UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La storia finora: Paris Saint-Germain

Gli otto gol di Zlatan Ibrahimović hanno fatto volare l'ambizioso Paris Saint-Germain agli ottavi di finale con una giornata di anticipo sotto la guida di Laurent Blanc.

La storia finora: Paris Saint-Germain
La storia finora: Paris Saint-Germain ©AFP/Getty Images

Il Paris Saint-Germain ha iniziato la UEFA Champions League con un senso di rivalsa ed è subito emerso come una delle squadre più in forma. Eliminato per la regola dei gol in trasferta con l'FC Barcelona nei quarti della scorsa stagione, l'ambizioso club francese sembra ancora più determinato con il nuovo allenatore Laurent Blanc, e gli otto gol di Zlatan Ibrahimović lo hanno fatto volare agli ottavi.

La storia finora
Il Paris non ha mai nascosto il sogno di vincere la competizione europea più prestigiosa per club da quando è passato in mani qatariote, ma c'è stato diverso malcontento quando ha faticato a trovare il sostituto di Carlo Ancelotti in estate. Blanc non era tra le prime scelte, eppure la sua squadra è cresciuta fin dalla prima vittoria per 4-1 in casa dell'Olympiacos FC.

Squadra più composta di quella di Ancelotti votata al contropiede, nel Gruppo C ha superato l'SL Benfica 3-0 in casa e l'RSC Anderlecht 5-0 in trasferta, con Ibrahimović a segno quattro volte a Bruxelles. Il sorprendente pareggio in casa per 1-1 contro l'Anderlecht gli ha negato la possibilità di qualificarsi con due giornate di anticipo, ma Les Rouge et Bleu si sono rifatti battendo l'Olympiacos 2-1, prima che una squadra sperimentale perdesse 2-1 a Lisbona.

Momento chiave
Anche se i risultati fanno pensare a un Paris che ha volato fin dall'inizio, le cose avrebbero potuto andare diversamente nel Pireo. Nei primi 45 minuti la squadra di Blanc è stata surclassata dall'Olympiacos ed è stata fortunata ad arrivare all'intervallo sull'1-1. I padroni di casa avevano colto due legni, ma il Paris ha mostrato nuova solidità dopo l'intervallo e segnato su tre calci d'angolo in una prestazione che ha gettato le basi per il futuro.

Giocatore chiave
"Quello che ha fatto è stato incredibile", ha ammesso il centrocampista dell'Anderlecht Guillaume Gillet dopo i quattro gol di Ibrahimović contro la sua squadra alla terza giornata. L'attaccante svedese ha ispirato i suoi, con otto gol in cinque partite giocate, e ha festeggiato la sua 100esima partita in UEFA Champions League, in casa contro l'Olympiacos, diventando il giocatore più prolifico del Paris in una singola stagione della competizione. Leader dell'attacco, Ibrahimović ha tutta la fame di chi vuole finalmente sollevare il trofeo.

Astro nascente
Il Paris era certo di essersi assicurato uno dei difensori più promettenti del mondo quando ha pagato 32 milioni di euro alla AS Roma per aggiudicarsi Marquinhos in estate, a tal punto da permettere al centrale della Francia Mamadou Sakho di passare al Liverpool FC. Il 19enne è partito titolare contro l'Olympiacos ed è sembrato a suo agio, contendendo un posto ad Alex, ha segnato due gol e fornito un assist. "Ha un gran futuro", ha detto il suo compagno al centro della difesa Thiago Silva, con Marquinhos che ha anche debuttato con il Brasile il mese scorso. "Ha solo 19 anni, ma in campo è come se ne avesse 28".

Numero
Il Parc des Princes è diventato una fortezza per il Paris in Europa, con i capitolini imbattuti in questo stadio nelle ultime 27 partite in competizioni UEFA – un record per il club. L'ultima squadra a vincere al Parc è stato l'Hapoel Tel-Aviv FC, per 4-2 in una partita della fase a gironi di Coppa UEFA il 23 novembre 2006.

Dichiarazione
"Non so se siamo il Barça francese, ma siamo più forti in questa stagione e miglioriamo in ogni partita, specialmente in termini di possesso. La cosa più importante è stata trovare una filosofia di gioco, giocare bene e difendere bene. Abbiamo trovato un sistema che ci dà equilibrio in campo, e proveremo a migliorare ancora".
Il difensore del Paris Maxwell fa il paragone con la sua vecchia squadra.