arnold (Liverpool, Inghilterra)
Donny van de Beek (Ajax, Olanda)
Pierre-Emerick Aubameyang (Arsenal. Gabon)
Marc-André ter Stegen (Barcellona, Germania)
Cristiano Ronaldo (Juventus, Portogallo)
Alisson (Liverpool, Brasile)
Matthijs de Ligt (Juventus, Olanda)
Karim Benzema (Real Madrid, Francia)
Georginio Wijnaldum (Liverpool, Olanda)
Virgil van Dijk (Liverpool, Olanda)
Bernardo Silva (Manchester City, Inghilterra)
Heung-min Son (Tottenham, Corea del Sud)
Robert Lewandowski (Bayern Monaco, Polonia)
Roberto Firmino (Liverpool, Brasile)
Kevin De Bruyne (Manchester City, Belgio)
Riyad Mahrez (Manchester City, Algeria)
Kalidou Koulibaly (Napoli, Senegal)
Lionel Messi (Barcellona, Argentina)
Antoine Griezmann (Barcellona, Francia) 
João Félix (Atlético Madrid, Portogallo)
Raheem Sterling (Manchester City, Inghilterra)
Eden Hazard (Real Madrid, Belgio)
Mohamed Salah (Liverpool, Egitto)
Marquinhos (Paris Saint-Germain, Brasile) 

In alto