UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Juve, sorrisi dopo la paura

Il successo in rimonta sull'Olympiacos ha riportato il sorriso in casa Juve al termine di una serata che poteva rivelarsi drammatica. Buffon: "La sconfitta sarebbe stata ingiusta". Pogba: "Ora bisogna continuare così".

Pogba missione compiuta
Pogba missione compiuta

Paul Pogba ha espresso soddisfazione per aver deciso la sfida contro l'Olympiacos, vinta 3-2 dalla Juventus
Per Gianluigi Buffon, una sconfitta contro gli ellenici sarebbe stata "ingiusta"
Massimiliano Allegri ha giudicato positivamente il cambio di modulo provato per la prima volta in questa stagione
Pur rammaricato per la sconfitta, Michel ha elogiato la prova dell'Olympiacos
Prossimi incontri: Malmö - Juventus, Atlético - Olympiacos (26 November)

Paul Pogba, centrocampista Juventus
Era una partita fondamentale, dovevamo vincerla e ci siamo riusciti. Il gol è arrivato praticamente da solo, ho provato il passaggio, c'è stato un rimpallo e così ho deciso di tirare. Ora dobbiamo continuare così, continuando ad ottenere successi importanti. In Europa non è facile imporsi perché le squadre giocano tutte per vincere. Non bisogna mollare, ma non abbiamo nessun tipo di timore.

Gianluigi Buffon, portiere Juventus
Abbiamo subito due gol su palle inattive, mettendo seriamente a repentaglio le nostre chance di qualificazione. La sconfitta, però sarebbe stata ingiusta. nella ripresa, anche dopo essere andati in svantaggio, abbiamo continuato a macinare gioco e abbiamo realizzato un vero miracolo sportivo.

In partite come questa, l'aspetto psicologico è fondamentale. Quando crei tanto e subisci il pareggio su palla inattiva c'è il rischio di perdere convinzione, invece siamo stati bravi a rimanere in partita concedendo poco o nulla ai nostri avversari.

Credo che nel complesso la prova della squadra sia stata buona. Ci siamo difesi con ordine, pur utilizzando un modulo che non era quello abituale. Per crescere certe volte bisogna correre dei rischi e questa sera abbiamo dato l'idea di essere un gruppo unito, adottando uno stile di gioco più europeo.

Massimiliano Allegri, allenatore Juventus
Ho deciso di mandare in campo [Fernando] Llorente perché avevo bisogno di forze fresche in avanti. [Álvaro] Morata ha fatto bene, ma è giovane e giocare ogni tre giorni non è facile, gli servirà del tempo per abituarsi.

Credo che la squadra abbia interpretato bene il nuovo modulo. E' stata una partita di buona intensità e di buon livello tecnico da parte nostra. I ragazzi hanno creato tanto, anche se ci siamo ritrovati in svantaggio senza nemmeno rendercene conto. Sono cose che fanno parte del calcio, in quei momenti bisogna rimanere sereni e la squadra ci è riuscita, ribaltando la partita e cogliendo un successo importante. Possiamo ritenerci soddisfatti, ci sono ancora due gare da giocare e il primo posto non è fuori portata. Dobbiamo essere positivi dopo la partita di stasera".

Alberto Botía, difensore Olympiacos
Ho segnato un gol importante per me e per la squadra, ma non è bastato. Siamo comunque felici di essere in vantaggio sulla Juventus negli scontri diretti, il rigore parato da Roberto a Vidal potrebbe rivelarsi decisivo. La partita è stata intensa, all'inizio eravamo sotto pressione, ma dopo l'1-1 le cose sono migliorate. Siamo sempre otimisti in vista degli impegni futuri e questo vale anche per la prossima trasferta a Madrid.

Giannis Maniatis, difensore Olympiacos
Abbiamo disputato una grande gara, ma siamo stati sfortunati. Il secondo e il terzo gol della Juventus sono arrivati a causa di un calo di tensione. L'Olympiacos è una grande squadra e può aiutare il calcio greco a crescere, sono convinto che otterremo i punti necessari per centrare la qualificazione.

Michel, allenatore Olympiacos
Sono orgoglioso dei miei giocatori. Abbiamo dimostrato che cosa siamo capaci di fare. Chi lo sa, forse l'ultimo intervento di Roberto [sul rigore di Vidal] potrebbe rivelarsi decisiva e regalarci la qualificazione. 

In avvio di partita abbiamo faticato a trovare il ritmo giusto, ma dopo il pareggio siamo migliorati molto e non posso che essere soddisfatto della prova dei miei giocatori. Abbiamo avuto le occasioni per tornare a casa con un punto, ma non dobbiamo dimenticare che davanti avevamo la Juventus.

Contenuti attinenti