UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Esame PSG per il Leverkusen

La formazione tedesca dovrà superare un ostacolo molto arduo per raggiungere i quarti di finale per la prima volta dal 2002.

Il Bayer 04 Leverkusen ha l'occasione di raggiungere i quarti di finale di UEFA Champions League, appuntamento che manca da 12 anni, affrontando negli ottavi il Paris Saint-Germain, con la gara d'andata in casa.

• Il Leverkusen non raggiunge i quarti di finale dal 2002, anno in cui centrò la finale di UEFA Champions League. Ma per farcela deve superare un ostacolo molto arduo. La formazione parigina ha vinto comodamente il Gruppo C, realizzando 16 gol. Il Leverkusen si è piazzato al secondo posto nel Gruppo A alle spalle del Manchester United FC.

Storia della partita 

• L'ultima incursione del Leverkusen nella fase a eliminazione diretta della UEFA Champions League risale al 2011/12, sconfitto 3-1 in casa e 7-1 in trasferta dall'FC Barcelona.

• Il PSG ha raggiunto i quarti di finale la scorsa stagione per la prima volta dal 1994/95 dopo avere superato 3-2 il Valencia CF agli ottavi, grazie al successo per 2-1 all'andata in Spagna.

• Il Leverkusen ha sempre superato il turno nelle occasioni precedenti in cui ha affrontato una rivale francese in una doppia sfida. Sempre nel contesto della Coppa UEFA, la formazione tedesca ha superato 4-2 l'RC Lens negli ottavi del 2006/07, l'FC Nantes (5-1) nei quarti del 1994/95 e, infine, ha avuto ragione del Toulouse FC (2-1) nel secondo turno dell'edizione 1987/88. In queste occasioni ha sempre vinto la gara in casa.

• Stefan Kiessling ha segnato l'unico gol nell'ultima occasione in cui il Leverkusen ha ospitato una squadra francese: 1-0 ai danni del Tolosa nella fase a gironi della Coppa UEFA 2007/08.

• Il bilancio casalingo del Leverkusen contro squadre francesi è di 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta.

• Zoumana Camara e Christophe Jallet sono gli unici superstiti del PSG che ha giocato l'ultima volta in Germania: 1-1 contro il Borussia Dortmund nella fase a gironi di UEFA Europa League 2010/11. Clément Chantôme firma all'87' il gol del pareggio per la squadra capitanata da Claude Makelele, attuale vice allenatore del PSG.

• Con Camara nelle sue file, il PSG ha vinto l'unico doppio confronto contro una rivale tedesca: 5-1 contro il VfL Wolfsburg nei sedicesimi della Coppa UEFA 2008/09. Guillaume Hoarau (2 gol) firmava il successo casalingo per 2-0 il 18 febbraio 2009, mentre Péguy Luyindula (2) e Jérôme Rothen erano gli autori delle reti nel successo fuori casa per 3-1.

• Il bilancio complessivo degli ospiti in trasferta contro club tedeschi è di 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte.

• Il Leverkusen ha incassato a novembre la sconfitta più pensante in competizioni europee perdendo 5-0 contro il Manchester United. In precedenza aveva però battuto FC Shakhtar Donetsk e Real Sociedad de Fútbol alla BayArena.

• Il PSG ha segnato dieci gol in tre gare esterne nel Gruppo C, nei successi per 4-1 e 5-1 contro l'Olympiacos CF e RSC Anderlecht e nella sconfitta per 2-1 contro l'SL Benfica. Contro le Aquile ha incassato la prima sconfitta in sette trasferte europee.

Incroci
• Sebbene le due squadre si affrontino per la prima volta, i due tecnici, Sami Hyppiä e Laurent Blanc, si sono affrontati sul campo quando la Finlandia ha perso 1-0 contro la Francia un'amichevole giocata a giugno del 1998 a Helsinki. Hyppiä ha prevalso quattro anni più tardi, quando il suo Liverpool FC si è imposto 1-0 contro il Manchester United di Blanc nell'unico confronto in Premier League.

• Hyppiä faceva parte del Liverpool sconfitto 3-2 nella doppia sfida contro l'Olympique de Marseille nel quarto turno della Coppa UEFA 2003/04. Fortune alterne sempre contro il Marsiglia nella UEFA Champions League 2007/08: sconfitta per 1-0 in casa e vittoria esterna per 4-0.

• Blanc è stato eliminato nella semifinale di UEFA Champions League 2001/02 dal Leverkusen: 2-2 in casa e 1-1 alla BayArena. La stagione successiva, lo United di Blanc ha affrontato di nuovo il Leverkusen nel prima fase a gironi, vincendo 2-1 fuori casa e 2-0 in casa.

• Come Ct della Francia Blanc si è imposto 2-1 in amichevole contro la Germania a febbraio 2012 a Brema, con Jérémy Ménez e Lars Bender subentrati a gara in corso. Inoltre, Blanc ha segnato l'unico gol di un'amichevole Germania-Francia giocata a Stoccarda a giugno del 1996.

• Blanc si è imposto nell'unica occasione in cui ha affrontato da allenatore una squadra tedesca in UEFA Champions League: vittoria sia in casa che fuori dell'FC Girondins de Bordeaux contro l'FC Bayern München nella fase a gironi 2009/10.

• Giulio Donati e Marco Verratti facevano entrambi parte della rosa dell'Italia che ha raggiunto la finale del Campionato Europeo Under 21 UEFA in Israele lo scorso giugno.

• Emir Spahić ha trascorso due stagioni in Ligue 1 con il Montpellier Hérault SC dal 2009 al 2011. Ha segnato il gol del pareggio in extremis nell'1-1 casalingo contro il PSG nella gara d'esordio 2010/11.

• Alex è partito dalla panchina con il Chelsea FC nella gara della fase a gironi 2011/12 contro il Leverkusen, subentrando sia nel successo casalingo per 2-0 che nella sconfitta esterna per 2-1.

• Thiago Motta ha partecipato al successo del Barcellona per 2-1 fuori casa contro il Leverkusen nella fase a gironi 2002/03, nonché nel 2-0 in Spagna. Motta era in campo contro Bender, partito dalla panchina, nell'amichevole tra Italia e Germania giocata a novembre a Milano e terminata 1-1.

• Inoltre, Bender è entrato a gara in corso nel successo della Germania per 2-1 contro l'Olanda di Gregory van der Wiel nella fase a gironi di UEFA EURO 2012, e ancora nell'amichevole vinta 2-1 contro la Francia di Blaise Matuidi a Saint-Denis a febbraio 2013.

• Edinson Cavani è andato a segno nella sconfitta dell'Urugay per 3-2 contro la Germania di Kiessling, subentrato dalla panchina, nella finale per il terzo posto della Coppa del Mondo FIFA 2010. Kiesseling ha timbrato il cartellino anche nel 3-1 dell'Uruguay in amichevole contro la Svizzera di Eren Derdiyok alla vigilia di quella fase finale.