I consigli #UCLfantasy: i volti nuovi di gennaio

Le 16 squadre ancora in corsa hanno già presentato la lista revisionata per la fase a eliminazione diretta; quindi chi sono i volti nuovi da prendere in considerazione per la vostra squadra #UCLfantasy? Ecco i consigli degli esperti.

©Getty Images

Con le squadre ancora in corsa in UEFA Champions League che hanno apportato qualche modifica alle liste prima dell'inizio degli ottavi di finale della prossima settimana, gli osservatori Fantasy di UEFA.com hanno fatto per voi un breve bilancio su quale giocatore valga la pena inserire nella propria squadra, e su quale bisognerebbe pensarci due volte.

Alexis Sánchez (Manchester United, ATT, €11.5m)
Perché prenderlo: uno dei giocatori più continui della Premier League degli ultimi anni, il cileno con la maglia dell'Arsenal nello scorso campionato ha segnato quasi un gol a partita - e ne ha aggiunti altri tre in ogni edizione di UEFA Champions League. Adesso affronterà il Siviglia.
Perché non prenderlo: costoso e non al top della forma fino a questo momento della stagione - ma questi sono dettagli.

Aymeric Laporte (Manchester City, DIF, €5.5m)
Perché prenderlo: è passato in una squadra che ha vinto tutte le partite del girone tranne una, e che ha mantenuto tre volte la porta inviolata nel Gruppo F, dove si è qualificato da capolista. Il City sembra avere le carte in regola per registrare un altro zero nella casella dei gol subiti contro il Basel.
Perché non prenderlo: deve giocarsi una maglia da titolare con Nicolás Otamendi e John Stones, oltre a Vincent Kompany non appena tornerà in forma, al centro della difesa; per questo potrebbe essere proprio Laporte quello escluso in UEFA Champions League.

Guarda la Squadra dell'Anno!
Guarda la Squadra dell'Anno!

Olivier Giroud (Chelsea, ATT, €8.0m)
Perché prenderlo: preso dall'Arsenal a gennaio per sopperire alla prolungata assenza di Álvaro Morata - sia per la panchina che per una maglia da titolare. Con 16 gol in 39 partite europee - di cui 12 in Champions League - Giroud è uno che potrebbe dire la sua nella competizione.
Perché non prenderlo: col Chelsea che attraversa uno scarso periodo di forma, è difficile immaginare che i Blues possano battere il Barcellona – persino tenendo conto della bravura di Giroud nel gioco aereo.

Stephan Lichtsteiner (Juventus, DIF, €5.0m)
Perché prenderlo: in questa stagione ha trovato molta continuità in campionato realizzando anche qualche assist. Per questo il terzino destro della Juve potrebbe essere un'opzione a un costo ragionevole da inserire in squadra.
Perché non prenderlo: i campioni d'Italia dovranno fare gli straordinari per mantenere la porta inviolata contro il prolifico Tottenham; inoltre Lichtsteiner non ha molta confidenza col gol dato che ha segnato appena una rete nelle ultime tre stagioni in Serie A.

Virgil van Dijk (Liverpool, DIF, €6.0m)
Perché prenderlo: prelevato a gennaio per una cifra record per un difensore, l'ex centrale del Southampton potrebbe essere determinante per blindare la retroguardia dei Reds in quella che sembra una partita più che alla loro portata contro il Porto.
Perché non prenderlo:
il Liverpool non ha una difesa impenetrabile e non ha mantenuto la porta inviolata nemmeno una volta nelle prime quattro partite con Van Dijk in campo, dove la sua squadra ha subito sette gol.

Riuscirà Virgil van Dijk a blindare la difesa del Liverpool?
Riuscirà Virgil van Dijk a blindare la difesa del Liverpool?©Getty Images

Manuel Neuer (Bayern, POR, €6.5m)
Perché prenderlo: il Bayern parte decisamente favorito contro il Beşiktaş, e in più i bavaresi non hanno subito gol in cinque partite su nove dalla sesta giornata.
Perché non prenderlo: i campioni di Germania hanno mantenuto la porta inviolata in appena due partite della fase a gironi di UEFA Champions League – ma soprattutto Neuer non gioca una partita dal 16 settembre per via di una frattura al piede.

Lucas Moura (Tottenham, CC, €8.5m)
Perché prenderlo: i suoi gol e assist sono una certezza, e in una partita difficile come sarà quella contro la Juventus, un giocatore come lui potrebbe fare la differenza.
Perché non prenderlo: dovrà lottare per una maglia da titolare con Christian Eriksen, Dele Alli e Son Heung-Min, e inoltre €8.5 milioni sono una cifra molto importante per un singolo giocatore.

Valentin Stocker (Basel, CC, €5.0m)
Perché prenderlo: tornato nella squadra dove aveva militato dal 2007 al 2014 dopo tre anni e mezzo difficili all'Hertha Berlin, Stocker è un'opzione a buon prezzo dato che in Europa ha persino realizzato 11 gol in 66 partite – media gol rispettabile per un centrocampista.
Perché non prenderlo: ha giocato pochissimo in tutta la stagione e in più non sembra molto facile bucare l'arcigna difesa del Manchester City.

In alto