La carriera infinita di Giggs

A una sola partita dalla 1000esima presenza ufficiale, Ryan Giggs ha prolungato di un anno il contratto con il Manchester United, dove resterà fino a 40 anni inoltrati.

Ryan Giggs resta uno dei giocatori chiave dello United
Ryan Giggs resta uno dei giocatori chiave dello United ©AFP/Getty Images

A una sola partita dalla 1000esima presenza ufficiale, Ryan Giggs ha prolungato di un anno il contratto con il Manchester United FC, dove resterà fino a 40 anni e sei mesi.

Giggs ha firmato per la prima volta nel 1990, esordendo nello United a marzo dell'anno successivo. L'ultimo contratto lo lega ai Red Devils fino all'estate del 2014. Giocatore più decorato nell'era della Premier League, ha vinto ben 12 campionati, quattro FA Cup, due UEFA Champions League, due Coppe di Lega e una Supercoppa UEFA.

"Cosa posso dire di Ryan che non sia già stato detto? - ha commentato  Sir Alex Ferguson, allenatore di Giggs per tutta la carriera -. È un giocatore meraviglioso e una persona straordinaria. Ryan è un esempio per tutti noi, anche per come si prende cura di sé".

"Dà sempre il massimo e guardarlo è uno spettacolo. Settimana dopo settimana, Ryan sembra raggiungere nuovi traguardi: se non sbaglio ha segnato in campionato per 23 anni consecutivi, un record. La sua condizione, le sue qualità e il modo in cui si diverte sono ai massimi livelli e sono molto contento che abbia rinnovato il contratto".

L'ex nazionale gallese ha disputato 14 gare di campionato in questa stagione, aiutando lo United ad accumulare un vantaggio di 12 punti in testa alla classifica. "Sto bene, mi diverto e soprattutto sento di dare un contributo alla squadra - ha commentato -. Farne parte è bellissimo, perché abbiamo il morale alto e ci troviamo nuovamente a lottare su più fronti".

Entrato nel secondo tempo della gara d'andata degli ottavi di UEFA Champions League contro il Real Madrid CF, Giggs spera di giocare anche quella di ritorno in programma martedì all'Old Trafford.