UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Bayern München - Paris Saint-Germain: anteprima, statistiche, precedenti

Il Bayern München ritrova il Paris Saint-Germain, che ha battuto in finale di UEFA Champions League 2019/20, ai quarti di questa edizione. La gara di andata si gioca a Monaco di Baviera.

Neymar and Robert Lewandowski after last season's final
Neymar and Robert Lewandowski after last season's final UEFA via Getty Images

Il Bayern München ritrova il Paris Saint-Germain, che ha battuto in finale di UEFA Champions League 2019/20, ai quarti di questa edizione. La gara di andata si gioca in Germania.

• Con un gol di testa di Kingsley Coman al 59', ex Paris, il Bayern ha vinto la finale giocata all'Estádio do SL Benfica di Lisbona il 23 agosto 2020, alzando la sesta Coppa dei Campioni e battendo il PSG nella sua prima finale.

• Il Bayern, ancora imbattuto in questa edizione, è ai quarti di UEFA Champions League per la 19ª volta, mentre il Paris arriva a questo turno dopo un eclatante successo contro il Barcellona agli ottavi.

Bayern - Paris: i precedenti
Bayern - Paris: i precedenti

Precedenti
• Gli otto confronti tra le due squadre prima della scorsa finale risalivano alla fase a gironi di UEFA Champions League e, tranne in un'occasione, si erano sempre conclusi con una vittoria della formazione di casa. Nonostante la sconfitta del 2020, il Paris è complessivamente in vantaggio con cinque vittorie contro le quattro del Bayern.

• Nella fase a gironi 2017/18, il Paris ha vinto 3-0 al Parc des Princes – con Neymar autore dell'ultimo gol – ma ha perso 3-1 in casa del Bayern con una doppietta di Corentin Tolisso dopo l'1-0 di Robert Lewandowski; Kylian Mbappé ha segnato il gol della bandiera del PSG.

• Nella prima fase a gironi 2000/01 – edizione poi vinta dal Bayern per la quarta volta – la rete del subentrato Laurent Leroy al 90' ha regalato al PAris una vittoria casalinga per 1-0 (26 settembre 2000). Ancora una volta, però, il Bayern si è riscattato con un 2-0 a Monaco con una rete al 3' di Hasan Salihamidžić – oggi direttore sportivo del Bayern – e del subentrato Paulo Sérgio (89').

• Nel 1997/98, il Bayern ha travolto 5-1 i parigini nell'andata in Germania grazie alle doppiette di Giovane Elber e Carsten Jancker e al gol di Thomas Helmer; il gol del Paris invece è stato segnato da Marco Simone. Il Paris ha poi vinto 3-1 in Francia con le reti di Franck Gava (17'), Florian Maurice (73') e Leroy (75'), mentre Markus Babbel aveva segnato il momentaneo 1-1.

• Il club francese ha vinto due volte nel 1994/95: George Weah e Daniel Bravo hanno siglato le reti nel 2-0 in Francia, mentre in Germania è andato in gol ancora una volta Weah per l'1-0 finale.

Guarda tutti i gol del Bayern nella fase a gironi
Guarda tutti i gol del Bayern nella fase a gironi

