Banants sotto i riflettori

La formazione armena è pronta all'esordio in UEFA Champions League e non si accontenta di partecipare al torneo. "Ci teniamo a fare una bella figura", ha dichiarato il portiere Artur Toroyan.

Il Banants festeggia la conquista del suo primo titolo armeno
Il Banants festeggia la conquista del suo primo titolo armeno ©Hakber

L'FC Banants ha vinto a maggio il suo primo titolo armeno, ma in vista dell'esordio in UEFA Champions League in programma martedì sul campo dell'FC Santa Coloma, il portiere Artur Toroyan pensa in grande. "Giocare la UEFA Champions League è già di per sé un successo, ma ci teniamo a fare anche una bella figura”, ha spiegato il 22enne estremo difensore.

E' la dimostrazione di come siano cambiate le prospettiva nel club di Yerevan dall'arrivo del tecnico slovacco Zsolt Hornyák all'inizio della scorsa stagione. La squadra di Hornyák's Banants era staccata di 11 punti dalla vetta al momento della sosta invernale. Tuttavia, la squadra ha cambiato marcia in primavera, issandosi in testa e conquistando il titolo grazie alla vittoria per 1-0 contro l'FC Pyunik alla penultima giornata.

"Abbiamo giocato come i tre moschettieri: uno per tutti, tutti per uno”, spiega Toroyan a UEFA.com. Il 22enne centrocampista Rumyan Hovsepyan aggiunge: “Sento dire spesso che il campionato armeno non è difficile. Provate a giocare e a vincerlo, vedremo che non è facile. Per questo la nostra è stata una gioia sfrenata. Abbiamo applicato le idee del mister, giocato un calcio degno di una grande squadra e meritato il titolo”.

La formazione armena dovrà ripetersi in vista della trasferta a Andorra. La partenza del capitano Hovhannes Hambartsumyan verso l'FK Vardar, nella Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia, pone dei dubbi in vista della difesa del titolo. Per contro, il club ha acquistato il difensore Maksim Usanov, ex prodotto del vivaio dell'FC Zenit, l'ex centrocampista del PFC CSKA Moskva Nika Piliev e l'attaccante dell'FC Ararat, Gevorg Nranyan.

Toroyan sa che contro il Santa Coloma non sarà semplice. "Non ha senso discutere dell'eventuale debolezza del Santa Coloma. Al torneo partecipano solo squadre campioni nazionali. Dobbiamo dimostrare il nostro valore. Dobbiamo giocare al meglio e impegnarci al massimo, altrimenti non vinceremo. Rappresentiamo il nostro club e il nostro paese. E' una responsabilità importante. Cercheremo di tenere alto l'onore in questa sfida”.

La vincente se la vedrà contro la formazione israeliana del Maccabi Tel-Aviv FC. Hovsepyan non vuole passi falsi. "E' l'esordio in UEFA Champions League sia per la squadra che per molti ragazzi. Questo gruppo ha un buon potenziale e una propria identità di gioco. Non ci resta che mettere entrambe le cose in campo. Se ci riusciremo, il Banants ha buone possibilità di andare avanti nel torneo”.

In alto