UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Lewandowski tra le nuvole

"Il Real Madrid non aveva idea di come comportarsi con noi", ha detto Robert Lewandowski dopo i quattro gol segnati per il Borussia Dortmund, e Neven Subotić ha aggiunto: "Considerato come abbiamo giocato il risultato è giusto".

Lewandowski tra le nuvole
Lewandowski tra le nuvole ©AFP/Getty Images

Robert Lewandowski, attaccante Dortmund
E' stato tutto quasi perfetto. Ovviamente sono molto felice perché abbiamo vinto 4-1 ed è stata una prestazione magnifica, ma non siamo ancora in finale. Abbiamo fatto grandi cose questa sera, ma dobbiamo restare all'erta dal primo minuto a Madrid perché sono ancora molto pericolosi.

Siamo una buona squadra e non abbiamo paura del Real Madrid, ma dovremo giocare molto bene in casa loro. Come ho detto, non siamo ancora in finale e dobbiamo assicurarci di fare bene. Anche loro vogliono andare in finale.

L'atmosfera è stata incredibile per tutta la partita. Abbiamo giocato davvero bene nella ripresa e il Real non aveva idea di cosa fare. Abbiamo segnato tre gol e giocato incredibilmente bene.

Mats Hummels, difensore Dortmund
Penso che possiamo essere molto orgogliosi della nostra prestazione di questa sera. Il modo in cui abbiamo giocato dà una misura dei giocatori e sono ancora più contento per come la squadra ha reagito al mio errore. Il modo in cui abbiamo reagito e quello che abbiamo fatto dopo è stato fantastico.

E' un risultato superbo, ovviamente, ma il Real è più forte in casa. Ci aggrediranno per 90 minuti e dovremo difenderci dai loro attacchi. Sarà la partita più difficile della nostra carriera fino a ora, ma se riusciamo a superare questo ultimo test, allora possiamo essere molto orgogliosi e questo è ovviamente il nostro obiettivo.

Neven Subotić, difensore Dortmund
Penso che considerato come abbiamo giocato il risultato sia giusto. Abbiamo creato molte occasioni e difeso bene. Non dobbiamo lasciarci trasportare troppo perché è come se fosse solo il primo tempo. Dobbiamo andare a Madrid e sapere che loro saranno molto più forti di quanto visto oggi.

Prima [dell'errore di Hummels] io non ho vinto il mio contrasto con [Luka] Modrić, quindi il gol [di Cristiano Ronaldo] è anche colpa mia. Qui la regola è che se qualcuno fa un errore, è un errore di tutta la squadra e non individuale. E' lo stesso con i quattro gol segnati. Non ne ha segnati quattro Lewandowski, è stata la squadra.

Alla fine ero sorpreso del risultato. Pensavo che il Real ci avrebbe messo più in difficoltà ma hanno giocato in maniera relativamente difensiva. Non hanno giocato come fanno di solito.