Statistiche
Bayern
• Il bilancio del Bayern ai quarti di Coppa dei Campioni è V20 S10:
2019/20 Barcelona V 8-2
2017/18 Sevilla V 2-1 (2-1 t, 0-0 c)
2016/17 Real Madrid S 3-6 (1-2 c, 2-4 t dts)
2015/16 Benfica V 3-2 (1-0 c, 2-2 t)
2014/15 Porto V 7-4 (1-3 t, 6-1 c)
2013/14 Manchester United V 4-2 (1-1 t, 3-1 c)
2012/13 Juventus V 4-0 (2-0 c, 2-0 t)
2011/12 Marseille V 4-0 (2-0 t, 2-0 c)
2009/10 Manchester United V 4-4, ai gol in trasferta (2-1 c, 2-3 t)
2008/09 Barcelona S 1-5 (0-4 t, 1-1 c)
2006/07 AC Milan S 2-4 (2-2 t, 0-2 c)
2004/05 Chelsea S 5-6 (2-4 t, 3-2 c)
2001/02 Real Madrid S 2-3 (2-1 c, 0-2 t)
2000/01 Manchester United V 3-1 (1-0 t, 2-1 c)
1999/00 Porto V 3-2 (1-1 t, 2-1 c)
1998/99 Kaiserslautern V 6-0 (2-0 c, 4-0 t)
1997/98 Borussia Dortmund S 0-1 (0-0 c, 0-1 t)
1994/95 IFK Göteborg V 2-2 ai gol in trasferta (0-0 c, 2-2 t)
1990/91 Porto V 3-1 (1-1 c, 2-0 t)
1989/90 PSV Eindhoven V 3-1 (2-1 c, 1-0 t)
1987/88 Real Madrid S 3-4 (3-2 c, 0-2 t)
1986/87 Anderlecht V 7-2 (5-0 c, 2-2 t)
1985/86 Anderlecht S 2-3 (2-1 c, 0-2 t)
1981/82 Universitatea Craiova V 3-1 (2-0 t, 1-1 c)
1980/81 Baník Ostrava V 6-2 (2-0 c, 4-2 t)
1976/77 Dynamo Kyiv S 1-2 (1-0 c, 0-2 t)
1975/76 Benfica V 5-1 (0-0 t, 5-1 c)
1974/75 Ararat Yerevan V 2-1 (2-0 c, 0-1 t)
1973/74 CSKA Sofia V 5-3 (4-1 c, 1-2 t)
1972/73 Ajax S 2-5 (0-4 t, 2-1 c)

• Il Bayern partecipa ai quarti di UEFA Champions League per la 19ª volta e ha staccato di una lunghezza di Barcellona, con cui condivideva il record nella competizione.

• In questa edizione, i campioni di Germania hanno prolungato il proprio record di vittorie consecutive (15). Dopo un 4-0 sull'Atlético de Madrid hanno battuto Lokomotiv Moskva (2-1) e due volte il Salisburgo (6-2, 3-1), suggellando la qualificazione alla quarta giornata. La lunga striscia di successi si è interrotta alla quinta giornata contro l'Atleti (1-1): era la prima volta che il Bayern non vinceva una gara di UEFA Champions League dal 13 marzo 2019. L'ultima partita di questa fase a gironi si è conclusa con un 2-0 sul Lokomotiv.

I gol classici del Bayern Monaco in Champions League
I gol classici del Bayern Monaco in Champions League

• L'undici di Hansi Flick vinto 4-1 in casa della Lazio all'andata degli ottavi. Al ritorno si è imposto 2-1: non solo ha centrato la sua 150ª vittoria in UEFA Champions League, ma ha anche eguagliato il record (stabilito nel 2001 e nel 2002) di 19 partite consecutive senza sconfitte nella competizione. Il primato assoluto appartiene a Manchester United con 25.

• Il Bayern ha alzato la sua sesta Coppa dei Campioni nel 2019/20 (la terza nell'era della UEFA Champions League) battendo il Paris a Lisbona (11esima vittoria consecutiva): è così diventato la prima squadra a laurearsi campione vincendo ogni partita. Nella scorsa edizione è anche diventato appena la settima squadra – la prima tedesca – a vincere tutte e sei le partite della fase a gironi di UEFA Champions League. Nella fase a eliminazione diretta, ha eliminato facilmente il Chelsea agli ottavi (3-0 t, 4-1 c), il Barcellona ai quarti (8-2 in gara unica, prima volta in cui il Bayern segnava otto gol in UEFA Champions League) e il Lione in semifinale (3-0 in gara unica).

• Con i 43 gol della scorsa edizione, il Bayern ha stabilito il record di marcature nel torneo dopo il cambio di format nel 2003/04. Il primato assoluto in una sola edizione è di 45 gol, stabilito dal Barcellona nel 1999/2000: i blaugrana, però, avevano giocato 16 partite rispetto alle 11 del Bayern nel 2019/20.

