Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Classiche: Dortmund - Real Madrid 2-0

Guarda in versione INTEGRALE su UEFA.tv la replica di questo emozionante quarto di finale del 2013/14.

L'allenatore del Borussia Dortmund, Jürgen Klopp, aveva ridotto le possibilità di passaggio del turno della sua squadra dopo la sconfitta per 3-0 dell'andata: "Pensate sia un idiota?", aveva detto. "Abbiamo perso 3-0 e ora dobbiamo solo stare zitti. Non siamo nelle condizioni di sperare o di fare grandi discorsi". Tuttavia c'è sempre speranza per una squadra allenata dal talentuoso tecnico tedesco.

GUARDA LA REPLICA INTEGRALE DALLE 17:00 CET


Il contesto

Il Real stava per compiere la propria vendetta dopo la sconfitta complessiva per 4-3 nella semifinale della stagione precedente per mano proprio del Dortmund. L'eroe di quella partita era stato Robert Lewandowski, autore di quattro gol nella sola gara d'andata. L'attaccante polacco però questa volta (2013/14) è costretto a saltare la gara d'andata per squalifica.

Il Madrid così si impone 3-0 davanti al proprio pubblico grazie alle reti di Gareth Bale, Isco e Cristiano Ronaldo – che eguaglia il proprio record di marcature (14) in UEFA Champions League. La strada si fa in salita per Klopp.

I protagonisti

  • Marco Reus: nel gennaio 2012 viene riacquistato dal Dortmund - club col quale ha iniziato la carriera nelle giovanili - dopo l'esperienza al Borussia Mönchengladbach. Nel 2013 arriva in finale di UEFA Champions League e da allora indossa la fascia da capitano. La doppietta al Real è l'apice di una delle sue stagioni più prolifiche dal punto di vista dei gol.
  • Robert Lewandowski: dopo quattro stagioni ad altissimi livelli al Dortmund - tra cui spicca il poker al Madrid - col passaggio al Bayern nel 2014 diventa un attaccante di caratura mondiale e uno dei più letali del panorama calcistico internazionale.
  • Iker Casillas: sul finale le sue parate su Henrikh Mkhitaryan e Kevin Grosskreutz sono decisive. É uno dei portieri con più trofei in bacheca tra i quali spiccano tre UEFA Champions League, due EURO e una Coppa del Mondo.

Cosa è successo

Il celebre Muro Giallo quella sera spaccava i timpani con i suoi cori; in più l'assenza per infortunio di Cristiano Ronaldo aveva aumentato le possibilità di scalare quella montagna dopo la disfatta dell'andata. Il Real ha l'occasione di chiudere il discorso qualificazione al 17' dal dischetto ma Ángel Di María si fa ipnotizzare da Roman Weidenfeller che para il rigore.

La partita si sblocca al 24' quando Reus raccoglie un retropassaggio errato di testa di Pepe, supera Casillas in uscita e la deposita rete evitando il recupero di Sergio Ramos. Reus raddoppia al 37' ribadendo in rete il palo di Lewandowski ma i padroni di casa non riescono a trovare il terzo gol necessario complice la bravura del portiere avversario.

Le reazioni a caldo

Jürgen Klopp, allenatore Dortmund: "Si dovrebbe fare un video di questa partita per mostrarlo alle squadre che perdono l'andata 3-0. I ragazzi hanno dato tutto. Non so quanti chilometri hanno corso stasera".

Sergio Ramos, difensore Madrid: "Ho molto rispetto di come ha giocato il Dormund. Hanno una grande squadra e stasera hanno anche avuto l'appoggio dei loro tifosi - non a caso hanno raggiunto la finale nella passata stagione".

Carlo Ancelotti, allenatore Real Madrid: "È stata una serata di lotta, di sofferenza, ma alla fine siamo solo contenti di esserci qualificati in semifinale".

Marco Reus, attaccante Dortmund: "Abbiamo fatto il possibile sin dall'inizio. Abbiamo giocato e attaccato con coraggio. Siamo arrivati a un passo dall'impresa".

Altrove nella stessa serata

Il gol di Demba Ba all'87' ha qualificato il Chelsea per i gol in trasferta ai danni del Paris. I Blues avevano perso 3-1 a Parigi ma nel ritorno le reti di André Schürrle e di Ba allo scadere hanno regalato la qualificazione al Chelsea condita dall'esuberante esultanza di José Mourinho.

Cosa è successo dopo

In semifinale il Real ha superato un'altra squadra di Bundesliga, il Bayern, imponendosi complessivamente 5-0. Nella finale di Lisbona, gli spagnoli hanno affrontato l'altra big di Madrid, l'Atlético, vincendo ai supplementari per 4-1 dopo il gol della riscossa al 93' di Ramos.

In alto