Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Due sconfitte su due? Nessun problema!

Arsenal, Shakhtar Donetsk, Borussia Mönchengladbach, Malmö e Maccabi Tel-Aviv sono ancora a zero punti dopo due partite, ma come dimostra Paul Saffer di UEFA.com possono ancora sperare nella qualificazione.

Il gol della vittoria di Burak Yılmaz contro il Manchester United ha suggellato la qualificazione del Galatasaray nel 2012/13
Il gol della vittoria di Burak Yılmaz contro il Manchester United ha suggellato la qualificazione del Galatasaray nel 2012/13 ©Getty Images

Arsenal, Shakhtar Donetsk, Borussia Mönchengladbach, Malmö e Maccabi Tel-Aviv sono ancora a zero punti dopo due partite di UEFA Champions League, ma le loro speranze non sono ancora compromesse.

Questa è la 13esima edizione del torneo con una fase a otto gironi che porta agli ottavi di finale. Nelle prime 12, 68 squadre hanno perso le due partite iniziali, ma sei sono riuscite a qualificarsi e una si è addirittura classificata prima.

Il grafico spiega quante squadre si sono qualificate o meno dopo aver totalizzato i vari numeri di punti dopo la seconda giornata, mentre di seguito vengono elencate le sei squadre che hanno trasformato una partenza da incubo in una qualificazione.

I dati completi
I dati completi©UEFA.com

Le sei squadre qualificate (su 68) dopo le prime due sconfitte

2005/06: Werder Brema
Dopo aver perso contro il Barcelona e il Panathiniakos, il Werder ha pareggiato contro l'Udinese, battendo i friulani e i greci in casa e piazzandosi al secondo posto dietro i blaugrana. Agli ottavi, la formazione tedesca è stata eliminata dalla Juventus per la regola dei gol in trasferta.

2006/07: Inter
Battuta 1-0 dallo Sporting CP e 2-0 dal Bayern Monaco, l'Inter si è ripresa con due vittorie consecutive contro lo Spartak Moskva, vincendo successivamente contro lo Sporting in casa e pareggiando contro il Bayern (primo classificato). Agli ottavi, però, ha avuto la peggio contro il Valencia per i gol in trasferta.

2007/08: Lione
Il Lione ha perso contro Barcellona e Rangers ma poi ha centrato due vittorie contro lo Stoccarda, ha pareggiato 2-2 contro il Barcellona (primo) e ha battuto i Rangers per 3-0 fuori casa. Agli ottavi, la squadra francese è stata eliminata dal Manchester United con un 2-1 complessivo.

2008/09: Panathinaikos
Pochi avrebbero immaginato che il Panathinaikos sarebbe arrivato primo dopo la sconfitta casalinga per 2-0 contro l'Inter e quella per 3-1 sul campo dell'Anorthosis Famagusta. Il 2-2 in casa contro il Werder Brema non è stato d'aiuto, ma il Panathinaikos ha poi vinto 3-0 in Germania, 1-0 in casa dell'Inter e 1-0 contro l'Anorthosis: si tratta dell'unica squadra a essere arrivata prima posto dopo due sconfitte iniziali. La sua marcia si è interrotta agli ottavi con un 3-2 complessivo per il Villarreal.

2010/11: Marsiglia
L'OM, battuto 1-0 in casa dallo Spartak Moskva e 2-0 dal Chelsea, si è trovato subito a sei punti dalla vetta, come Malmö e Shakhtar quest'anno. Tuttavia, con un 1-0 casalingo sullo Žilina e un 7-0 in Slovacchia, ha raggiunto lo Spartak, battendolo 3-0 in trasferta alla quinta giornata e suggellando la qualificazione. L'1-0 sul Chelsea non è bastato a conquistare il primo posto;  com'era accaduto tre anni prima al Lione, il Marsiglia è partito fra le non teste di serie, arrendendosi con un 2-1 complessivo al Manchester United agli ottavi.

2012/13: Galatasaray
Alla prima giornata, il Galatasaray è stato battuto dal Manchester United, mentre alla seconda si è arreso 2-0 in casa contro il Braga. Burak Yılmaz, però, ha segnato il gol dell'1-1 casalingo contro il CFR Cluj e le tre reti del 3-1 in Romania. Il giocatore è andato a segno anche nell'1-0 contro lo United e ha firmato l'1-1 contro il Braga, affondato da un gol di Aydın Yılmaz. Dopo aver concluso il girone al secondo posto, il Galatasaray è riuscito dove altre avevano fallito, eliminando lo Schalke con agli ottavi (4-3) e uscendo ai quarti contro il Real Madrid (3-5).

In alto