• Lewandowski è stato capocannoniere della UEFA Champions League 2019/20 con 15 gol, arrivando a due lunghezze dal record stabilito da Cristiano Ronaldo con il Real Madrid nel 2013/14. L'attaccante conta attualmente 73 gol in UEFA Champions League ed è terzo nella classifica marcatori assoluta del torneo.

• Il Bayern partecipa alla UEFA Champions League per la ventiquattresima volta, una in meno delle primatiste Barcelona e Real Madrid. Ha vinto il girone per la diciassettesima volta e per la terza edizione consecutiva. Solo il Barcellona ha fatto meglio (21 primi posti).

• Campione di Germania per la trentesima volta nel 2019/20 (l'ottava consecutiva), il Bayern è arrivato almeno ai quarti di UEFA Champions League in nove delle ultime 10 stagioni. L'unica eccezione è stata l'uscita contro il Liverpool agli ottavi del 2018/19.

• Il Bayern ha già vinto una coppa europea in questa stagione. Il 24 settembre a Budapest, ha battuto il Siviglia (detentore della UEFA Europa League) per 2-1 ai supplementari in Supercoppa UEFA grazie alle reti di Leon Goretzka (34') e Javi Martínez (104').

• Il pareggio contro l'Atlético alla quinta giornata ha interrotto una serie di 16 vittorie del Bayern nelle competizioni UEFA. L'unica sconfitta nelle ultime 29 gare europee è stata quella casalinga per 3-1 contro il Liverpool al ritorno degli ottavi di UEFA Champions League 2018/19 (V23 P5).

• Il Bayern ha vinto otto gare interne di UEFA Champions League su otto dopo la sconfitta contro il Liverpool, unica delle ultime 11 partite europee non vinta a Monaco.

• Con i successi del 2019/20 contro Lyon e Paris, il Bayern ha un bilancio di V7 S1 nei confronti ad eliminazione diretta contro squadre francesi, con sette vittorie negli ultimi sette (di cui tre finali).

• Il Bayern ha vinto nove delle ultime 10 partite contro squadre francesi, in casa e fuori; l'eccezione è stata la sconfitta per 3-0 a Parigi a settembre 2017.

• Il 3-1 sul Paris a dicembre 2017 è stato il quarto successo consecutivo del Bayern contro una squadra francese a Monaco dopo quattro gare senza vittorie (P2 S2). Il bilancio del Bayern in casa contro le formazioni di Ligue 1 è V11 P2 S3.

Guarda tutti i gol del Paris nella fase a gironi
Guarda tutti i gol del Paris nella fase a gironi

Paris
• Il Paris partecipa ai quarti di UEFA Champions League per la settima volta e ha un bilancio di V2 S4:
2019/20 Atalanta V 2-1
2015/16 Manchester City S 2-3 (2-2 c, 0-1 t)
2014/15 Barcelona S 1-5 (1-3 c, 0-2 t)
2013/14 Chelsea S 3-3 ai gol in trasferta (3-1 c, 0-2 t)
2012/13 Barcelona S 3-3 ai gol in trasferta (2-2 c, 1-1 t)
1994/95 Barcelona V 3-2 (1-1 t, 2-1 c)

• Il Paris ha vinto cinque partite su otto in questa edizione, di cui quattro consecutive prima dell'1-1 casalingo contro il Barcellona al ritorno degli ottavi. Tuttavia, ha superato il turno con un 5-2 complessivo, grazie a una tripletta di Mbappé nella gara di andata vinta 4-1 al Camp Nou.

• Quest'ultima vittoria ha dato seguito a quelle della fase a gironi contro Lipsia (1-0 c), Manchester United (3-1 t) e İstanbul Başakşehir (5-1 c, che ha suggellato il primo posto nel Gruppo H). Il Paris ha anche vinto 2-0 in casa della formazione turca alla seconda giornata e perso 2-1 in casa contro lo United e in casa del Lipsia.

