Porto corsaro e con un piede negli ottavi

Maccabi Tel-Aviv - Porto 1-3 Facile vittoria esterna per il Porto che ipoteca il passaggio agli ottavi di finale di Champions.

0411_UCL_MD4_TELPOR_AMB

Al Porto basta ottenere un punto nelle prossime due partite per qualificarsi agli ottavi
• Maccabi ancora a zero punti nel Gruppo F, ma in grado di segnare il primo gol europeo stagionale con Eran Zahavi
• Settima sconfitta in 11 partite per il Maccabi
• Il Porto allunga a 13 partite l’imbattibilità della stagione 2015/16
• Prossimi incontri: Maccabi - Chelsea, Porto - Dynamo Kyiv (24 novembre)

Dopo la vittoria in Israele, il Porto è ormai in vista degli ottavi di finale di UEFA Champions League.

Nonostante il grande impegno profuso dai padroni di casa, gli ospiti si impongono grazie alle reti di Cristian Tello, André André e Miguel Layún. Al 75’, dal dischetto, Eran Zahavi segna il primo gol europeo stagionale del Maccabi.

Slaviša Jokanović aveva detto alla vigilia che sprecare le occasioni create e commettere gravi errori in difesa sarebbe costato caro. Un avvertimento premonitore…

Prima le occasioni mancate. Tiro sull’esterno della rete di Tal Ben Haim II, che successivamente serve un assist a Zahavi che, pur allungandosi, non riesce a toccare la palla che avrebbe significato l’1-0.

André André dopo aver siglato il 2-0
André André dopo aver siglato il 2-0©AFP/Getty Images

Il Porto diventa padrone del campo e il Maccabi non riesce a riprendersi dalla doccia fredda del gol subito. Gli ospiti potrebbero raddoppiare prima dell’intervallo ma Vincent Aboubakar, ormai solo a tu per tu con Predrag Rajković, colpisce i legni della porta avversaria. Raddoppio solo rimandato a inizio ripresa, con André André abile a insaccare di testa su cross di Maxi Pereira.

Zahavi, capitano del Maccabi, non si dà per vinto e va vicino per due volte al gol. Il Porto, invece, non fallisce il terzo, con Layún. Nel finale arriva anche la consolazione per i padroni di casa, in gol con l’indomito Zahavi. Il Maccabi cercherà ora almeno ad approdare in UEFA Europa League.

In extremis Aboubakar colpisce un’altra traversa per il Porto, ormai lanciato verso la fase a eliminazione diretta di UEFA Champions League.

©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images
©AFP/Getty Images

.

In alto