UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Legia - Real Madrid: la vigilia

Il Real Madrid può staccare il biglietto per gli ottavi con una vittoria sul campo del Legia, che però ha evidenziato progressi nelle ultime partite.

Gli allenatori Jacek Magiera e Zinédine Zidane a Madrid
Gli allenatori Jacek Magiera e Zinédine Zidane a Madrid ©AFP/Getty Images
  • Il Legia Varsavia, ultimo classificato nel Gruppo F, ospita il Real Madrid, secondo
  • Il Real è imbattuto da 26 partite fra tutte le competizioni
  • In caso di sconfitta, il Legia non può finire tra le prime due, mentre il Real si qualifica con una vittoria
  • Le merengues hanno segnato 24 gol nelle ultime sei partite
  • Per Zidane sarà la 100esima gara da allenatore (con Real Madrid e Castilla B)
  • Il Real ha vinto 5-1 all'andata in Spagna due settimane fa

Probabili formazioni
Legia: Malarz; Bereszyński, Pazdan, Rzeźniczak, Hloušek; Radović, Jodłowiec, Moulin, Odjidja, Guilherme; Nikolić
Indisponibili: nessuno
Diffidati: Bereszyński, Guilherme

Real Madrid: Navas; Carvajal, Nacho, Varane, Danilo; Kroos, Kovacić, Isco, Bale, Ronaldo; Morata.
Indisponibili: Ramos (ginocchio), Pepe (problemi muscolari), Modrić (ginocchio), Casemiro (gamba), Marcelo (influenza), James (polpaccio).

Dove guardarla
Clicca qui per informazioni su canali e orari

Highlights: Real Madrid - Legia 5-1
Highlights: Real Madrid - Legia 5-1

Jacek Magiera, allenatore Legia
Se abbiamo analizzato le loro partite? Certo che sì, ma non quelle contro squadre come il Bayern, perché non siamo allo stesso livello. Ne abbiamo qualcuna contro le squadre spagnole più piccole: per noi è più utile.

Abbiamo cercato di concentrarci sulla loro arma più pericolosa, il contropiede. Da questo punto di vista il Real è una delle squadre più forti del mondo, ma cercheremo di fermarlo.

Zinédine Zidane, allenatore Real Madrid
Sarà la mia 100esima gara da allenatore e sono molto soddisfatto.  di ciò che sto facendo. Sto benissimo in questo club e vorrei continuare a lavorare qui il più a lungo possibile. Dove dovremmo migliorare? Sotto tutti gli aspetti [sorride].

Il Legia è un'avversaria pericolosa. Finora non è statao fortunato con i risultati, ma ha dimostrarto di saper essere insidioso, anche al Bernabéu. E' una squadra con ul collettivo forte e merita rispetto.

E' vero che subiamo gol ad ogni partita, ma non è la mia preoccupazione principale. Nel calcio non si può controllare ogni cosa e in campo c'è sempre una squadra avversaria che punta a segnare.

Risultati nel fine settimana
Korona - Legia 2-4 (Palanca 8' rig., Grzelak 12'; Guilherme 29', Nikolić 57', Prijovic 61' 83')
Con la prima doppietta di Aleksandar Prijovic in campionato, il Legia è tornato a vincere due gare consecutive di Ekstraklasa dopo sei mesi. La svolta della partita è stata l'espulsione di Miguel Palanca al 49', dopo la quale squadra di Magiera ha firmato il quarto gol.

Ronaldo esulta sabato
Ronaldo esulta sabato©AFP/Getty Images

Alavés - Real Madrid 1-4 (Deyverson 7'; Ronaldo 17' rig. 33' 88', Morata 84')
Dopo le sei triplette della scorsa stagione fra tutte le competizioni, Cristiano Ronaldo ha messo a segno la prima del 2016/17 rimontando il gol dell'Alavés in avvio. Nel finale, Álvaro Morata ha realizzato la quinta rete nelle ultime quattro presenze.

Forma (tutte le competizioni, dalla più recente)
Legia: VVSSVS
Real Madrid: VVVVVS

L'opinione dei reporter: Piotr Koźmiński (@UEFAComPiotrK)
Nella gara persa 5-1 contro il Real Madrid ci sono stati comunque spunti positivi per il Legia, che è apparso migliorato e ha segnato i primi gol nel Gruppo F. Da allora, i campioni di Polonia hanno vinto due partite di campionato consecutive, battendo il Lech Poznań per 2-1 e il Korona Kielce per 4-2, e sono saliti al sesto posto in classifica dopo un brutto avvio di stagione. I due successi hanno dato fiducia ai giocatori, alcuni dei quali sono convinti di poter strappare qualche punto al Real. Forse si tratta di un'altra missione impossibile, ma i progressi delle ultime settimane fanno sognare i tifosi.

Lo sapevi?
Magiera, che aveva 25 anni e giocava centrocampista, è stato espulso l'ultima volta che il Legia ha ospitato una squadra spagnola. Maggiori informazioni nella pagina della partita.