• Vincitore del campionato per la settima volta in otto anni nel 2019/20 (la nona in totale), il Paris ha anche vinto entrambe le coppe nazionali la scorsa stagione. La squadra partecipa alla UEFA Champions League per la nona edizione consecutiva, la 13ª in totale.

• La scorsa stagione, il Paris ha raggiunto la sua prima finale di Coppa dei Campioni. Dopo aver eliminato il Borussia Dortmund agli ottavi (1-2 t, 2-0 c), l'Atalanta ai quarti (2-1) e il Lipsia in semifinale (3-0), si è arreso al Bayern nella gara decisiva.

• I parigini hanno raggiunto la fase eliminazione diretta nelle ultime nove partecipazioni alla UEFA Champions League, ma prima del 2019/20 erano arrivati in semifinale solo nel 1995. Prima della scorsa edizione erano usciti tre volte consecutive agli ottavi.

Gol classici del Paris in Champions League
Gol classici del Paris in Champions League

• Con Thomas Tuchel, sostituito da Mauricio Pochettino a gennaio di quest'anno, il PSG è arrivato primo nel girone nel 2019/20 davanti a Real Madrid, Club Brugge e Galatasaray. Ha vinto cinque partite su sei, pareggiandone una, e ha subito appena due gol, precedendo le merengues di cinque lunghezze.

• Il Paris aveva segnato in 34 gare consecutive di UEFA Champions League, eguagliando il record stabilito dal Madrid dal 2011 al 2014, ma è rimasto a secco in finale. In questa edizione ha segnato in otto partite su otto.

• Il Paris ha vinto 17 delle ultime 26 partite di UEFA Champions League (P4 S5).

• La squadra francese ha anche vinto nove delle ultime 16 trasferte di UEFA Champions League (P2 S5) e ne aveva vinte quattro consecutive prima del 2-2 in casa del Real Madrid alla quinta giornata della scorsa edizione. Da allora, il suo bilancio esterno è V3 S2.

• Il Paris ha affrontato tre squadre tedesche nel 2019/20: l'unica gara esterna si è conclusa con una sconfitta per 2-1 contro il Dortmund agli ottavi. In questa edizione ha perso con lo stesso risultato a Lipsia, subendo la terza sconfitta consecutiva in Germania e la sesta complessiva. Nelle altre quattro partite in territorio tedesco ha ottenuto tre vittorie e un pareggio.

• La sconfitta per 3-1 in casa del Bayern alla sesta giornata di UEFA Champions League 2017/18 ha interrotto una striscia di sette risultati utili del PSG contro le squadre tedesche, in casa e in trasferta (V5 P2). Da allora, il suo bilancio complessivo è V3 S3.

• Prima della sconfitta in finale contro il Bayern, il Paris aveva sempre battuto le squadre tedesche nelle gare a eliminazione diretta. Oltre a eliminare Dortmund e Lipsia la scorsa stagione, aveva battuto il Wolfsburg ai sedicesimi di Coppa UEFA 2008/09 (2-0 c, 3-1 t) e il Bayer Leverkusen agli ottavi di UEFA Champions League 2013/14 (4-0 t, 2-1 c).

Leonardo sulla partita del Paris contro il Bayern
Leonardo sulla partita del Paris contro il Bayern

Collegamenti e curiosità
• Coman è nato a Parigi e si è unito alle giovanili del Paris nel 2004. Nel febbraio 2013, a 16 anni e 250 giorni, ha esordito contro il Sochaux, diventando il più giovane calciatore di sempre del club a debuttare in prima squadra. A luglio 2014 è passato alla Juventus dopo appena quattro presenze col PSG.

• Eric Maxim Choupo-Moting è stato un giocatore del PSG da agosto 2018 al 5 ottobre 2020, quando è passato al Bayern per un anno. Con il Paris ha vinto due Ligue 1, la Coppa di Francia e la Coppa di Lega 2019/20, segnando nove gol in 51 partite fra tutte le competizioni. La sua ultima gara, da subentrato, è stata la finale persa contro il Bayern a Lisbona.

