Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Pašalić e Iličić trascinano la Dea, il derby è suo

Al Rigamonti, l'Atalanta di Gasperini batte 3-0 il Brescia e aggancia in classifica Cagliari e Roma: decidono la doppietta del centrocampista croato ex Chelsea e Milan e lo sloveno. Domenica in campo Juventus, Inter e Napoli.

Pašalić e Iličić trascinano la Dea, il derby è suo
Pašalić e Iličić trascinano la Dea, il derby è suo ©AFP/Getty Images

Brescia-Atalanta 0-3 (Pašalić 26’, 61’, Iličić 89')
L’Atalanta non dà scampo al Brescia, ritrova la vittoria in campionato dopo quattro partite e aggancia in classifica Cagliari e Roma, a quota 25 punti. Allo Stadio Rigamonti, la Dea di Gian Piero Gasperini vince 3-0 il derby grazie alla doppietta del croato Mario Pašalić - a segno anche di tacco - e al sigillo dello sloveno Josip Iličić.

Gli ospiti sbloccano il risultato nel primo tempo, dopo 26 minuti: sul cross di Timothy Castagne, Pašalić fa centro di testa sul secondo palo. Lo stesso croato, ex Chelsea e Milan, colpisce il palo sempre di testa, poi nella ripresa Mario Balotelli sfiora il pareggio quando colpisce la traversa.

Sfumata l’occasione, i padroni di casa incassano il raddoppio. La firma, splendida, è ancora di Pašalić, che di tacco “brucia” Jhon Chancellor e mette alle spalle del portiere finlandese Jesse Joronen.

L’ucraino Ruslan Malinovskyi colpisce un altro palo, poi nel recupero Iličić firma il tris e chiude la partita.

Per il Brescia - dal 5 novembre guidato da Fabio Grosso - è la sesta sconfitta di fila, con zero gol segnati e dieci incassate nelle ultime tre partite: per raggiungere la salvezza le Rondinelle, malinconicamente in fondo alla classifica, devono cambiare marcia. 


DOMENICA 1 DICEMBRE 2019

Juventus-Sassuolo ore 12.30

Inter-SPAL ore 15

Napoli-Bologna ore 18

In alto