UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Le più grandi sorprese in UEFA Champions League

UEFA.com ricorda i successi che più di tutti hanno ribaltato i pronostici in UEFA Champions League.

Kylian Mbappé ha trascinato il Monaco nella clamorosa rimonta contro il Manchester City negli ottavi di Champions League 2016/17
Kylian Mbappé ha trascinato il Monaco nella clamorosa rimonta contro il Manchester City negli ottavi di Champions League 2016/17 Getty Images

 La fase a eliminazione diretta di UEFA Champions League negli anni ha regalato emozioni indimenticabili e risultati assolutamente inaspettati, come quelli di Dynamo Kyiv Deportivo La Coruña e APOEL, capaci di superare squadre ben più blasonate a livello europeo.

UEFA.com vi racconta alcune delle soprese più eclatanti della competizione 

Monaco - Manchester United 0-0
Manchester United - Monaco 1-1 (tot.: 1-1, Monaco vince ai gol in trasferta)
Quarti di finale 1997/98

Dopo uno 0-0 in Francia, il Monaco di Jean Tigana sbarra la strada allo United, che vuole riconquistare il titolo dopo 30 anni. Il gol di David Trezeguet a inizio gara taglia le gambe ai Red Devils, privi di diversi infortunati e capaci solo di acciuffare il pareggio con Gunnar Solskjær. "Per fortuna, allo United mancava qualche giocatore, ma questo non sminuisce la nostra impresa", conclude Tigana.

Real Madrid - Dynamo Kiev 1-1
Dynamo Kiev - Real Madrid 2-0 (tot.: 3-1)
Quarti di finale 1998/99finals

La Dynamo Kyiv che ha raggiunto la semifinale nel 1998/99
La Dynamo Kyiv che ha raggiunto la semifinale nel 1998/99©Bongarts

A Madrid, l'uomo simbolo Andriy Shevchenko porta in vantaggio la squadra ucraina, che si fa raggiungere da un gol di Predrag Mijatović. Al ritorno, il futuro attaccante del Milan insacca su rigore dopo la respinta di Bodo Illgner e raddoppia su assist di Serhiy Rebrov. La Dynamo di Valeriy Lobanovskiy tocca il suo apice ed esce in semifinale contro il Bayern Monaco.

Porto - Manchester United 2-1
Manchester United - Porto 1-1 (tot.: 2-3)
Ottavi di finale 2003/04

Anche se l'espulsione di Roy Keane aiuta il Porto a vincere la gara di andata, lo United si porta in vantaggio al ritorno con Paul Scholes, ma Costinha pareggia dopo la respinta del portiere Tim Howard su una punizione di Benni McCarthy. La gara verrà ricordata per la corsa festosa di José Mourinho a bordo campo, entrata di diritto negli annali del calcio.

AC Milan - Deportivo La Coruña 4-1
Deportivo La Coruña - AC Milan 4-0 (tot.: 5-4)
Quarti di finale 2003/04

La rimonta record del Deportivo

Travolta dai campioni in carica all'andata, la squadra di Javier Irureta risorge al ritorno con i gol di Walter Pandiani, Juan Carlos Valerón e Albert Luque prima dell'intervallo, mentre il capitano Fran suggella la vittoria nella ripresa. Irureta, che aveva promesso di andare in pellegrinaggio a Santiago de Compostela "in ginocchio", è costretto a mantenere la promessa, anche se a piedi.

Real Madrid - Monaco 4-2
Monaco - Real Madrid 3-1 (tot.: 5-5, Monaco vince ai gol in trasferta)
Quarti di finale 2003/04

Surclassato a Madrid, il Monaco incassa una rete di Raúl González allo Stade Louis II, ma Ludovic Giuly firma l'1-1 prima dell'intervallo. Fernando Morientes, in prestito dai blancos, raddoppia di testa, mentre Giuly segna il terzo gol al 66'. "Tutti i giornali ci davano per spacciati - commenta Giuly -. Se lasci la palla al Real è finita, ma abbiamo dimostrato che se reggi il suo ritmo puoi vincere".

Inter - Villarreal 2-1
Villarreal - Inter 1-0
 (tot.: 2-2, Villarreal vince ai gol in trasferta)
Quarti di finale 2005/06

Il Villarreal e la fantastica stagione 2005/06
Il Villarreal e la fantastica stagione 2005/06©Getty Images

A San Siro, la squadra di Manuel Pellegrini perde in UEFA Champions League dopo 11 gare (nonostante il vantaggio di Diego Forlán), ma Rodolfo Arruabarrena decide l'incontro di ritorno e miete l'ennesima vittima illustre. Roberto Mancini se la prende con una difesa "stupida", ma Alessio Tacchinardi ritiene meritata la vittoria e dichiara: "Abbiamo dimostrato di avere un grande cuore e una voglia ancora più grande".