• Anche Tanguy Nianzou è passato al Bayern dal Paris la scorsa estate. A 17 anni e 253 giorni, ha segnato due gol nel 4-4 contro l'Amiens del 15 febbraio 2020, diventando il secondo giocatore più giovane a segnare una doppietta in Ligue 1 con il Paris dopo Lionel Justier a marzo 1976 contro il Nîmes (17 anni e 212 giorni).

• Hanno giocato in Germania:
Thilo Kehrer (Schalke 2012–18)
Julian Draxler (Schalke 2001–15, Wolfsburg 2015–17)
Abdou Diallo (Mainz 2017/18, Dortmund 2018/19)

• Hanno giocato in Francia anche:
Corentin Tolisso (Lyon 2007–17)
Benjamin Pavard (LOSC Lille 2005–16)
Bouna Sarr (Lyon 2005–09, Metz 2009–2015, Marseille 2015–20)

• Lucas Hernández è nato a Marsiglia ma non ha mai giocato in Francia, trasferendosi in Spagna a quattro anni e passando nelle giovanili dell'Atlético de Madrid nel 2007 a 11 anni.

• Hanno giocato insieme:
Idrissa Gueye e Benjamin Pavard (LOSC Lille 2014/15)
Julian Draxler e Leon Goretzka (Schalke 2013–15)
Thilo Kehrer e Leon Goretzka (Schalke 2016–18)
Ander Herrera e Javi Martínez (Athletic Bilbao 2011/12)

• Compagni di nazionale:
Manuel Neuer, Niklas Süle, Joshua Kimmich, Leon Goretzka, Serge Gnabry, Leroy Sané e Thilo Kehrer, Julian Draxler (Germania)
Lucas Hernández, Benjamin Pavard, Corentin Tolisso, Kingsley Coman e Presnel Kimpembe, Layvin Kurzawa, Kylian Mbappé (Francia)
Douglas Costa e Marquinhos, Neymar (Brasile)

• Neymar ha segnato un gol in Spagna (3-0) e due in Germania (2-3) nella semifinale vinta dal Barcellona sul Bayern in UEFA Champions League 2014/15. Lewandowski e Müller sono andati in gol nel ritorno a Monaco e il Bayern schierava anche Neuer, Jérôme Boateng, Thiago e Martínez.

• Neymar ha segnato quattro gol in UEFA Champions League contro il Bayern. Le uniche squadre contro cui ha segnato di più sono il Celtic e il Paris (sette gol).

• Rafinha è entrato negli ultimi minuti della semifinale di andata 2014/15 vinta 3-0 dal Barcellona contro il Bayern.

• Il gol di Sarabia non è bastato a evitare al Siviglia di perdere 2-1 in casa contro il Bayern nell'andata dei quarti di UEFA Champions League 2017/18. Thiago è andato in gol per i tedeschi, che hanno superato il turno con lo stesso risultato complessivo.

• Con la maglia della Roma, Alessandro Florenzi ha perso 7-1 in casa e 2-0 sul campo del Bayern nella fase a gironi di UEFA Champions League 2014/15. Nella prima gara, il Bayern ha centrato la sua vittoria esterna più ampia di sempre in Europa.

• Kimmich ha segnato a Keylor Navas in entrambe le semifinali di UEFA Champions League 2017/18 contro il Real Madrid, ma il Bayern è stato eliminato con un 4-3 complessivo (1-2 c, 2-2 t).

• Lewandowski ha battuto Navas dal dischetto al ritorno dei quarti di UEFA Champions League 2016/17, ma il Bayern è uscito con un 4-2 ai supplementari.

• Con la maglia del Lione, Tolisso ha segnato due gol al Paris ma ha sempre perso: ai quarti di Coppa di Francia 2015/16 (1-2) e nel Trophée des Champions (1-4) all'inizio della stagione successiva.

• Il Tottenham di Pochettino ha perso 7-2 in casa contro il Bayern nella fase a gironi di UEFA Champions League l'1 ottobre 2019: è stata la sconfitta interna più pesante di sempre in Europa per una squadra inglese. Gnabry ha segnato quattro gol per gli ospiti.