UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Profilo semifinaliste: Bayern

Quattro volte vincitore della Coppa dei Campioni, il Bayern in questa stagione ha saputo collezionare ottime prestazioni mantenendo in vita sogno di vincere il quinto titolo in casa.

Profilo semifinaliste: Bayern ©Getty Images

Dal momento in cui è stato annunciato che la finale della UEFA Champions League 2011/12 sarebbe stata a Monaco, il sogno dell'FC Bayern München è stato quello di prendervi parte. Dopo essersi qualificati in extremis per la massima competizione per club continentale, i giganti teutonici adesso sono a un passo dal raggiungere l'obiettivo agognato.

La stagione
Dopo aver superato l'FC Zürich con un 3-0 totale negli spareggi, il Bayern ha messo in mostra tutto il proprio potenziale vincendo senza problemi un girone difficile come il Gruppo A con una gara da giocare, finendo davanti a SSC Napoli, Manchester City FC e Villarreal CF e perdendo solo una volta, nel match finale sul campo del City a qualificazione già ottenuta. Mentre la prima parte della stagione in Bundesliga non è filata liscia, il Bayern è tornato alla grande dopo la pausa invernale e, con la finale raggiunta in Coppa di Germania e la lotta per il titolo ancora aperta, dopo aver eliminato nella fase a eliminazione diretta l'FC Basel 1893 e l'Olympique de Marseille confida in un finale di stagione col botto.

Curriculum in semifinale
G13 V8 P5
Ultima: 2009/10 contro l'Olympique Lyonnais (1-0 in casa, 3-0 in trasferta)

Precedenti contro l'avversario della semifinale
Il Bayern ha vinto l'ultima sfida contro il Real Madrid CF nel 2006/07, e ha ottenuto il quarto titolo dopo aver battuto i madrileni nel 2000/01. I bavaresi hanno prevalso anche nel 1987 e nel 1976, ma sono stati sconfitti dagli spagnoli nel 1999/2000.

Ottavi di finale UEFA Champions League 2006/07 
Real Madrid CF - FC Bayern München 3-2 
FC Bayern München - Real Madrid CF 2-1 (agg 4-4, il Bayern vince per i gol in trasferta)

Ottavi di finale UEFA Champions League 2003/04 
FC Bayern München - Real Madrid CF 1-1 
Real Madrid CF - FC Bayern München 1-0 (agg 2-1)

Quarti di finale UEFA Champions League 2001/02 
FC Bayern München - Real Madrid CF 2-1
Real Madrid CF - FC Bayern München 2-0 (agg 3-2)

Semifinale UEFA Champions League 2000/01 
Real Madrid CF - FC Bayern München 0-1
FC Bayern München - Real Madrid 2-1 (agg 3-1)

Semifinale UEFA Champions League 1999/2000 
Real Madrid CF - FC Bayern München 2-0
FC Bayern München - Real Madrid CF 2-1 (agg 2-3)

Seconda fase a gironi UEFA Champions League 1999/2000
Real Madrid CF - FC Bayern München 2-4
FC Bayern München - Real Madrid CF 4-1

Quarti di finale Coppa dei Campioni 1987/88
FC Bayern München - Real Madrid CF 3-2 
Real Madrid CF - FC Bayern München 2-0 (agg 4-3)

Semifinale Coppa dei Campioni 1986/87 
FC Bayern München - Real Madrid CF 4-1
Real Madrid CF - FC Bayern München 1-0 (agg 2-4)

Semifinale Coppa dei Campioni 1975/76  
Real Madrid CF - FC Bayern München 1-1
FC Bayern München - Real Madrid CF 2-0 (agg 3-1)

Momento chiave
I 20 fenomenali gol segnati dal Bayern in una settimana dopo le sconfitte con il Basilea (andata ottavi di finale) e Bayer 04 Leverkusen (Bundesliga). I bavaresi hanno infilzato TSG 1899 Hoffenheim (7-1), FC Basel (7-0) e Hertha BSC Berlin (6-0), ritrovando la fiducia per far sì che questa stagione diventasse memorabile.

La frase
Jupp Heynckes, allenatore Bayern
"All'inizio della stagione ho detto ai giocatori che saremmo stati felici se fossimo stati ancora in corsa nelle tre competizioni. Alla fine dobbiamo vincere qualcosa. Abbiamo ancora molte gare davanti."

Il bomber
Gli 11 gol segnati da Mario Gomez a questo punto avrebbero dovuto portarlo in cima alla classifica dei cannonieri della UEFA Champions League, ma purtroppo deve accontentarsi della sconda piazza dietro a un incredibile Lionel Messi (14). "Non mi va troppo di paragonarmi a Messi," ha detto la punta del Bayern. "Lui è il migliore, forse anche di tutti i tempi, io segno così tanto grazie alla squadra. Giochiamo un calcio offensivo e io devo solo aspettare di metterla dentro".

L'eroe inatteso
In assenza dell'infortunato Bastian Schweinsteiger, Toni Kroos è salito sugli scudi, in particolare nell'ultimo mese. La sua potenza di tiro gli ha permesso di segnare due gol in Europa mentre la sua visione di gioco ha aperto squarci nelle difese in favore dei compagni.