Inter - Schalke 2-5
Schalke - Inter 2-1 (tot.: 7-3)
Ottavi di finale 2010/11

La squadra tedesca fatica in Bundesliga ma si rifà in Europa con una vittoria eclatante all'andata (nonostante lo svantaggio al 1' con un gol da centrocampo di Dejan Stanković). "Se prima della gara qualcuno mi avesse detto che avremmo vinto di tre gol, gli avrei dato del pazzo", commenta il tecnico Ralf Rangnick.

Lione - APOEL 1-0
APOEL - Lione 1-0 (tot.: 1-1, APOEL vince 4-3 ai rigori)
Ottavi di finale 2011/12

L'APOEL gioisce dopo l'eliminazione del Lione
L'APOEL gioisce dopo l'eliminazione del Lione©AFP/Getty Images

Dopo aver superato a sorpresa la fase a gironi, la squadra cipriota compie un altro passo in avanti. Gustavo Manduca vanifica la vittoria del Lione all'andata, mentre Dionisios Chiotis para i rigori di Alexandre Lacazette e Michel Bastos dopo i supplementari. "Siamo entrati nella storia - commenta Manduca -. Sapevamo di avere una sola possibilità, quindi dovevamo dare tutto".

Barcellona - Atlético 1-1
Atlético - Barcellona 1-0
 (tot.: 2-1)
Quarti di finale 2013/14

Nella stagione 2013/14, l'undici di Diego Simeone rivince il campionato dopo 18 anni e porta gli Real Madrid ai supplementari in finale di Champios League, ma una delle sorprese più grandi è l'eliminazione del Barcellona. All'1-1 dell'andata al Camp Nou segue una vittoria di misura al ritorno grazie a una rete di Koke al 5'. "Il Barcellona è spettacolare e ti fa stancare facendo sempre girare la palla - commenta il match winner -, ma ci siamo impegnati molto e abbiamo meritato la vittoria".

Manchester City - Monaco 5-3
Monaco - Manchester City 3-1 (tot. 6-6, Monaco vince ai gol in trasferta)
Ottavi di finale 2016/17

Highlights ottavi: il Monaco batte il Manchester City in rimonta

Radamel Falcao riporta indietro l'orologio e firma una doppietta all'andata, ma viene messo in secondo piano da un giovane Kylian Mbappé e da tre gol nel finale che sembrano dare il controllo alla squadra di Pep Guardiola. Mbappé, però, dà inizio alla rimonta al ritorno, mentre il colpo di testa di Tiemoué Bakayoko suggella il passaggio del turno della squadra rivelazione del 2016/17.

Barcellona - Roma 4-1
Roma - Barcellona 3-0 (tot. 4-4, Roma vince ai gol in trasferta)
Quarti di finale 2017/18

La vittoria della Roma ai quarti contro il Barcellona

Dopo due autogol e la quarta rete nel finale di Luis Suárez nella gara di andata, la Roma ha poche speranze nonostante il gol di Edin Džeko. Al ritorno, però, Džeko apre le marcature in avvio e Daniele De Rossi raddoppia su rigore. A segnare il gol decisivo all'82' è Kostas Manolas, che qualifica l'undici di Eusebio Di Francesco. "È stato incredibile, pazzesco, non so come descriverlo", commenta Džeko. "Ci siamo riusciti quando nessuno ci credeva più".

Ajax - Real Madrid 1-2
Real Madrid - Ajax 1-4 (tot. 3-5)
Ottavi di finale 2018/19

Highlights 2018/19: Real Madrid - Ajax 1-4

Il gol della vittoria di Marco Asensio all'andata avvicina le merengues al nono quarto di finale consecutivo di Champions League, ma al ritorno Hakim Ziyech e David Neres ribaltano tutto dopo 20 minuti e l'Ajax dilaga con Dušan Tadić e Lasse Schöne. "Questa vittoria dovrebbe darci più energia per fare ancora meglio", commenta Tadić. Le sue parole sono profetiche, perché l'Ajax centra una grande vittoria contro la Juventus anche al turno successivo.

Manchester City - Lyon 1-3
Quarti di finale 2019/20

Per la pandemia di COVID-19, gli ottavi di finale si giocano in gara unica in campo neutro, all'Estádio José Alvalade. Kevin De Bruyne agguanta il pareggio per il City dopo il vantaggio di Maxwel Cornet, ma Moussa Dembélé entra dalla panchina e segna due gol, affondando l'ultima squadra inglese nella competizione. "È un anno diverso", dichiara perplesso De Bruyne mentre il premio più ambito del calcio europeo continua a sfuggire alla squadra di Guardiola.

Villarreal - Juventus 1-1
Juventus - Villarreal 0-3 (tot. 1-4)
Ottavi di finale 2021/22

Highlights: Juventus - Villarreal 0-3

Nella gara di andata, Dušan Vlahović segna il gol più veloce di sempre di un esordiente titolare in Champions League dopo appena 33 secondi, ma Daniel Parejo pareggia per la squadra di Unai Emery. A Torino, Gerónimo Rulli tiene a galla il Sottomarino Giallo, che poi segna tre gol in contropiede negli ultimi 12 minuti. "Stasera passerà alla storia", commenta Rulli. "Abbiamo avuto la possibilità di fare la storia e ce lo meritavamo".